Microsoft presenta Windows 10 S, la risposta a Chrome OS di Google

02 Maggio 2017 401

Direttamente dalla conferenza Microsoft EDU attualmente in corso a New York, Microsoft ha annunciato ufficialmente Windows 10 S, una versione particolare del sistema operativo della casa di Redmond, precedentemente noto come Windows 10 Cloud.

Il sistema operativo è dedicato esplicitamente al mondo degli studenti e verso tutti coloro che utilizzano il sistema di Microsoft a scopo didattico: la S finale starebbe ad indicare infatti il termine "school", scuola, lanciando una frecciatina diretta al sistema Chrome OS di Google che per primo ha cercato di conquistare studenti e docenti ottenendo diverse quote di mercato soprattutto negli Stati Uniti.

Quasi un successore naturale di Windows RT, Microsoft ha spiegato che Windows 10 S funzionerà su qualsiasi dispositivo in grado di eseguire le versioni normali di Windows 10, inoltre tutte le applicazioni potranno essere installate direttamente da Windows Store, inclusa la suite completa di Office. Per assicurare invece un maggior controllo sui dati e sulla sicurezza dei file, qualsiasi eseguibile proveniente dall'esterno o da fonti di terze parti non potrà essere installato dall'utente, a meno che non si passi alla versione normale di Windows 10, questo per evitare l'insorgere di malware o applicazioni dannose per il sistema.


Più veloce e reattivo delle altre altre versioni, Windows 10 S richiederà molto meno tempo per avviarsi rispetto alla versione Pro, addirittura meno di 5 secondi se un utente ha già eseguito un accesso precedente. Una versione dunque molto più leggera che si adatta perfettamente ad un utilizzo scolastico, in grado anche di autoconfigurarsi in base alle disposizioni dei vari istituti scolastici, grazie ad alcuni setup, installabili tramite apposite chiavette USB già preconfigurate e pronte all'uso.

L'interfaccia, tutte le funzionalità e i vari servizi rimangono identici a quelli delle versioni Home e Pro, l'unica differenza fondamentale che non andrà a pregiudicare l'esperienza d'utilizzo è l'installazione di applicazioni al di fuori del Microsoft Store, per quello dovrete effettuare l'aggiornamento alle versioni standard.


Stile classico, prestazioni ottime e prezzo contenuto? Huawei P8 Lite 2017 è in offerta oggi su a 159 euro.

401

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Massimo Olivieri

dopo 400 commenti la gente confonde questo windows con windows RT, mi chiedo che leggete a fare o guardate i video se non ascoltate?

soprattutto come si fanno a dare opinioni se nasce come competitor di Chrome os che da noi non esiste invece in USA è una realtà.

b4rb0

è inutile che sprechi fiato... tutti quelli che paragonano win RT a win S non sanno neanche cosa stanno parlando. mi spiace, di solito cerco di essere il meno polemico e offensivo possibile ma non mi sembra molto difficile come cosa.

giu46

pessima trovata

Re Deckars

Se ne esisteranno ancora...

Alex

Grazie per aver chiarito la cosa. Io credevo fosse Windows Shit.

Alex

Un exe lo puoi avere su un server o su un'unità esterna e può esserti utile in molte situazioni su PC diversi, mentre un'app è un software con le radici nel sistema su cui la installi e se in un giorno visiti 3 postazioni di lavoro devi installarla 3 volte e non sarà mai tua, ma sempre del dispositivo che la ospita.

Insegnare informatica a scuola su un sistema che funziona solo in modalità store e apps è un controsenso, perché non esegue quello che gli chiedi di eseguire tu, ma sei tu sottomesso a un sistema che ti impone come fare le cose. Sarebbe come fare un corso di guida sugli autoscontri, senza marce, senza frizione, senza strada....

