Windows 10: vicino al 25% del mercato OS desktop, oltre il 50% di share su Steam

02 Gennaio 2017 213

Il sistema operativo Windows 10 ha chiuso il 2016 sfiorando il traguardo del 25% del mercato dei sistemi operativi desktop. I dati, come di consueto, provengono dalla statistiche NetMarketShare. Dal 23,72% registrato a fine novembre si passa al 24,36% rilevato alla fine di dicembre. Poco meno di un punto percentuale, a conferma di un trend in crescita costante, senza particolari accelerazioni.


Fa riflettere il dato di Windows 7 che, non solo continua ad essere il leader incontrastato del mercato desktop, ma registra anche una crescita passando dal 47,17% di novembre al 48,34% di dicembre - si tratta, di fatto, di un aumento superiore da un punto percentuale. Segue la consueta classifica caratterizzata dal terzo posto di Windows XP (al 9,07%), Windows 8.1 (al 6,9%) e Mac OS X 10.12 (al 2,31%), primo sistema operativo non Windows in classifica, piazzato davanti a Linux (2,21%).

Il 2016 si è concluso, quindi, senza sconvolgimenti di rilievo nel segmento OS desktop, caratterizzato dal tuttora persistente dominio di Windows 7 e da un Windows 10 che è in corsa per superare la barriera del 25%. L'arrivo di una nuova ondata di dispositivi 2-in-1 - il primo rinnovamento dell'offerta avrà luogo al CES di Las Vega - unitamente alla prossima major release di Windows 10 attesa per la primavera prossima potrebbe imprimere una nuova accelerazione al sistema operativo desktop di Microsoft, che, per il momento continua a cedere il passo a Windows 7.

La situazione cambia quando si passa ad esaminare i dati di un'altra fonte uteile per tracciare la diffusione di Windows 10, ovvero Steam, la piattaforma ben nota ai videogiocatori. In tal caso i rapporti di forza tra Windows 10 e Windows 7 si ribaltano: 1 utente di Steam su 2 utilizza Windows 10. La più recente release del sistema operativo desktop di Microsoft ha infatti tagliato raggiunto e superato il traguardo del 50% (50,35%). Il 49% degli utenti utilizza la versione a 64-bit del sistema operativo, mentre l'1,25% quella a 32-bit. Rispetto al mese scorso, l'incremento è pari allo 0,75%, ma tanto basta per mettere a segno un altro traguardo.

Tutte le altre piattaforme desktop risultano in declino su Steam. Windows 7 64-bit, nello specifico, è al 28, 60%, seguito da Windows 8.1 64-bit all'8.49%. Il rapporto completo di Steam, aggiornato al mese di dicembre può essere consultato QUI nella sua interezza.


213

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ie11

Giustissimo

Jhasoi Reguso

e vero windows 7 e il migliore e crescerà ancora nei prossimi mesi e anni a discapito di windows 10 che da un 25% calerà al di sotto del 15%

cip93

Anche Dos 3.1 gira più veloce di 7 in fusione con 8.1 di terzo livello

ie11

io ho windwos 7 e mai lo cambierò

ie11

windows 7 resterà il leader perchè è il migliore
verra superato forse dal successore del 10 se lo faranno migliore del 7

ie11

gira da schifo windwos 7 gira bene

eliodoro

si però con SSD è proprio una goduria

cip93

Ti sfido a farlo con Ubuntu con la dash lag zero risposta fulminea anche dopo clic ripetuti.. produttività rispetto a Windows???Lascia perdere e installa Windows fidati......

cip93

Io l'ho provato il 10 gira bene, questa volta Microsoft ha fatto bene fare il pignolo che lagga start è inutili specialmente per un so studiato per chi lavora non per chi cazzeggia con start.. apprezzabile che hanno recuperato lo strafalcione di 8 e 8.1

MatitaNera

Se non ottimizzi quello...

cip93

Non è un lag ma una mancata ottimizzazione della risposta della chiamata del menù start

MatitaNera

Cosa dovrei dirti? Bravo

lore_rock

Se uno scarica l'ultima iso di Windows non devi reinstallare tutto in modo incrementale, cosa che non succede nemmeno se si installa Windows 10 vecchio, invece su 7 é un macello e si tira dietro ancora pesanti problemi di un sistema nato 9 anni fa.

