Microsoft pronta a chiudere Docs.com entro fine anno

09 Giugno 2017 26

Nato nel 2010 da una collaborazione tra Microsoft e Facebook per contrastare la crescita di suite gratuite come Google Docs, Docs.com è un servizio che permette di condividere e pubblicare i propri documenti. È stato da "poco" (fine 2015) oggetto di un esteso e profondo restyling, ma in seguito all'acquisizione di LinkedIn e del diretto concorrente SlideShare è diventato ridondante.

Docs.com chiuderà quindi definitivamente venerdì 15 dicembre 2017, ma già da oggi non è più possibile creare nuovi account. Ci sono alcune date intermedie importanti prima di arrivare alla chiusura:

  • 9 giugno 2017: la creazione di nuovi account di Docs.com non sarà più supportata. Se si ha un account esistente di Docs.com, sarà ancora possibile visualizzare, modificare, pubblicare, scaricare ed eliminare il contenuto esistente. Se sono presenti pagine Diario e Informazioni su, sarà possibile modificarle in Sway.com.
  • 19 giugno 2017: se si usa Docs.com con un account aziendale o dell'istituto di istruzione, l'amministratore di Office 365 potrà eseguire la migrazione automatica di tutti i contenuti di Docs.com in OneDrive for Business per conto dell'utente. Questo articolo verrà aggiornato con informazioni specifiche in tale data.
  • 1°agosto 2017: la pubblicazione e la modifica di contenuto in Docs.com non saranno più supportate. Se si ha un account esistente di Docs.com, sarà ancora possibile visualizzare o scaricare il contenuto esistente.
  • Dal 9 giugno al 14 dicembre 2017: se si ha un account esistente di Docs.com, è possibile accedere e scegliere di eseguire un backup automatico del contenuto in OneDrive. Appena i dati vengono trasferiti in OneDrive, l'esperienza utente di Docs.com diventerà di sola lettura e i collegamenti ai documenti e ai file reindirizzeranno alla nuova posizione in OneDrive.
  • 15 dicembre 2017: il sito di Docs.com e il relativo contenuto non saranno più ufficialmente disponibili. Il sito non sarà più accessibile dopo tale data.
  • 15 maggio 2018: dopo questa data, tutti i collegamenti ai contenuti di Docs.com condivisi in precedenza con altri utenti e che sono stati reindirizzati automaticamente al contenuto trasferito in OneDrive o in OneDrive for Business non funzioneranno più.

Microsoft ha previsto diverse procedure per facilitare una migrazione di tutti i contenuti al proprio account OneDrive (oppure OneDrive Business). Sono già attive e verranno offerte in automatico a chiunque effettui l'accesso a Docs.com da oggi al 14 dicembre.

Se siete utenti del servizio, potete approfondire su conseguenze e procedure leggendo la nota ufficiale di Microsoft, disponibile in italiano QUI.

Fotocamera al top e video 4K a 60fps con tutta la qualità Apple? Apple iPhone 8 Plus, in offerta oggi da Tiger Shop a 765 euro oppure da Amazon a 839 euro.

26

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
il Gorilla con gli Occhiali

=')

Alexv

Se la sta passando benissimo, specialmente nell'ultimo anno. A volte, però, fa girare i cosiddetti agli utenti.

Francesco

Purtroppo continua a macinare utili su utili

Miticludus

con naidella microsoft ha da poco superato il record storico stabilito da bill gates :D

ale

Si, a quel punto gli sviluppatori di ransomware si faranno furbi ed invece di utilizzare le estensioni per determinare il tipo di file andranno a guardare il magic number...

il Gorilla con gli Occhiali

Ah va bene allora.

Simone

Parlo di insider si

CapitanoFindus

Negli ultimi 15 anni il reddito di microsoft è salito ogni anno, tolto il 2016 dove ha avuto una flessione. E parliamo in ogni caso di 85 miliardi.

John

Non l'ho mai notata questa possibilità, sei su Insider?

Jeson Turner

Ma non stanno chiudendo un servizio, stanno solo mettendo da parte un clone di un altro servizio che offrono.

Fabrizio Bocci

Mah, le trimestrali sembrano dimostrare il contrario, poi comunque dipende dalle singole divisioni, alcune vanno meglio di altre...

il Gorilla con gli Occhiali

Capisco...

il Gorilla con gli Occhiali

Sbagli, sto solo chiedendo.

