I primi PC Windows 10 con SoC ARM arriveranno nel Q4

21 Aprile 2017 225

La conferma viene direttamente dal CEO di Qualcomm, Steve Mollenkopf: entro il quarto trimestre 2017 arriveranno sul mercato i primi PC Windows 10 basato sul SoC Snapdragon 835.

La notizia aggiunge un tassello importante al quadro che si è venuto delineando quando, a dicembre 2016, Microsoft ha ufficializzato la possibilità di eseguire la più recente versione del sistema operativo Windows con piattaforme basate sull'architettura ARM.

La conferma fornita dal CEO di Qualcomm è stata rilasciata nell'ambito del consueto incontro con gli investitori, a chiusura del secondo trimestre fiscale 2017:

Abbiamo l'opportunità di sconvolgere gli attuali fornitori di PC e datacenter. Il nostro Snapdragon 835 si sta espandendo nei progetti Mobile PC con Windows 10, che sono programmati per essere lanciati nel quarto trimestre di quest'anno. Per quanto riguarda i datacenter, abbiamo annunciato la collaborazione con Microsoft e dimostrato Windows Server in esecuzione sui nostri processori a 10 nanometri, Qualcomm Centriq, i primi processori a 10 nanometri del settore.

Chiaro quindi a cosa punta Qualcomm: non solo a raggiungere l'utenza consumer, ma anche ad insidiare i big del settore (Intel in primis) nel mercato dei data center. La notizia deve essere poi contestualizzata alla luce della partnership tra Microsoft e Qualcomm, annunciata all'ultima conferenza WinHEC e finalizzata alla creazione del cosiddetto "cellular PC".

In termini concreti, la possibilità di utilizzare Windows 10 su macchine basate su processori ARM consentirà - sotto forma di emulazione - l'esecuzione delle app e dei giochi sviluppati per i chip x86. Altro effetto degno di nota sarà la possibilità di sfruttare la connettività cellulare, caratteristica presente in un limitato numero di PC, ma che verrà nettamente estesa grazie all'integrazione del modulo radio nel SoC Snapdragon 835.

Prospettive indubbiamente interessanti anche se, al momento, nessuno dei big del mercato PC ha confermato di avere in programma la commercializzazione di un ''cellular PC". Sarà necessario attendere ancora un po', per iniziare a tracciare i confini di quello che appare come un nuovo ecosistema di dispositivi Windows 10, ancor più votati alla mobilità.

Top gamma Sony al gusto prezzo? Sony Xperia Z5, compralo al miglior prezzo da Amazon a 377 euro.

225

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Boronius

Più che altro bisogna implementare la modalità protetta degli Intel con i registri nascosti i Call Gate e 1000 altri cäsini, certo che si può fare ma prevedo prestazioni da 486 o peggio

Gabriele Di Bari

Assembly AT&T o Intel, del x86 è solo una rappresentazione lessicale.
Si può benissimo vedere x86 come un linguaggio tanto è che il disassembly in AT&T o Intel è diretto e voloce, alla fine le costanti passano da essere una lista binaria ad una mega stringa dopo ".data" in assembly x86 intel, mentre le singole righe assembly sono convertibili dal formato binario a quello assembly 1 a 1, l'unica differenza al più p la notazione di rappresentazione degli indirizzi (che su assembly intel è invertita).
Insomma si può fare ed non è una novità.
La difficoltà invece è quella di rendere la ricompilazione efficiente ed di assicurarsi che tutte le librerie che usa siano presenti nel OS ARM.
Poi va beh ci sono tanti altri problemi, ad esempio l'input di queste funzioni e la loro codifica cambia, se nons i sta attenti si potrebbe generare un programma che manda interi in formato LE e poi la funzione li processa come BE.

Boronius

È una codifica più che un linguaggio, infatti (non a caso) l'assembly viene transcodificato da letterale a binario e mai viene compilato. Certo, può essere interpretato.

Gabriele Di Bari

Umiltà di cosa? Hai mai scritto un emulatore? Io si, dello del chip8 e poi dello zilog z80 (versione modificata da nintendo per oò nes).