000

questa forse è la vera pecca

Nicolas Zannerini

La metà di quelli si sono convertiti ai tablet infatti. E il restante continua a scegliere windows perchè è quello che trova preinstallato nei portatili e/o non ha voglia di imparare ad usare un nuovo OS. Questione di accessibilità e pigrizia diciamo. Il fatto che linux sia open source significa che non vedremo mai nessuno investire in questo OS. E se tanto mi trovo preinstallato windows non lo andrò mai a togliere per mettere linux. Anche perchè la scelta di portatili freedos è quasi nulla.

boosook

ho capito, ma quanti devono usare autocad? Io sto parlando degli stramilioni di utenti che continuano a pensare che devono per forza avere windows e poi quello che fanno e' navigare su internet e poco altro.

Nicolas Zannerini

Installi i programmi solo dallo store ma non significa che che ci girino solo le app "da tablet". Sullo store ci sono anche giochi tripla A che richiedono hardware di fascia alta. Quindi dovendo mantenere la compatibilità con tutti i programmi windows non so quanto effettivamente possano alleggerire l'OS. Vedremo..

Nicolas Zannerini

"windows potrebbe essere rimpiazzato in moltissimi casi con alternative piu' adatte." il problema è che queste alternative non esistono. Non esiste un OS con un parco software professionale comparabile. Certo che se ti basta chrome e word va bene anche un tablet android da 200 euro. Io ho a casa un Nexus 7 2013 e per quello che devono farci i miei genitori è perfino troppo. Ma se si tratta di fare un confronto serio solo OSX è vagamente comparabile pur avendo infinite limitazioni e molti software (es: autocad) hanno la metà delle funzioni rispetto alla controparte windows.

Vito

Francesco, purtroppo li è un discorso di etica professionale e mi auguro che Microsoft faccia azioni concrete nel merito.

Francesco Renato

No, win s è gratuito e preinstallato, è l'hardware che costerà almeno 200 euro.

Davide Manzo

Windows 10 S => Windows 10 Shit!
Cacchiata mirabolante!

Ikaro

Quello del computer spento? ... Bè è così ;)

andrea55

Una specie di windows 10 Foundamental for legacy pcs ma con più restrizioni rispetto al solito

AdajoSAT

non vorrei dire una scemenza,ma se non sbaglio dovrebbe in qualche modo "emulare" le applicazioni win32

luca martino

io ho capito che costa 200 euro, se fosse gratuito allora potrebbe competere, boh

Francesco Renato

Dimentichi che ms è il principale dev e che, avendo il monopolio del suo store, potrà imporre le condizioni contrattuali che vorrà agli altri sviluppatori. Ms inoltre eliminerebbe il problema della pirateria software.

Francesco Renato

Certamente, ma l'utente non potrà installare su win s i vecchi programmi di cui è in possesso.

Francesco Renato

Infatti mi riferivo al tuo primo intervento, non al terzo in cui rapporti i costi di licenza.

NuTeLl@

grazie

Francesco Renato

Ma infatti win s è gratuito, esattamente come chrome os.

Marco

però software come autocad e solidworks non sono sullo store, e io che insegno queste materia alle superiori mi chiedo come faranno questi "poveri" studenti ad usare il loro personal notebook.

Francesco Renato

Il vero pericolo è che il negoziante rifili il pc con win 10s allo stesso prezzo del pc con win 10 standard truffando il cliente inesperto.