Ikaro

Ma sbaglio o gorilla spara solo caxxate?

The User

colpa del riscaldamento globale

il Gorilla con gli Occhiali

Ma sbaglio o negli ultimi anni Microsoft non se la sta passando molto bene?

Simone

Attenzione, se il software di backup è sul PC quello cripta i file anche lato Cloud.

Comunque la mossa usata dall'utente sopra è abbastanza inutile, o scomodissima comunque visto che tutto risulterebbe inutilizzabile.

È semplice, dato che se un software crittografia cartelle e/o file viene "passato" e poi analizzato e se cripta tutta una serie di file riconosciuto come ransomware, i ransomware attuali che fanno, copiano tutti i file del PC (con la Key) e poi eliminano gli originali...

Questo sistema non è preciso come funzioni, ma MOLTO SEMPLICEMENTE e possibile che lui dia l'autorità della cartella a thubnail (e quindi l'utente Microsoft, quello che comanda si tutti anche il super admin).
Un volta fatto questo nega la possibilità di eliminare la cartella, le sottocartelle e i file...
Certo ogni volta se vuoi eliminare qualcosa devi sbloccare la cartella e poi farlo, scomodo si, ma se tu hai dei documenti che non devi toccare ma li devi avere, è perfetto.
Se vogliono essere ancora più maniacali possono dare anche la possibilità di scegliere che tipo di blocco fare, e quindi scegliere se renderlo solo ineliminabile, consentire SOLO la lettura , eliminare tutti i diritti.

Se sono ancora più bravi, possono fare anche una sorta di BANALISSIMO File Explorer interno all'app così da poter gestire la cartella dal software proprietario Microsoft anche se la cartella è super protetta.

Asistono già sistemi simili che creano una cartella e poi gli fanno una estensione stranissima e la rendono incopiabile etc... E nessuno può aprirla se non con la tua Key, lo fa anche AVG

Nick126

In verità non serve mettersi a rinominare tutto ogni volta, basta usare comunque un'estensione univoca, i .pdf li fai diventare .xpdf, i .doc .xdoc e via così, poi fai "apri con\ usa sempre questo programma" e hai risolto. Rimane comunque un lavoraccio e un problema se i file con cui lavori li devi passare ad altri.

boosook

si' vabbe, e' una cosa folle, cosi' non ti si apre piu' nemmeno un file, figuriamoci se mi devo mettere a rinominare le estensioni tutte le volte che lavoro su un file... il ransomware non so come tu possa bloccarlo perche' e' un programma che apre, cambia il contenuto di un file e salva, e tu non lo puoi bloccare perche' rischi di bloccare anche programmi legittimi. Certo, puoi mettere una whitelist. Ma a quel punto usare windows diventa una tortura piu' di quanto non lo sia gia'. Preferisco sinceramente usare un os piu' sicuro e avere tutto backuppato su cloud.

lore_rock

Esatto

Simone

Il ransomware cripta i file con le estensioni che scrive chi lo crea.
Se tu usi un'estensione assurda esso non conoscendola non lo cripta.

lore_rock

Che poi per rendere un file incriptabile basterebbe un programma che rinomina le estensioni con un codice casuale ad esempio stipendio.pdfLORE-ROCK e poi le sblocca quando l'utente lo esegue, in questo modo il ransomware non riconoscendo l'estensione non lo cripta, so che funziona perché quando hanno attaccato il server del lavoro certi file con estensione particolare non sino stati toccati

Simone

È Windows

DeeoK

Hmm, ma una cosa del genere è possibile?
Il ransomware usa i permessi di root solitamente ed immagino che non si possa permettere all'amministratore di non cifrare.

Simone

OT:
Windows Defender permette di proteggere le carttelle!!

Spero di poterle renderle incrittografabili così da evitare problemi con i ransomware salvo sfruttino exploit anche lì

Simone

Praticamente andrà a fondersi a SlideShare e quindi a LinkedIn?
Beh se è così non è malissimo dai, la fusione di due servizi ben fatti e con molte features caratteristiche non può che fare un servizio ancor migliore e con ancor più features interessanti(Si Spera).
:)

Windows 10 1709 Fall Creators Update disponibile: tutte le novità

Recensione Surface Pro Core i5 e Core i7: fanless è meglio

Surface Laptop, Studio e tutta la gamma Surface alla MS House | Video

Recensione HP Spectre x360 13: il convertibile migliore