Microsoft Store, arrivano le prime PWA

09 Aprile 2018 111

Nel Microsoft Store sono comparse le prime Progressive Web App. Sono 14, e la più conosciuta dalle nostre parti è Skyscanner; l'elenco completo è disponibile in fondo all'articolo. Tutte quante sono state pubblicate da Microsoft stessa - più precisamente da "Microsoft Store". Ciò significa che gli sviluppatori originali non sono coinvolti nella trasposizione sullo Store delle loro app/siti web, ma l'intervento di Microsoft è marginale.

Il crawler di Bing scandaglia il Web automaticamente alla ricerca di siti che supportano notifiche push, Service Workers e le altre tecnologie moderne che li qualificano come Progressive Web App. Microsoft dice che il Bing Crawler sta lavorando da circa un anno, e ha trovato intorno ai 15 milioni di potenziali PWA. Tuttavia, vuole scremare i risultati accertandosi di proporre solo esperienze di qualità. Una volta che tale qualità è accertata, Microsoft "impacchetta" i siti in APPX e li elenca nello Store.


In questo modo, dice Microsoft, ogni PWA viene eseguita in una propria sandbox dedicata, che per l'utente finale porta diversi vantaggi: in particolare, il consumo di risorse è inferiore rispetto all'impiego di un browser completo, e la somiglianza con le app normali è maggiore - si trovano su Start e si possono cercare con Cortana, per esempio.

Se gli sviluppatori originali lo vogliono, possono decidere di appropriarsi della propria PWA sullo Store per seguirne più da vicino lo sviluppo, oppure lasciare le cose in mano a Microsoft. È interessante osservare che le PWA risultano compatibili con ogni versione di Windows 10 e sono disponibili per ogni classe di dispositivo - dai PC a HoloLens passando per gli smartphone W10M. L'unica eccezione è Xbox. Ecco l'elenco completo noto finora:

Cerchi lo schermo con la maggiore risoluzione e supporto 4K?? Sony Xperia XZ Premium, in offerta oggi da 4G Retail Tim a 299 euro oppure da Amazon a 343 euro.

111

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Giampiero B.

Quello parla tanto per: per dirla con Leonardo Sciascia, è uno dei tanti quaraquaqua! ;-)

Oliver Cervera

lol è ma... è ridicolo!

Orlaf

Speriamo, così a Redmond falliranno di nuovo e finalmente si leveranno dalle balls.

Orlaf

Innovativo nella categoria "ignorati o non pervenuti".

Ottimo come esempio da non seguire (che i dev stanno prendendo alla lettera).

Orlaf

Come la profezia dell'anno di WM, 3 anni fa?

Orlaf

Credo CIAWA...

Balthasar intensified...

Orlaf

Quella per spurgarti la capoccia dal liquame che vi è contenuto.

Rick Deckard®

Non aprirei questa conversazione su se è meglio l'uovo o la gallina.
Il mio parere è che senza Windows e Microsoft avremmo avuto un'alternativa con un nome diverso.. magari open, magari meno monopolista, con più concorrenza... Mentre senza Google probabilmente il mondo digitale sarebbe oggi molto più limitato..

Detto questo intendevo che l'azienda Alphabet vale quasi il doppio di Microsoft, ergo difficilmente Microsoft potrebbe mai acquistarla

Orlaf

(P)athetic (W)indows (A)cademy

moichain

opps mai visto!!!

SirMau

Ma il doppio di cosa? Per i giochini sullo smartphone. Per favore..

sì, ma é un casino... Per ogni app devi fornire circa 30 icone: 5 per i browsers, 10 per i vari modelli iPhone, 5 per Windows e 5 per Android. Se ne sbagli uno, prende l'icona di default (favicon) che vedi nel tab e quindi risulta poco bello.
- esatto, hai bisogno di internet. Ma cosa succede se non hai internet? Appare la scritta: "nessuna connessione a internet". Con questo sistema invece puoi dire quali contenuti salvare in modo che puoi caricare questi quando non hai internet. Esempio sono i giochi online. Se hai un gioco scritto in JavaScript non sei obbligato ad essere connesso. A questo punto funzionerebbe. Io sto scrivendo un calendario che ti permette di vederlo anche offline (chiaramente non é aggiornato, ma é meglio di niente no?).
- non ho capito la storia dell'aprire il browser. Una Web App si esegue all'interno di un browser ridotto, ovvero si avvia più velocemente e si apre in full screen. Perché dovrebbe aprirti il browser vero?

Rick Deckard®

Solo che vale il doppio di Microsoft sul mercato

Vittorio Vaselli

Linkeresti I video confronti di cui parli? Non sono riuscito a trovarli. O almeno un hint su che parole chiave usare.

Franco Caterino

la pwa ?

Vittorio Vaselli

Con release preview è arrivato già Rs4

Vittorio Vaselli

Release preview

Vittorio Vaselli

Sopra o sotto?

