Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Microsoft Build 2015 | Milano. L'intervista di HDblog.it

10 Giugno 2015 453

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Milano rientra nelle 23 città che hanno ospitato e che continueranno ad ospitare nei prossimi giorni il Microsoft Build Tour, un evento di respiro mondiale dedicato al mondo degli sviluppatori interessati ad approfondire i temi del nuovo sistema operativo Windows 10.

Incontri - ai quali si può accedere gratuitamente - particolarmente utili per coloro che non hanno potuto prendere parte alla Build Developer Conference 2015 che si è tenuta dal 29 aprile all'1 maggio a San Francisco e che ha permesso di fare il punto sullo stato di sviluppo di Windows e dell'ecosistema dei prodotti e dei servizi della casa di Redmond. Abbiamo preso parte all'evento sintetizzato dal filmato in apertura.

Parola d'ordine Universal Windows Platform, ovvero il sistema operativo unico che funziona sui dispositivi più disparati (PC, tablet, ibridi, smartphone, Surface Hub, Xbox, dispositivi 'smart' rientranti nella categoria dell'Internet delle cose). Una rivoluzione per Microsoft e per il mondo degli sviluppatori che potranno realizzare le nuove Universal App: un'unica app, nata per funzionare su PC, tablet e smartphone, un unico codice e un unico ambiente di sviluppo. Nessuna 'magia', ma il risultato finale di una combinazione di fattori: le linee guida di Microsoft, i nuovi controlli all'interno del sistema operativo e i trigger di Visual Studio che permetteranno di creare le app in grado di adattarsi automaticamente al dispositivo di destinazione.


La natura condivisa tra Universal App per PC, tablet e smartphone pone le basi per ampliare le potenzialità di quest'ultima categoria di prodotti. Trattandosi della stessa applicazione, sarà possibile - grazie a Windows 10 Continuum - utilizzare tramite smartphone app come Word ed Excel in maniera molto simile a quanto avviene su PC, dopo aver collegato mouse e tastiera. Tale funzione sarà supportata nei futuri smartphone Windows 10.

All'interno del nuovo Store del sistema operativo confluiranno app Android e iOS opportunamente convertite in app Windows 10. Microsoft è chiara nel sottolineare che non si tratterà di app semplicemente emulate, ma del vero e proprio sviluppo di app Windows 10, partendo dal codice delle versioni Android e iOS importato in Visual Studio tramite appositi bridge. Le differenze rispetto all'emulazione sono evidenti e si traducono in un miglioramento delle prestazioni e in un'interfaccia più in linea con le linee guida del sistema operativo. Microsoft si pone poi un ulteriore obiettivo che è quello di far confluire nello store di Windows 10 anche gran parte dei 16 milioni di applicazioni Windows attualmente disponibili. I vantaggi si tradurranno in una maggiore facilità nel reperirle e in una maggiore flessibilità nella gestione (incapsulando le app in un contenitore e virtualizzando intorno ad esse file system e registro, le attività di installazione e disinstallazione verranno portate a termine in maniera più rapida e con meno interferenze nel registro di sistema).

Nel corso dell'evento, per ovvie ragioni essendo rivolto agli sviluppatori, si è dato particolare enfasi agli aspetti che più incideranno sull'ecosistema di app di Windows 10, destinato a crescere in maniera importante, ma, come abbiamo avuto modo di sottolineare nel corso dei mes,i Microsoft sta rinnovando in maniera significativa anche interfaccia e funzioni della versione desktop e mobile di Windows e i servizi connessi. Una vera rivoluzione nel mondo Windows che potrà essere toccata in maniera ancor più tangibile a partire dal 29 luglio prossimo, data di esordio di Windows 10 in versione PC/tablet/ibridi.