La tua ignoranza è disarmante e la tua "supponenza" è motivata dal nulla.
Non sai cosa è un assembly, non sai cosa è un linguaggio e quindi parli senza conoscere e fai pure il gradasso, bah non mi esprimo oltre.
Ma nella speranza che tu capisca ti faccio notare che linguaggi intermedi come il .Net, python bytecode, etc...
sono a tutti gli effetti degli assembly "finti" che poi vengono compilati JIT (nel caso di python mi riferisco a pypy).
Tornando al x86->ARM, si può dire che l'assembly intermedio è x86 ovvero un linguaggio non nato per semplificare la compilazione JIT, ma per esser eseguito via HW della macchina.
Nulla ti vieta di usare questo linguaggio come source per un target differente.
Per la verità già lo fanno da anni le CPU intel che hanno un translator hardware x86->risc intel, ma in questo caso lo fanno per motivi di performance (x86 negli anni è diventato un pachiderma con istruzioni ridodanti delle quali molte sono legacy).
Ora perfavore, spiegami perché x86->ARM è impossibile, altrimenti taci.

MarcoSE
x86 è un assembly, ovvero un linguaggio.

Ecco, e con questo ti sei definitivamente sputtanato

Gabriele Di Bari

Per ora si parla di app x86 (no amd64) convertite con una ricompilazione statica del codice assembly in arm.
Ovviamente le performance saranno inferiori di una ricompilazione con come sorgente il codice in cui è stata scritta l'applicazione (ma anni luce meglio di una emulazione).
Ma comunque delle ottimizzazioni possono comunque esser fatte.

Gabriele Di Bari

x86 è un assembly, ovvero un linguaggio.
Non è difficile da capire :D

Gabriele Di Bari

" - sotto forma di emulazione -"
emn, no e chi l'ha scritto non sà di che parla.
E' una ricompilazione, poi il codice ricompilato viene eseguito nativamente e non viene emulato niente.

Boronius

Si potrebbe fare una traduzione statica da assembly x64 a assembly ARM, ma vi immaginate che schifezza ne uscirebbe? E le ottimizzazioni per la pipeline? Boh...

Boronius

Appunto, il caso contrario o è una bufala oppure si tratta della solita emulazione in runtime o differita, ovvero una sonora schifezza

Boronius

?? Ricompilazione di quale sorgente?

C#Dev

Senza entrare in inutili discorsi che qui sono troppo specifici è una ricompilazione che viene effettuata a livello di kernel da parte del sistema operativo.

Questo fa sì che sia possibile.

MatitaNera

Esatto

Kaovilla

Un po' come gli eventi Surface di fine ottobre...noiosi e ripetitivi, vero?

SirMau

Quindi in sostanza nel giro di 10 anni gli x86 spariranno? Sarebbe una cosa fantastica.
Meno consumi quindi m

ILDaviz

Non è un emulatore di alto livello, si trova direttamente dentro il Karnel

Emilio Groppetti

Pensate alle possibilità in campo non mobile: box multimediali con arm che non consumano un piffero,hanno poema compatibilità kodi e fanno girare qualsiasi applicativo (server ftp, client p2p)

Emilio Groppetti

Posso benissimo non passare a windows però in caso ci sarebbero 1) un'alternativa in più 2) probabilmente più modelli android e di migliore qualità rispetto a quelli che escono ora

Dexios9

l'insuccesso è stato causato dal fatto che su Continuum non era possibile eseguire applicativi in EXE ma solo applicativi creati appositamente.

pietro

Vedo ancora gente parlare di smartphone, eppure son stati chiari...

Repox Ray

Se vai su aliexpress puoi appunto vedere facilmente che una batteria da telefono può costare quanto una batteria da pc, e nel caso di display la cosa è persino invertita: i pannelli lcd dei portatili costano spesso meno dei pannelli lcd dei telefoni.

Anche per le batterie vale lo stesso discorso dei pannelli lcd: la densità di potenza in una batteria per smartphone è molto maggiore che in quella di un portatile, gli elettodi sono più piccoli, quindi anche lì hai bisogno di processi più raffinati (e costosi) per riuscire ad avere elettrodi comunque durevoli.

Gli 0.1um di placcatura dei contatti non sono il parametro determinante del costo di una pcb, quanto invece il numero di layer e il numero di livelli di blind vias, che sono inevitabilmente molto più elevati su una pcb di uno smartphone rispetto a quella di un portatile.

Carmine Crocco

E' una strada che già è stata provata con i windows phone. Senza successo.

ferragno

io sarei più felice di te

Dexios9

Hai presente Samsung Dex? ecco Ora immagina che invece di Android, viene utilizzato windows. collegando lo smatphone a una dock sarà possibile trasformare il proprio telefono in un vero e proprio pc. se fosse così sarei veramente felicissimo.

franky29

Ci sta anche perché puoi raffreddarlo

Simone

Non lo metto in dubbio ma su un device venduto al pubblico a 800 euro, secondo te quale può essere la differenza del costo di progettazione e produttivo tra uno smartphone e un device più grande? Non penserai che la maggior parte del prezzo di vendita si riferisca alla componente costo industriale?

