Windows 10 e Linux sempre più vicini: arriva anche Ubuntu

10 Luglio 2017 301

Aggiornamento 10/07

Finalmente è arrivato, sempre per gli Insider e con le stesse modalità descritte di seguito, anche Ubuntu. La versione esatta è la 20170619.1, e si basa su Ubuntu 16.04 LTS. Aggiungiamo il link, per maggior chiarezza, vicino agli altri, più in basso nell'articolo.

Post originale - 26/06

Microsoft lo aveva annunciato in occasione della Build Conference 2017 e la notizia si è puntualmente concretizzata nelle scorse ore. Due distribuzioni Linux, openSUSE Leap 42 e SUSE Linux Enterprise Server 12, sono state avvistate nelle scorse ore nello Store e risultano al momento scaricabili per chi utilizza una delle più recenti versioni di Windows 10 Creators Update e fa parte del programma Windows Insider. L'installazione è andata a buon fine sul nostro sistema aggiornato all'ultima build 16226.

Chi ha seguito l'evolversi dell'approccio multipiattaforma manifestato negli anni da Microsoft saprà, per quanto riguarda Linux, che ormai da diverse release Windows 10 integra un sottosistema Linux (WSL, Windows Subsystem for Linux) ulteriormente affinato con l'aggiornamento Windows 10 Creators Update. In sintesi, dopo aver scaricato le due distribuzioni sarà possibile avviare l'esecuzione in finestra.

Preliminarmente bisognerà attivare il sottosistema Linux tramite la sezione attivazione o disattivazione delle funzionalità di Windows:


openSUSE Leap 42 viene descritta come una distribuzione stabile ed adatta ad un pubblico molto vasto: dai neofiti agli utenti esperti interessati a provarlo sia in un contesto desktop, sia in ambito server. Incluse nella dotazione software figurano anche oltre 1000 applicazioni open-source. Maggiormente rivolta all'utenza professionale è SUSE Linux Enterprise Server, adatta a carichi di lavoro mission-critical fisici e virtuali basati sul cloud.

Per procedere al download delle due distribuzioni Linux è sufficiente collegarsi allo store di Windows 10 - richiede una recente release Windows Insider:


SI ricorda che le distro SUSE Linux sono le prime ad arrivare nello Store di Windows 10, ma il numero è destinato ad espandersi ulteriormente. Prossimamente sarà il turno di quelle di Ubuntu e Fedora.

Il più piccolo top gamma 2016 che accontenta tutti? Samsung Galaxy S7, compralo al miglior prezzo da Media World a 399 euro.

301

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Paolo La Manna

Perché?

FabrizioSilveri

Paolo, mi sa che stai parlando di un mondo che non esiste

Paolo La Manna

Il 70% dei casi GNU/Linux è molto più facile da usare di Windows per gli utenti medi. Dipende soprattutto dalla distribuzione.

Per me è meglio usare GNU/Linux, e usare Windows in virtuale. E comunque è meglio sviluppare applicazioni anche per GNU/Linux (meglio se Open Source)

FabrizioSilveri

un what?

FabrizioSilveri

Ma perché? Windows ha tonnellate di software che Linux si sogna solo ed e' molto semplicemente piu' semplice da usare. Perché usare entrambi sarebbe peccato capitale?

Sebastiano Trunfio

Ho provato dopo Windows e varie distro Linux a configurare arch su un vecchio computer, altro che due giorni, ci ho messo una settimana (con tutti i tutorial in giro per il web). Però c'è da ammettere una cosa, arch Linux è l'ideale per recuperare vecchi catorci e farli funzionare nuovamente, ora dovrebbe avere anche l'installer se non sbaglio

Paolo La Manna

Tra l'altro è meglio il "grande casotto" che il cancro di nome Microsoft.

Paolo La Manna

Lo so che Linux è il kernel, infatti perché ho detto "GNU/Linux"? Perché è il software GNU + kernel Linux.

Boronius

Ok ma esiste anche Ubuntu Mobile se non erro. Eppoi Linux gira e rigira è solo il kernel, tutto il resto è una giostra di sorgenti compilati e script che ognuno fa come gli pare, non a caso è tutto un grande casotto. Peraltro GNU avevano il loro kernel Hurd, perché erano in una diatriba con Torvalds o roba simile, ma non sono sicurissimo perché sono anni che non seguo le trovate di Stallman, già 20 anni orsono mi aveva stufato.

Paolo La Manna

Io parlo di distro Linux su PC (GNU/Linux). Android è una distro Linux un po' a se, per lo più per dispositivi mobili..

Boronius

Che hai scritto una frase priva di senso, uno può voler usare Linux (il kernel) e quindi usa Android. Cambiando soggetto, uno potrebbe voler giocare con il Commodore 64 e quindi usa un emulatore, ok non è il massimo però funziona.

Paolo La Manna

Perché scusa? Non ho capito bene cosa vuoi dire

Boronius

E quindi quello che avevi affermato oggi come oggi è una stupidäggine

manu1234

fra un po' arriva ReFS

Luca Lindholm

È da un bel po' di tempo che tento di spiegare come lo stato di Hover (passaggio del puntatore sopra un controllo) sia una cosa molto importante e molto ben sviluppata su Windows, a maggior ragione ora che sta arrivando il Fluent Design che introdurrà l'illuminazione.