Vittorio Vaselli

WhatsApp può avere la pwa

Vittorio Vaselli

Amazon comprerà entrambe

Vittorio Vaselli

AWQ

Vittorio Vaselli

Ecco perché hanno fatti Sets

mikelino666

Grazie per la risposta.
- come icona, essendo la stessa cosa di una pagina web, è come salvare una pagina web come icona e posizionarla in start..no?
- perfetto ma il 99% delle cose che si fanno tramite browser hanno bisogno di internet per dati ecc.. essendo la stessa cosa, non me ne farei niente di una app offline no?
-le notifiche mi aprono un app singola al quale poi, se voglio fare altre cose, devo aprire il browser...

Sbaglio qualcosa? Non ne capisco proprio il senso scusami..

Carlo

non mi trovi in accordo se non sul punto 4, ma è bello vederla da punti diametralmente opposti! Comunque secondo me presto sapremo se avranno successo e quanto impatteranno in più o in meno sulle risorse (velocità, storage etc etc...)

Carlo

quale app?

3 sono i vantaggi (ricorda che non ha niente a che fare con Windows, ma con OS... Infatti funziona così anche su Android):
- 1 icona come app, al posto di una pagina web
- funziona anche offline
- notifiche ti aprono l'app al posto di aprirti il browser con la scheda

Franco Caterino

ragazzi scusate la mia domanda ma cosa serva questa app?

Adriano

Ma con rs4 anche queste possono giocare della multischeda, o meglio Delle più istanze?

Ho inserito sopra un link molto interessante.
Affinché si possa parlare di PWA, la pagina web deve soddisfare alcuni requisiti. In primis deve funzionare anche da offline (cosa non triviale). Poi deve funzionare su qualsiasi risoluzione.
Devi inserire le icone e descriverle in un file manifest, ecc... Trovi nel link di Google che ho messo sotto.

mikelino666

provata quella di skyscanner ma non riesco a capirne il senso.. è la stessa cosa di una pagina web, senza ulteriori schede. Magari voglio avere più schede aperte come skyscanner e gmaps; in questo caso dovrei aprire browser e app skyscanner. Cosa ne pensate a riguardo?

SirMau

Era anche ora. Google ha voluto fare la grande, per poi ritrovarsi al punto i prima.

SirMau

documentazione pwa? Cioè?

SirMau

Tra10 anni google sarà di Microsoft. Oltre ad analisi di mercato e software copiati da altri non ha gran ché.

DeeoK

1) Velocità: allora, qui le cose son due, o comparano una PWA fatta bene con un'app fatta da schifo o imbrogliano. Perché una PWA è in JS, un linguaggio interpretato a runtime, contro un'app tradizionale che è in codice nativo. Per dire che vada meglio una PWA bisogna sputare e defecare su 50 anni di informatica. Se l'esempio è fatto basandosi su app scadenti, tipo quella di Facebook, fatte con ReactJS non è poi tanto difficile credere che la PWA vada meglio. Ma, appunto, si parla di app fatte male.
2) La memoria non è esaurita per le app ma per i dati. Chiedigli quanto pesa la cartella di Whatsapp. Io ho un centinaio di app ed il loro peso si aggira sui 4 GB. Con le PWA quanto saranno? 2,5 GB? E pensi che sia quell'1,5GB a fare la differenza? Dal momento in cui una PWA può lavorare offline (quindi si appoggia allo storage interno) la differenza di peso sarà marginale.
3) Non proprio. Il tempo necessario al rilascio dell'applicazione serve per fare verifiche. Se rendi immediato il rilascio dell'app annulli i controlli. Io potrei mettere nella PWA tutta la spazzatura che voglio.
4) Anche secondo me le PWA mangeranno tutto, perché costano poco e vanno incontro agli sviluppatori pigri. Infatti framwork come Electron spopolano. Il punto è che solo in alcuni casi è un bene.

vivi

Bene, sembrano funzionare a dovere, provata qualcuna su un 959 xl che dopo il passaggio ad un android (solo a causa della carenza delle app) non ho voluto vendere. Il SO mi piace e gira molto bene, supportato tutt'oggi con patch di sicurezza sempre precise mensilmente.

Lolloso

c'è anche il detective Conan

moichain

guarda che ti sbagli,il telefilm era cannon! non conan!

Luca

Ora Google si appropria delle sue per farle smettere di funzionare...