453

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
leoniDAM

Ma è naturale, i software, così come certi dispositivi non è che si progettano, si producono e si distribuiscono in qualche mese.
Certo nel 2008 Microsoft non aveva idea di come concretamente sarebbe stato Windows 10, ma diciamo che l'idea di realizzare una unica piattaforma universale è partita all'epoca.

e.Mac

Conversazione molto interessante questa, mi hai dato degli spunti su cui riflettere, soprattutto si capisce che all'interno di aziende tecnologiche grandi come Microsoft la pianificazione è fondamentale ma soprattutto che mentre noi usufruiamo di un loro prodotto, loro stanno lavorando a cose che neanche immaginiamo (chi avrebbe immaginato nel 2008, usando Vista, che Microsoft aveva in programma tutto ciò?) ;-)

leoniDAM

Lo sviluppo di WP7 è iniziato prima che partisse l'Experiment 19 nel 2008, questo fa si che indipendentemente da quando fosse terminato Experiment 19, mai WP7 avrebbe potuto adottare il kernel NT, non potevano cambiare a metà dallo sviluppo.
Probabilmente Experiment 19 è terminato ben prima del lancio di WP7.
Ti dirò di più: il progetto di Microsoft fin dall'inizio è stato Windows 10. Lo scopo finale era arrivare a quello che fra un mese verrà rilasciato.
Per arrivarci però c'è voluto tempo perché Microsoft ha dovuto reinventare tutta la piattaforma, a partire dal core (fra cui il kernel, sul quale però parte del lavoro era già stato fatto con Vista e Windows 7), passando per la piattaforma di sviluppo, l'interfaccia (intendo dire l'interfaccia di Windows, ma il modo e le tecnologie che gli sviluppatori usano per loro apps), il deployment, fino al business model.
Le alternative erano due o rilasciare il prodotto quando fosse tutto pronto cosa che avrebbe richiesto molto tempo e da un lato c'era il rischio che Windows 7 diventasse un nuovo XP (anche se XP è durato così tanto per altri motivi), dall'altro il mercato PC decresce mentre i concorrenti nel settore mobile corrono.
L'altra soluzione era quella di procedere per step e continuare a rilasciare nuove versioni dei sistemi operativi ognuno dei quali avrebbe rappresentato un passo nel percorso per arrivare a W10.
E' lapalissiano che Microsoft abbia scelto questa seconda opzioni ed i vari sistemi operativi rilasciati da Microsoft, in questi anni, portavano con loro un pezzo di W10.

e.Mac

Allora l'esperimento di Microsoft Research era ancora in corso quando nel 2010 decisero di lanciare Windows Phone 7 per non perdere ulteriore terreno nei confronti di iPhone, basandolo su Windows CE e non su NT (dato che appunto non era ancora pronto per architettura ARM). Cosa che si è poi realizzata con WP8. Seguendo il tuo ragionamento, quindi, se l'esperimento della portabilità fosse stato completato già prima del 2010, avrebbero fatto uscire un WP7 già basato su NT invece che su CE, giusto? Cioè, basare WP su NT era il loro progetto fin dall'inizio ma sono usciti in un primo momento con WP7 basato su CE perché l'esperimento della portabilità non era ancora pronto e quindi aspettando avrebbero perso terreno nei confronti di iPhone?

leoniDAM

Semmai il porting potrebbe essere stato finito nel 2012, quando è stato rilasciato Windows Phone 8.
Questo non è un processo che fai in un mese.
Comunque le cose sono un po' più complesse, Microsoft Research ha iniziato a sperimentare con il kernel NT su ARM nel (tardo) 2008, quando Microsoft ha deciso il trasferimento tecnologico dal progetto sperimentale al prodotto commerciale e di iniziare e finire il porting della versione commerciale del kernel non è dato saperlo, presumibilmente hanno iniziato fra il 2009 ed il 2010.
Comunque cerca informazioni sul progetto chiamato Experiment 19.
Mentre se vuoi conoscere la genesi delle Live Tile cerca info sul progetto TapGlance.

e.Mac

Domanda: hai detto che Microsoft ha cominciato il porting del kernel su ARM nel 2008. Ora, il kernel di Windows è NT, il porting su ARM non ne è stato iniziato nel 2012 quando si è passati per Windows Phone da CE (che era già concepito per il mobile) a NT?

