GitHub-Microsoft: nulla osta incondizionato da parte dell'UE | Ufficiale

19 Ottobre 2018 34

Aggiornamento 19/10:

Come previsto, la Commissione Europea si è espressa definitivamente a favore dell'acquisizione di GitHub da parte di Microsoft. Così si legge nel comunicato pubblicato sul sito ufficiale:

La Commissione ha riscontrato che l'unione delle attività di Microsoft e GitHub sui mercati non solleva preoccupazioni dal punto di vista della concorrenza perché l'entità risultante dalla fusione continuerebbe ad affrontare una concorrenza significativa da parte di altri attori su entrambi i mercati.

Articolo originale - 8 ottobre

L'Unione Europea darà il suo nulla osta per l'acquisizione di GitHub da parte di Microsoft senza porre condizioni particolari, raccontano due fonti anonime di Reuters, a quanto pare bene informate. La decisione dovrebbe essere resa pubblica il 19 ottobre, stando a indiscrezioni sempre provenienti dallo stesso organo stampa.

L'annuncio dell'affare risale a giugno, con il suo valore di 7,5 miliardi di dollari è l'acquisizione più importante portata avanti da Redmond da quella di LinkedIn risalente ad un paio di anni fa. Con GitHub, una delle più grandi piattaforme di sviluppo software al mondo, Microsoft punta a rafforzare la propria divisione cloud e sfidare così il leader di mercato, Amazon Web Services.

Microsoft non era l'unica azienda interessata all'acquisto: in corsa c'era anche Google (naturalmente la divisione Cloud). Alla fine l'ha spuntata Microsoft perché, secondo fonti interne, gli amministratori delegati delle due società si conoscevano già.

Nessun compromesso per durata batteria a parità di prezzo? Lenovo P2 è in offerta oggi su a 295 euro.

34

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
kong

Io ho pazienza, ma tu non hai risposto alla mia domanda.
Forse mi sfugge qualcosa e ti sarei grato se mi aiutassi a capire.

Di che correttezza stai parlando?
Come se i clienti di una società di servizi (che ne so, tipo una compagnia aerea o un web host) volessero un riconoscimento economico nel caso in cui la società che gli eroga il servizio venisse ceduta.
A me sembra una cosa folle, non corretta.

Non capisco nemmeno il discorso sulla disponibilità commerciale del codice, non dipende dalla licenza con cui viene pubblicato?

Ed infine, visto che lo ripeti, perché gli autori andavano retribuiti?

Federico

Abbi pazienza Kong, questo asset è stato ceduto assegnandogli un valore di mercato in base ai suoi contenuti.
Nulla a che ridire, ci mancherebbe... si tratta di una operazione commerciale all'ordine del giorno.
Però correttezza avrebbe voluto che ai creatori dei contenuti in base ai quali l'asset è stato valutato venisse pagata una quota parte dal valore della transazione.
Non andava chiesto alcun permesso come esaltati del free software avrebbero preteso, bada bene, perchè la disponibilità commerciale del codice era già implicita con l'accettazione delle regole, ma gli autori andavano retribuiti.

kong

In che modo il codice aperto, contenuto nei repository che avete rimosso sarebbe stato un vantaggio solo per Microsoft?

~benzo

11\||||!!!!|"|!!|1@àò|!ç\1\l§!\ oh!

Simone

Si sospettavo da come ne parlavi.

Ovvio lì ci si basa sulla piena condivisione

Magho

Per forza MICROSOFT HA APPENA pagato l'UE

SteDS

Tecnicamente è condivisione anche quella solo che gli utenti fanno parte della stessa azienda o gruppo di aziende. Comunque il mio commento era riferito al servizio primario (è nato per quello) e più diffuso di GitHub ovvero quello di host di codice open source.

Federico

Molto semplicemente, se io pubblico del codice esso non deve poi favorire, in un modo o in un altro, una singola grande azienda ma deve essere genericamente a vantaggio della collettività.
Se una singola grande azienda vuole il mio codice per aumentare il valore del proprio asset, nessun problema, è il mio lavoro.
Mi scrive una offerta e poi sta a me decidere se accettarla.

Niente soldi, via il repository

Simone

Se consideriamo la parte open source...

Ma io mi riferisco per l'appunto alla parte enterprise

Federico

Vedono?
E quando mai ho scritto qualcosa riguardo al farlo vedere???