boosook

Piccola storia personale: in famiglia muore il vecchio portatile con Vista e prendono un portatile scarso win10, che ovviamente gira malissimo perche' non ce la fa a reggerlo. Gli avevo ventilato un chromebook visto il budget e le esigenze, ovviamente niente da fare perche' secondo loro il computer deve avere Office (nonostante usino solo Word e per documenti base). L'office in questione e' un Office 2007 che hanno craccato dal 2007...
Per quanto riguarda le tue considerazioni su Linux, se pensi che sia perennemente in beta l'os che fa girare la stragrande maggioranza dei server web e dei servizi cloud e la totalita' dei supercomputer, mi sa che non lo conosci bene. Per uso desktop basterebbe una distribuzione LTS per avere stabilita' (es. linux mint), e con libre office e chrome la maggior parte della gente sarebbe a posto, ovviamente in un'ipotesi che sia gia' installato dal produttore su un laptop con hardware compatibile, altrimenti il confronto e' impari. Comunque non ho mai tirato in ballo linux come alternativa per il grande pubblico (non credo che lo sia), dico solo che se non ci fosse di mezzo un discorso di vera o presunta compatibilita' (sembra sempre che se non hai office non puoi vivere, e che tutti gli utenti debbano comunque avere photoshop installato anche se non sanno nemmeno cosa sia) windows potrebbe essere rimpiazzato in moltissimi casi con alternative piu' adatte.

Francesco Renato

Se ti penti di aver acquistato il pc con win 10 s puoi sempre acquistare la licenza per win 10. Il vero problema è che molti acquisteranno il pc con win 10 s credendo di acquistare la versione standard a prezzo scontatissimo, e si troveranno truffati.

Francesco Renato

Win s è x86 non è arm come win RT. L'unica differenza tra win 10 e win 10 s è che il secondo può caricare programmi solo dallo store, esattamente come chrome os con il quale deve competere.

Francesco Renato

Infatti MS non offre 2 win diversi, offre lo stesso win (x86), sei tu che scegli se pagare subito la licenza al momento dell'acquisto del pc o avere gratis win s con il limite però di poter caricare programmi solo dallo store.

Alex

Gli utenti lo snobberanno perché non avrà assortimento di software e le software house lo snobberanno perché non avrà utenti. Io la vedo così.

DKDIB

I software portable sono una falla di sicurezza ambulante: fanno piacere agli smanettoni, ma non certo agli amministratori.

Che poi vengano usati anche dai professionisti IT è un altro discorso: sorvolando sul fatto che siano spesso delle mere scorciatoie, basterebbe qualche paletto.
A- Il PC deve essere in dominio.
B- Possono essere avviati solo con una utenza amministrativa.
C- L'utilizzo deve avvenire avviando il PC in una modalità dedicata, analoga a quella necessaria per installare i driver non certificati.

Slevin

Per Microsoft fare questa mossa vuol dire obbligare gli sviluppatori a fare app, cosa che fino ad oggi hanno volutamente non fatto. A me fa piacere un po' di sana concorrenza tra os...magari Chrome OS verrà sviluppato a dovere in modo più veloce, e il mercato portatile inizierà ad offrire già a bassi costi cose più prestanti.

Pagizza

Diciamo che se parliamo dello stesso sistema operativo che ha come unica differenza un "interruttore" sull'installazione dei programmi exe allora hai ragione tu.. Serve a ben poco ed i vantaggi sono risibili.. Ma se invece tutta la parte Win32 è completamente tagliata via allora il risparmio in termini di spazio e velocità di esecuzione dovrebbe essere notevole.. Poi in una macchina votata alla mobilità e con lo spazio ridotto all'osso anche 2-3 GB liberi in più sono come l'acqua nel deserto.. Concordo sul fatto che sia un OS castrato, ed ovviamente non mi passerebbe nemmeno per la testa di usarlo sul mio desktop ma macchine come i 2in1 sono già castrate "by design" visto che con una potenza così bassa son ben pochi i programmi seri che puoi usare

DKDIB

Condivido il senso, però c'è un dettaglio da considerare: questo sistema operativo non è pensato per arrivare sugli scaffali.

Se un utente non si sognerebbe mai di acquistare un PC azzoppato (per risparmiare i 50 € della licenza OEM?), una istituzione farebbe carte false, pur di dare ai propri "dipendenti" (nello specifico si parla di studenti) una macchina più facilmente controllabile.

DKDIB

Windows RT è nato per un mercato che non esisteva e che non esiste tutt'ora: quello dei PC ARM.