Fanon

Io prenderei un wp con w10 solo se il porting delle app da iOS e da Android è decente. In teoria si otterrebbe un os fluido (quelli attuali lo sono anche con uno "sputo" di hardware) e tutte le app che fino ad ora mancavano, magari anche a prezzi non troppo alti.
Ovviamente si aspetta l'uscita prima di dire l'ultima, queste sono supposizioni.

Yuto Arrapato

ho un pc che verrà aggiornato a W10. Stringi stringi perchè il mio prossimo smartphone dovorebbe essere WP? Che vantaggi avrei? continuum non mi interessa granchè per adesso.

vincitek

Gira gira praticamente hanno inventato la sandbox mah.

Luke2375

Puoi fare entrambe le cose, disegnare una unica UI responsive, oppure diverse UI per diversi device. Oppure fare un mix dei due approcci

Ph03n1x

Io so solo che per ora le app per WP sono una pietà.
Esempio tipico, VLC.
Su android è usabilissimo, su WP una m3rda cosmica.

Giampiero B.

Dopo un periodo di scarso entusiasmo, da alcuni sono tornato in Microsoft (dapprima con un Lumia 610) e dopo alcuni anni la mia riconversione all'azienda di Redmond è totale. Sto digitando da un Surface Pro 3 (ho già prenotato la mia copia di Windows 10) e l'interesse per questo rivoluzione di Microsoft è altissimo. Mi auguro - sono fiducioso - che i frutti arrivino copiosi sul mercato...

alessandro

Windows non ha mai perso il suo monopolio. I PC in commercio sono sempre stati quasi tutti Windows, solo una minima parte sono Apple. Microsoft sta semplicemente cercando di farsi spazio in un nuovo settore

Francesco

A facc ro c@zz!

toniup

l'approccio che hai con i media query ! :D

fabrynet

Diciamo che se davvero dovessero riuscire a far confluire tutte le App di tutti i sistemi e creare un ambiente unico di programmazione per ogni device, si potrebbe tornare ad un nuovo monopolio di Microsoft come ai tempi di Win 98,XP ecc. Poi non so come andranno realmente le cose, ma potrebbe essere uno scenario possibile...

corrado

provato sul mio! identica scelta!

corrado

mi hanno bloccato due risposte sull'ultima wwdc apple in risposta ad insider, non ho fatto neanche in tempo a dare invio e cancellato. il testo.... parli giusto per dar fiato alla bocca!

Claudio Antonetti

Ok questo mi rasserena. Il porting di un App dipendera quindi solamente dallo sviluppatore, quindi dalla volontà di incrementare le proprie entrate a costo praticamente zero!!

Alex Citton

Google non ha assolutamente questo potere... con Youtube ha modificato le proiprie API, ma per le app che non sfruttano i suoi servizi non ha un briciolo di voce in capitolo.

Raffael

E che casini vuole fare?! il codice sorgente è degli sviluppatori! Il porting è solo uno strumento, nulla vieta di convertire "a mano" l'applicazione! Peraltro, furbescamente hanno reso più facile il porting da iOS piuttosto che Android...in modo tale, che i dev che hanno la doppia app, preferiranno quella di iOS se dovessero attuare un porting

Mik

Non credo proprio siano responsive, molto più probabile un approccio simile a quello che già c'è su Android o Xamarin ovvero, io sviluppatore disegno le diverse UI per ogni tipo di device o specifica o dimensione schermo o altre discriminanti e poi l'app automaticamente capisce quale usare a seconda del device.

Claudio Antonetti

La cosa triste in tutta questa ottima rivoluzione che sta attuando Microsoft, è che probabilmente Google boicotterà gli sviluppatori che convertiranno le proprie App usando la Universal Windows Platform.... Già ha fatto macelli solo con Youtube, figuriamoci poi con App convertite!!!

Matteo Pozza

CONFERMO. mai scritte, ma se scrivo "porco" e faccio spazio il risultato è quello dello screen! ahahah Matt7even corrado

Lucap6

Sorry, avevo interpretato male.
Daje

Federico G.