boosook

non e' facile aggiornare le major su debian e derivate, per come lavorano i package manager. D'altra parte ci sono anche evidenti vantaggi: se reinstalli windows, devi applicare tutti gli update o quasi in maniera incrementale, ci vogliono due giorni. Una volta lasciai windows 7 a installarsi e dopo un giorno e mezzo in cui ininterrotamente applicava aggiornamenti ottenni un errore di memoria esaurita. Dovetti espandere la ram a 8gb e lasciarlo altri due giorni. Con linux, installi e lui scarica direttamente l'ultima versione dei pacchetti. Con linux, qualsiasi software installato viene aggiornato assieme agli altri pacchetti. E' una filosofia diversa, con i suoi pro e contro. Per me non e' un problema reinstallare ogni qualche anno.
Ad ogni modo, esistono anche le distribuzioni rolling...

lore_rock

Allora purtroppo era come immaginavo.
Io la vedo una grossa dimostrazione di debolezza, é come se sapessero che ci sono grossi limiti e invece di lavorare affinché possano esistere aggiornamenti da major a major senza dover formattare non te lo lasciano fare perché almeno é più sicuro.
Vado in tasca a tutti i problemi di Windows ma quantomeno ci lavorano sul fornire aggiornamenti a tutti in maniera più semplice possibile, e w10 si installava come aggiornamento di 7, e questo dice quanto lavoro ci sia stato dietro.
Anche io con ubuntu mi ritrovai la partizione completamente morta dopo un aggiornamento ma basterebbe che ti facesse fare l'aggiornamento alla versione nuova creando una unità di ripristino qual'ora ci fossero problemi.
Io su un vecchio pc avevo mint e mi piaceva molto ma mi piace anche poter provare cose nuove e dopo aver visto i limiti di aggiornamento ho praticamente perso interesse verso la piattaforma.

ste

Be w10 dovrebbe essere stato agevolato dalla tragedia w8 +aggiornamento gratuito. Vista al momento del lancio di w7 aveva più quote di w8

Wunderleo

Windows 7 è stato agevolato dalla tragedia di Vista, appena è uscito un Windows nuovo hanno aggiornato tutti!

Ettore

ormai siete talmente paranoici che vedete lag ovunque, ho istallato per prova su un vecchio noetebook hp del 2007 con 1gb di ram e non ha nessun lag il menu start e windows in generale gira meglio del 7

Ettore

un inutile ecosistema insomma, 4 cacatine giusto per chiamarlo ecosistema

Michele M.

No, la licenza originale serve. Però se anche formatti, installi 7 originale e poi 10 sei ancora in tempo per fare l'aggiornamento gratuito.

manu1234

non dico che non possa farlo, ma non è il fatto che sia uwp o come è stata fatta il problema, i casi sono due: o un hard disk meccanico di scarsa qualità, oppure una gpu veramente molto scarsa. ovviamente anche entrambe le cose. i tuoi clienti che parco macchine hanno?

MatitaNera

prendo atto che a te non l'ha mai fatto...io ho un parco macchine dei clienti (le più disparate) dove è ricorrente...ma tant'è...

boosook

Se passi da major a major, devi riformattare. L'upgrade si puo' fare ma e' sconsigliabile. Come con ubuntu, del resto... ricordo ancora gli upgrade da ununtu 8 a 10 e poi a 12, furono una mezza tragedia, ed erano tutte LTS.
Se passi da minor a minor, es. 18.0->18.1, c'e' un normale upgrade che semplicemente aggiorna i pacchetti.
Mint si basa sulle LTS di ubuntu, percio' non e' una distribuzione per chi vuole sempre l'ultima versione. Per farti un esempio, quando l'ho installata tre anni fa sono passato da 17 a 17.1, 17.2 e 17.3 senza reinstallare. Adesso ho installato la 18, riformattando, e conto di farci finche' non cambio il portatile aggiornando solo i minor update. :)

Box2Tux

In teoria si, peró non lo so

manu1234

A me non da nessuno di questi problemi, l'ho visto fare solo su th1 senza patch del day one. Considera che è uwp e gpu powered a differenza di quella di w7, quindi terminali con integrata vecchia possono avere problemi (colpa di intel)

Boronius

Vedrai che la ragione la trovi in fretta quel giorno che ti si impallerà tutto

ste

No perché perché se w7 cresce di un punto percentuale significa che la gente lo va a cercare, potenzialmente potrebbero anche essere prodotti venduti con w10 a cui successivamente è stato installato il 7

MatitaNera

io dico una cosa, non è possibile che nel 2016 il tasto "start" anche su macchine performanti abbia dei lag, dei ritardi di risposta, o peggio si blocchi...rimpiango i vecchi sistemi operativi in cui almeno questi aspetti giravano sempre...se il tasto start è una UWP la vedo bene...

emmeking

Gentile e pacato come al solito vedo.