Tk Desimon

La prossima mossa, Conan, è trovare il colpevole. Ed è compito tuo! XD

Tk Desimon

Dipende... Se lo rompi, esce l'uovo e ti s

Carlo

eh però purtroppo le decine e decine di articoli che ho letto in questi mesi sostengono l'esatto contrario di quel che dici tu. Velocità eccome, guardati un video sul tubo di una PWA a confronto con un'app tradizionale, non c'è proprio storia, vince la PWA (nelle prove balla serenamente anche un minuto per fare le stesse cose, ciao proprio!). Peso dell'app, problema secondario? Eh, ma se ho perennemente in mano smartphone di amici e colleghi tutti con lo stesso problema: memoria esaurita, impossibile aggiornare l'OS, impossibile aggiornare le app (dai su, definendo "secondario" sai benissimo che stai mentendo a te stesso, soprattutto col peso che hanno foto e video in 4k che si mangiano da soli i 3/4 della memoria interna). Aggiornamenti immediati si, aggiorno il sito, aggiorno l'app. Con un'app normale per il MS store e per l'App store ci vogliono 3 giorni tra l'aggiornamento e la disponibilità dello stesso, se devo introdurre con la massima urgenza una feature comunque devo aspettare 3 giorni, con le PWA no. E, concludo, non mi interessa assolutamente spingere le PWA, ma la realtà è che le PWA (per i servizi web based) si mangeranno le app tradizionali in pochissimo tempo, troppi i vantaggi (economici, di tempo, di gestione, di sviluppo...) e molto pochi gli svantaggi perchè queste non vengano adottate in pianta stabile. In rete lo dicono tutti, ripeto, non sono io a dirlo, ma concordo che sarà così!

moichain

il passato diventerà il nuovo futuro? chi lo sa! speriamo però che questa volta MS si impegni sul serio he!!!

DeeoK

Uh, vero, ricordavo male.
Però è "webkit compatibile", quindi è improbabile che venga escluso dalle web app.

DeeoK

Mi sembra che tu stia generalizzando male.
"velocità": No. Un'app nativa è decisamente più performante di una web app.
"peso dell'app rispetto alla nativa": Indubbiamente la web app incide poco sulla memoria non essendoci quasi nulla lato client. E' anche vero che ora come ora è un problema secondario.
"aggiornamenti immediati": Ni: gli aggiornamenti lato server sono immediati per entrambi. Gli aggiornamenti lato client sulla PWA sono più veloci ma tendenzialmente non è un vantaggio così importante (ci metti 2 secondi in meno ad aggiornare il client, sai che rivoluzione).

In generale mi sembra che tu stia volendo per forza comparare le PWA alle trazionali app, il che è generalmente sbagliato. Il paragone può essere fatto solo ed esclusivamente su quelle app che non fanno altro che offrire servizi online (cioè dei web wrapper). Le PWA sono un buon ponte fra i due mondi ma le prestazioni di un'app nativa la PWA non le avrà mai. Facebook su Android se ben ricordo è una PWA ed ha prestazioni scadenti. Una calcolatrice (si fa per dire) come PWA non avrebbe senso. Le PWA hanno senso, ad esempio, se devi fare l'app per prenotare il treno. Perché in quel caso si parla di un'app che per il 99% del tempo si occuperà in interrogare servizi online non facendo praticamente nulla in locale.
Se poi vogliamo discutere sulla facilità di scrittura, sui ridotti costi di mantenimento e via dicendo allora siamo d'accordo. Ma non eleverei a salvatrice della patria un insieme di strumenti che dovrebbero solo facilitare alcune operazioni (sviluppo di app web) e che rischia di finir con l'essere usato dappertutto, anche dove non dovrebbe (che poi è lo stesso che sta accadendo con Electron).

Boronius

No, esisterà solo Microsoft

Carlo

penso dovrai aspettare gran poco, direi qualche giorno...

Carlo

concordo, infatti intendo dire che le PWA andranno a sostituire buona parte delle app native, ovvero, come dici tu, tutte quelle legate a pagine web (che comunque sono una marea). Un social come Whatsapp non potrà mai avere una PWA ma deve avere un'app nativa, così come un gioco. Però le PWA sono il futuro, sono abbastanza certo che tutte le aziende che offrono servizi generici web-based, anche solo per una questione di costi, si orienteranno sulle PWA piuttosto che sulle app native.

Matteo

Beh anche Asos è famosa

matteventu

No, Edge non usa Blink.

t0m1k

Certo, usami i sensori del telefono su una pwa che deve funzionare su dispositivi che non hanno lo stesso hardware e le stesse API.
Qui si parla di app generiche, che offrono informazioni generiche e non legate all'hardware o all'OS (alias pagine web).
Altrimenti parliamo di app ibride (che non mi pare minaccino le app native..anzi).
Concordo che potrebbero sostituire la maggior parte delle app attuali, ma le app native non scompariranno, resteranno quelle legate a funzionalità specifiche del dispositivo

HDblog @ Computex 2018: live blog continuo dalla fiera

Tutte le novità di Windows 10 1803 "April 2018 Update"

Guida Acquisto: i migliori Notebook, Ultrabook e 2-in-1 | #NATALE 2017

Windows 10 1709 Fall Creators Update disponibile: tutte le novità