Windows 10 S, invece, si rivolge a tutt'altra utenza, ovvero quella dei PC didattici (o, comunque, di quelli ultra-economici): un mercato che esiste da anni.

I parallelismi fra questi 2 sistemi operativi trovo che siano quantomeno "strampalati".

Max

le stesse che usano i cromebook.

Alex

1) Innovarsi non è imitare male gli altri;
2) Se hai un prodotto che è già meglio di ciò che vuoi imitare e lo vendi azzoppato, non stai innovando, ma solo applicando strategie commerciali a discapito deli utenti.

Chi ha una posizione dominante in un settore non dovrebbe stravolgere quel settore, ma creare alternative, sperimentarle ed eventualmente farle emergere. Quello che stanno facendo da Windows 8 in poi è insensato proprio perché hanno distrutto una base solida per fare esperimenti di dubbia qualità e per fare ciò hanno usato il marchio "Windows".

Max

perchè molta gente loda i chromebook e quindi microsoft per non lasciare campo aperto a google che è aggressiva ha fatto un sistema operativo con le stesse caratteristiche. Io comunque la penso come te, preferisco un pc che fa più di quanto mi serva, perchè in futuro non so mai cosa mi possa servire, che questi os basati sul cloud.

Carlo

anche secondo me, e soprattutto in vista di WoA il cui principio di base sarebbe poi lo stesso...

DKDIB

Windows RT poteva girare solo su ARM ed è uscito quando i computer ARM erano solo smartphone e tablet, per i quali esistevano sistemi operativi dedicati (compresa un'altra versione di Windows...).

Windows 10 S è invece limitato sul piano delle funzioni: è molto più simile alle vecchie edizioni Starter (di Windows 7) e "with Bing" (di Windows 8).
Che possa avere successo o meno, non vedo alcun nesso con il fallimento di Windows RT.

Edward mnc343

sta a vedere che dopo un anno quel laptop lo renderanno disponibile solo con W10 PRO preinstallato...
attualmente serve per indirizzare gli OEM... ed un anno è più che sufficiente...

Murdock

Se vuoi fallire questo è sicuramente il modo di pensare. Limitarsi al proprio campo e non innovarsi, ottima idea.

Marco Salvatori

in ogni caso non puoi autoavviare nulla..il download deve avvenire dallo store, finalmente porteranno tutte le app utili sullo store, magari faranno un po di selezione eliminando la spazzatura

LaVeraVerità

Ne sono consapevole.

theItN

Scuole elementari e medie a gogò. Basta che chi produce le LIM sviluppi companion app per lo store, per il pacchetto Office il problema non si pone, per la navigazione web idem. Per chi avrà bisogno di qualcosa in più c'è sempre l'upgrade a Win 10 "standard", cosa che numeri alla mano, sarebbe gratuita per le scuole che si ritroverebbero portatili con Win 10 come l'abbiamo finora conosciuto a partire da meno di 200€. Direi che la convenienza ci sia eccome per le scuole altroché..

Alex Citton

Non c'è un alternativa che può far finire "l' era Windows" ... tutti continueranno a prendere hardware con Windows 10 home o pro

luca martino

hai ragione ma a questo punto sono molto meglio i Chromebook dato che il sistema operativo non costa quanto la macchina stessa

Alex

Non poter usare un software portable da pendrive sarebbe già motivo di usare questi notebook come sottopentola e non come PC.

Alex

In teoria....

Alex

Il malware sarà direttamente nelle apps dello Store. Chiusa una porta, lo infileranno nell'altra.

Recensione Surface Pro Core i5 e Core i7: fanless è meglio

Surface Laptop, Studio e tutta la gamma Surface alla MS House | Video

Recensione HP Spectre x360 13: il convertibile migliore

Samsung Notebook 9 Pro e gli altri SUPER LAPTOP con Windows 10