Ma niente... tutti dicono che dico baggianate...

Paolo La Manna

Tra non molto lo userò per gaming

Paolo La Manna

E quindi?

Boronius

Android non è certo un Windows, tutti gli utilizzatori di Android in un certo senso usano una forma di Linux

Boronius

È vero solo in parte. Ad uso ufficio quello che dici è realistico, ma esistono persone (gente esperta di solito) che usano Linux con profitto.

Paolo La Manna

Non ho capito bene cosa vuoi dire

Paolo La Manna

Ne sei davvero sicuro?

Boronius

E i device Android?

Boronius

Si tratta di una opzione per informatici esperti

Boronius

FAT32 risulta comodissimo, non a caso viene utilizzato

Pariflessioni

Ma noooooo. Come fai a dire che l'esperienza d'uso è primordiale? (I browser sono identici..)
10 anni fa forse era cosi, ma ora Linux è avantissimo come esperienza d'uso e come stabilità. Ci fossero più applicativi e maggiore compatibilità e sarebbe il top.

Ma non é pericoloso dare un "accesso diretto" al kernel? Windows blocca molte funzionalità come "format C:" oppure "fdisk" per proteggere il sistema.
Non é un po' pericoloso dare accesso a queste funzionalità? O non si corre il rischio?

Appunto! Non lo metto in dubbio che sia divertente. Piace perché puoi smanettare e trovare funzionalità che non trovi su Windows. Ma finisce qua. A meno che non vuoi creare una cosa professionale (diciamo un server con database performante ad esempio), rimane un passatempo.
Lo uso anche io, soprattutto quando si tratta di recuperare partizioni o formattare in maniera particolare alcuni dischi.
Ma l'esperienza d'uso tipo per navigare sul web é primordiale, e parlo di qualsiasi distribuzione, da SuSe a Ubuntu a MacOS.

Osserva ad esempio come cambia dolcemente il colore quando passi il mouse sopra un bottone sul web. Oppure quando lo selezioni con il tabulatore. Cambia persino se é attivo per premerlo con il tasto INVIO. E' piacevole da usare ed é una cosa fondamentale se lo usi per ore.

Carlo

Devi essere insider (se comunque vai nello store e cerchi Ubuntu, c'è scritto tutto)

Pariflessioni

Una naturale curiosità mi ha spinto a provare gnu-linux. Ti consiglio di farlo perché è divertente smanettare con il sw. Certo, per alcune cose è meglio win.

Forse il contrario, ma allora devi aver avuto dei genitori taccagni che ti imponevano Linux sin da quando eri piccolo per non pagare 100€ per Windows :P
Graficamente siamo lontani anni luce dal solo WindowsXP. E al più tardi quando devi installare una stampante WiFi, capisci che Windows in questi anni ha fatto veri progressi, mentre sulle distribuzioni Linux siamo ancora stagnanti.

Dajant

Ve bene... Se lo dici tu.

Paolo La Manna

Ma che intendevi per "software free"?

Pariflessioni

Non sono convinto.

Pariflessioni

O il contrario?

Sagitt

eh si

Gabriel #JeSuisPatatoso

Si lo so, ma io intendevo dire che il fatto che ormai Linux è parte integrante del loro business, hanno capito come farlo fruttare, ci investono soldi e risorse e ci fanno bei profitti quindi per loro è tutto di guadagnato

Massimo Olivieri

di soluzioni ci sono ma non sono native, possibile che sia cosi complicato avere EXT3/4 nativo su windows?
Pensa quanto sarebbe la vita più semplice invece di continuare ad usare FAT32 o exFAT sui device

Paolo La Manna

Guarda che si può fare tanquillamente con un sistema Open Source..

Non ho capito bene cosa intendevi per "software free"..

Sagitt

puoi sempre usare paragon dai

Sagitt

buono

Gabriel #JeSuisPatatoso

Loro forniscono un servizio oltre che l'assistenza per questo servizio. Le aziende sono molto più veloci e in certe situazioni il nome MS è una garanzia. Azure per esempio è una delle migliori piattaforme per il Cloud, le aziende risparmiano molto tempo e tanti soldi usandola.

Paolo La Manna

"Monetizzare anche software free come GNU/Linux"? Che intendi?

Francesco Renato

Microsoft ha interesse a mantenere in vita Linux per evitare l'accusa di monopolio, così come Intel, per lo stesso motivo, ha interesse a mantenere in vita AMD.

Massimo Olivieri

avremo mai EXT4 su windows nativo.....

Francesco Sica

Non ho capito una cosa, serve una build insider o va bene CU stabile?

Perché dopo 30 minuti di utilizzo capisci perché Windows é l'unico vero OS :P

Aster

Io non ho neanche internet

Gabriel #JeSuisPatatoso

nah, non c'è motivo. Windows in ambito server ha il suo bacino di utenti ed i suoi tool, non c'è più motivo di preoccuparsi o di sperare di diffonderne l'utilizzo. Hanno capito come monetizzare anche sw free come GNU/Linux.

Paolo La Manna

Per me puzza..

Dajant

E perché?

Recensione Surface Pro Core i5 e Core i7: fanless è meglio

Surface Laptop, Studio e tutta la gamma Surface alla MS House | Video

Recensione HP Spectre x360 13: il convertibile migliore

Samsung Notebook 9 Pro e gli altri SUPER LAPTOP con Windows 10