Simone

"offrire"
"Vantaggio"

Non colgo il significato di questi termini enon capisco cosa vuoi vuoi dire.

Detto questo, ritengo l'operazione molto sensata, e comprendo anche perché altrebazialtr avevano lo stesso intento

SteDS

Si condividere il materiale caricato dagli utenti, intendo il codice open. GitHub è proprio una piattaforma di condivisione

Simone

E ovvio che non li ha altrimenti importanti aziende di troverebbero in gravi problemi.

"condividere" non credo proprio, se condividessero tutti i dati provati sarebbe un vero casino

SteDS

"Che poi mi immagino già i dati di Google nelle mani di Microsoft ahahah"

Non cambia niente, il codice open è già nelle mani di TUTTI e così resterà

Luca Lindholm

Ma se il codice che avete è Open Source, quale sarebbe il problema se altri lo vedono??

-.-

Federico

No, io ho detto una cosa completamente differente, forse dovresti rileggere con maggiore attenzione.

Luca Lindholm

Ma come?

Subito sopra non aveva detto che il proprio codice, open e privato, non andava messo a disposizione di un solo colosso??

Ora avere tutto su server SOLO Amazon e Google, va bene??

-.-

Federico

Che importanza ha quali server utilizzano?

Federico

Perchè l'operazione è priva di senso.
Abbiamo tirato via i repository perchè non ha senso offrire il proprio codice Open Source a vantaggio di un singolo colosso.
Cosa differente sarebbe stato se a sostenere GitHub fosse stata una joint venture composta, magari, dalla stessa Microsoft, Google ed Apple, ossia i maggiori contributori, ma così...
Io credo che quando Google ed Apple chiuderanno i propri repository sarà anche la fine di GitHub.

0110110101100100

gombloddo

M3r71n0

Coincidenze? https://uploads.disquscdn.c...

SarDIO

OT: scusate ma ve lo dovevo scrivere, è uscita una nuova beta di Winamp sul sito ufficiale.
Mamma mia quanti feels.

Simone

Ahia, stanno messi maluccio ahahahah

a'ndre 'ci

beh, si, meglio dare i dati a google... sisi...

a'ndre 'ci

si, bambini che "microsoft bruta e cativa"

Adriano

Dalla padella alla brace quindi

zdnko

Tanto se le condizioni sono mantenute come la non-condivisione dei dati nel affair fb-wa...

Biroger

Gitlab usa Google Cloud Platform da un po' di mesi

Jeson Turner

Beh meno ignoranti su GitHub.
Scappano da Microsoft per andare su Gitlab, che si basa su server Azure (ed Amazon)…

WilliamsL

*VS Code si aggiorna alla 1.28 (non 1.8)

WilliamsL

Il tipico alarmismo di gente che odia qualsiasi cosa venga toccata dalla Microsoft (anche se in questo caso non avevano nemmeno fatto in tempo a fare nulla).

https://uploads.disquscdn.c...

Simone

"Scappati", e perché?
Non è cambiato praticamente nulla e la gente scappa?

WilliamsL

Molti utenti sono scappati su GitLab e BitBucket.

Una mossa vincente della MS sarebbe quella di offrire le repository private gratis a tutti gli utenti (come fanno appunto gli altri 2 servizi).
Il piano "Developer" che ora costa $7 al mese, lasciando gli altri a pagamento.

Un po' come hanno fatto con Xamarin rendendolo gratuito dopo l'acquisizione.
Sarebbe un modo efficace per far tornare molti utenti e spingerne ancora di più ad iscriversi su GitHub, visto che per tutte le altre funzionalità è il migliore.

Simone

Sarebbe un colpo grosso per Microsoft.

Che poi mi immagino già i dati di Google nelle mani di Microsoft ahahah

Speriamo continuino con la politica Open e non rovinino il servizio, almeno sulla parte consumer-gratuita.

News simili

- Due librerie di Minecraft sono state rilasciate Open Source.
- Visual Studio Code si aggiorna alla 1.8

HDblog @ Computex 2018: live blog continuo dalla fiera

Tutte le novità di Windows 10 1803 "April 2018 Update"

Guida Acquisto: i migliori Notebook, Ultrabook e 2-in-1 | #NATALE 2017

Windows 10 1709 Fall Creators Update disponibile: tutte le novità