Pensa che di solito quando ci sono le notizie Apple si fiondano 70 persone solo per scrivere che iPhone fa schifo, in più mettici le risposte di chi gli va dietro, moltiplicalo per il numero di ore inutilizzate nella vita di queste persone e ti viene fuori il numero di commenti!

Virkash

Boh, io ho tre lingue e, a parte quando per sbaglio lascio una invece che un'altra, non mi capita mai di premerlo per sbaglio. E' tra le emoticon, i caratteri speciali e la z, non proprio tasti che si usano frequentemente...

xyzkkk

Guarda, io preferisco non avere quel tastino se no continuo a premerlo (e ho un 5 pollici)

talme94

Ok, grazie

Gio123

va beh, ma se il correttore ti corregge "hi" (inglese) in "ho" (italiano)... è un po' una scocciatura

Avimux

Me lo auguro anch'io.

Chris

Grazie molto gentile :)

Fabio Santini [MS]

No perchè il software è stato compilato per girare su quel determinato tipo di processore. Girerà su Windows 10 e potrà essere pubblicato sullo Store ma non potrà girare anche su altri processori. Se sviluppi usando invece la Universal Windows Platform avrai la possibilità di scrivere un codice che girerà dovunque ci sia Windows 10.

xyzkkk

beh, l'inglese lo conosco e quindi non mi serve l'autocorrettore :D

Luigi

Non mi hanno fatto pubblicare un post che schifo!!!

fabrynet

Molto molto molto interessante. Direi che quest'anno Microsoft è quella che ha portato le maggiori novità sia per gli sviluppatori che per gli utenti. Prevedo a breve una rinascita di Microsoft sia nel mondo mobile che desktop...

VelvetUnderground93

Ot: da quando c'è la versione mobile di hdblog? O.O

Fabrizio

Senza la swift ci metterei una settimana a scrivere un messaggio in tedesco xD

fire_RS

infatti..come quello che fa swiftkey su android

Fabrizio

Il top sarebbe avere più lingue attive simultaneamente, compresi i caratteri speciali (Umlaut)

CoffeyM

OT: Voi di HbBlog faccio fatica a capirvi: usate la moderazione per eliminare commenti di Patatoso Morbidoso che non dà fastidio a nessuno ed è folletto divertente, mentre quotidianamente ci dobbiamo sorbire le personalità multiple di un hater che si fa chiamare una volta Rick Deckard, un'altra BeHuman, un'altra ancora Trilly.
Bravo chi vi capisce a voialtri!

Holy87

1,2,3: Guarda che queste cose le puoi benissimo mettere nella cartella utente, plugin compresi e il programma va a leggerli, non ci vuole poi molto... Poi come ti ho detto NON è obbligatorio, se vuoi le Mod puoi comprarlo da un'altra parte, nessuno te lo vieta. Ma da qui a farsi altri problemi è solo paranoia.
4) Alla Build hanno mostrato come le App possono interagire tra di loro
5) Le aziende serie sono quelle che ci guadagnano. Secondo te una visibilità sullo store e pirateria ridotta gli fanno schifo?
6) VLC funziona male perché è una modern app con WinRT ancora non matura, e ad ogni modo è stato completamente riscritto.

Thorin

Assolutamente moda!!

felix

esempio perfetto xD

antoniolion94

un ativ aggiornato xD

Adriano

Non credo ancora a lungo

toniup

in pratica le app sono responsive !
il web sta invadendo altri settori (lo dico in modo positivo) e la sua logica è premiata...

Luigi

I soliti italioti sempre qualcosa da ridire sull'Italia.

leoniDAM

Era una battuta...
Take it easy

corrado

bella intervista, pecca solo l'audio. ho dovuto mettere il volume al max!

Abbiamo rifatto la nostra workstation, ora è tutta ASUS ProArt!

Acer Predator, nuovi laptop in arrivo. C'è anche un monopattino! |VIDEO

Recensione Asus ROG Strix SCAR 18, una bomba con Intel Core i9 14th gen e RTX 4090

Che anno sarà il 2024? Le nostre previsioni sul mondo della tecnologia! | VIDEO