CAIO MARI

L'usato non si butta e il nuovo si somma al vecchio

CAIO MARI

Quello del nuovo, ma le macchine usate non sono morte, anzi

Bigeagle

guarda è sicuramente una gran console, e poi la slim veramente spettacolare, peccato che ai miei occhi ha perso molto appeal visto che gioco anche su pc e ormai non esistono più esclusive xbox. le uniche esclusive che mi mancherebbero sarebbero halo 5 e sunset overdrive, per me quindi non vale la pena acquistare una console per soli 2 giochi.

Boronius

"migliore" è una parola grossa...

lore_rock

Da una parte meglio che abbia fatto breccia lato consumer che lato aziendale perché le aziende sono spesso legate in ambito Windows e spesso basta "solo" fornire il giusto supporto fino al rinnovamento del parco macchine/software, mentre lato consumer far perdere fiducia é un attimo.

lore_rock

Domanda. Come si aggiorna mint a una nuova versione?

Matteo795

Non l'ho presa perché ho preso la ps4 2 mesi prima (a mio fratello interessavano le esclusive)

M_90®

nono, semplicemente ho preso la miglior console in commercio :).

Bigeagle

meno male che non hai preso console nintendo che sono per bimbi!

Cit.

M_90®

la puoi prendere ora visto che il prezzo è quello.

Matteo795

Ancora mi pento di non aver preso la versione normale a 199 euro a febbraio scorso.

Matteo795

Ma infatti stessa cosa per Windows, i miei genitori hanno usato un pc con xp fino al settembre 2014..

Matteo795

Volevo risponderti, ma la mia risposta puoi riassumerla dalla risposta di Michele m.
Ciao

Matteo795

Ti ringrazio

7strings

Perché l'utenza Mac ha sempre pagato 14 euro, all'epoca Windows costava oltre 100 euro, quindi pareva molto poco è un sistema nuovo arrivava mediamente ogni due anni

Matteo795

Se c'è gente così tirchia che spendeva 900 euro per un telefono e non voleva pagare WhatsApp (0,89€) non vedo perché 14€ li spendevano volentieri

M_90®

ma con l'abbonamneto gold posso scaricarli gratis? che tu sai posso utilizzare un abbonamento per più profili giocatore? sta scaricando la patch di BF e non posso controllare nulla, ho paura che la mia schif0sa connessione rallenti :(.

fire_RS

Uguale, basta che lo prendi :) è l'unico gioco che rimpiango della One avendo preso la ps4

Luca

PC gamer tutta la vita!

Luca

No ma in teoria molto semplicemente quando parte la procedura fa il suo controllo del seriale... E' valido? Allora prosegue... Non è valido? Allora ti mostra una schermata per l'inserimento di un seriale... Almeno così era con l'aggiornamento a Windows 10 durante l'anno gratuito, mi capitò di vederlo... Non mi è capitato con quell'exe perché la copia era originale, ma dubito abbiamo creato procedure diverse, al più si differenziano per parametri diversi... Comunque in generale è più semplice crackare Windows 7, una volta fatto (e te ne accorgi dalle risorse del computer che mostra la dicitura "Windows è attivo" o simili) non se ne accorge nemmeno... Io stesso ho aggiornato durante l'anno gratuito una copia di Windows 7 crackata, o meglio preattivata... Roba che durante l'installazione di 7 non chiedeva nulla, finita l'installazione Windows risultava attivo e durante l'aggiornamento a 10 non ha chiesto alcun seriale... Tentar non nuoce ed eventualmente se hai un disco o ISO di installazione di una copia non valida di Windows 7 puoi provare su una partizione... Se va tutto liscio lo fai su quella principale ;)

Norman Tyler

peccato che il mercato desktop e laptop ha costantemente segnato il - dal 2011

Microsoft Surface Laptop 3 13" e 15": ora anche con AMD Ryzen | Anteprima VIDEO

Surface: tutte le novità presentate da Microsoft

Dell XPS 13 2-in-1 e 15 OLED al Computex: più compatti e potenti | Prezzi | Video

HDblog @ Computex 2018: live blog continuo dalla fiera