Microsoft Translator, le nuove API portano la traduzione in tempo reale su app di terze parti

31 Marzo 2016 0

Durante il Build 2016, Microsoft ha presentato una nuova versione delle API di Microsoft Translator. La novità principale è che grazie ad esse gli sviluppatori potranno implementare nelle loro app un servizio di traduzione in tempo reale delle conversazioni.

Inizialmente il servizio sarà in grado di tradurre in tempo reale sia speech-to-speech (traduttore personale, per esempio) che speech-to-text (creazione automatica di sottotitoli eccetera). L'input può essere riconosciuto in un numero limitato di linguaggi; per quanto riguarda le conversazioni sono in totale otto, mentre per le singole parole diciotto. Entrambi gli elenchi includono l'italiano. L'output, in ogni caso, è fornito in tutte le oltre cinquanta lingue supportate (Klingon incluso? Bisognerà provare).

L'API è disponibile per l'acquisto sull'Azure Marketplace; è disponibile un periodo di prova di 2 ore per tutti gli sviluppatori interessati a implementarla nella loro app.


0

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

HDblog @ Computex 2018: live blog continuo dalla fiera

Tutte le novità di Windows 10 1803 "April 2018 Update"

Guida Acquisto: i migliori Notebook, Ultrabook e 2-in-1 | #NATALE 2017

Windows 10 1709 Fall Creators Update disponibile: tutte le novità