Francesco Renato

Ma perché un utente soddisfatto di android, come te, dovrebbe passare a windows arm, solo per far piacere a MS?

ice.man

la miniaturizzazione costa, non lo metto in dubbio
ma considerato che altre spese aumentano (batteria, quantità di materiali...banalmmente l'oro usato per placcare alcuni contatti) alla finne il peso commplessivo della miniaturizzazione incide per un 5-15% max. Se vuoi la prova del nove basta che verifichi i prezzi di mercato. Nel mondo China i produttori lavorano prezzo di costo, non fanno ingenti spese di R&D e nemmeno di marketing. Puoi verificare tu stesso su aliexpress i prezzi di vendita di notebook e cellulari e notare come in China i notebook costino mediamente piu dei cellulari, e dire che spesso trovi montati cpu intel di 2-3 generaizoni fa (ancora addesso vendono dei core i4xxx) Poi nè io nne te sappiamo a quanto la Intel o la Qualcomm vendano i rispettivi chip, senza contare i costi addizionali di royaly sopratutto nel settore telefonia, ma li la Qualcomm è stata multata, quindi non credo che almeno sui prodotti indirizzati al merccato nazionale questi incidano piu di tanto
.

pietro

Togli anche il probabilmente, sono quasi sicuro sia così

pietro

Prestazioni da vedere. hai fatto una domanda, hai avuto una risposta

Francesco Renato

Il problema non è tecnico ma commerciale: google vuole il monopolio dello store android mentre MS vuole il monopolio dello store windows mobile, a questo punto il discorso è chiuso, qualsiasi interscambio è impossibile.

ste

Ma quello è un'altro discorso anche perché quello è il prezzo che vediamo noi, non quello dei rivenditori, in cui ci sono dentro le tasse che paghiamo noi, che ti ricordo più alto è il prezzo più la tassa fissa locale è alta. Poi il guadagno medio è quello di apple bisogna calcolare quello de rivenditori poi

Joel

Sappiamo, grazie alle conferenze, che il margine di profitto su iPhone è del 39%, quindi guadagnano 253 dollari su iPhone 7 (venduto a 649 dollari).

ste

Cerca pure, iphone 6s base 211 dollari 6s plus 236. Per iphone 7 base comunque sono 224 dollari con la mano d'opera controlla pure

Emilio Groppetti

Sono d'accordo, mi riferivo agli atom e ai Celeron come processori e comunque i3 e i5 rispetto agli arm mi pare consumino decisamente di più. Riguardo agli schermi però devi ammettere che tablet android di fascia media sono decisamente superiori ai vari 2in1 di pari prezzo.

sardus

ARM consentirà - sotto forma di emulazione - l'esecuzione delle app e dei giochi sviluppati per i chip x86.
direi emulazione

Paolo Giulio

I primi HW con questa soluzione non saranno probabilmente economici... ma lo SD835 è il capostipite; è presumibile che da lì in avanti quasi tutti i processori di nuova produzione (e altrettanto o più potenti) offriranno la possibilità di supportare WOA...
I prezzi in un paio d'anni scenderanno e finalmente potremmo toglierci dalle P4LL3 quegli obbrobri di tablet e Chromebook con un sistema operativo da telefonino, utili come la sabbia nel deserto o un frigorifero in Lapponia in dicembre...

ferragno

cosa si può fare con un processore del genere?

Fabio Mollura

hw paragonabile ai concorrenti android

no scusa perché vorresti paragonare un soc Arm a un x86 tipo i3 o i5? a livello prestazionale c'è un abisso in favore degli x86

Fabio Mollura

a parte il telefono che funziona come il pc....

e io che avrei detto?

Fabio Mollura

con prestazioni?
si rivedrebbero similie a ciofeche di netbook da 10 pollici che ci voleva una vita per aprire qualsiasi programma

Davide

Non è un emulazione infatti

Joel

250 dollari per un 6s Plus da 128GB? Non sparare sciocchezze, non è assolutamente così. Avevano stimato 300 dollari per iPhone 7 da 32GB.

Fabrizio Degni

Non si parla di emulazione ma esecuzione nativa.

Lorenzo Caner

Prima di esultare voglio vedere questa emulazione all'opera

ste

Per iPhone 6s plus 128 giga erano 250 dollari circa compresa la mano dopera al lancio (poi i prezzi si abbassano), per un'azienda come apple i costi di R&D, marketing, assistenza etc.. Vengono ammortizzati come niente, vendono più di 300 milioni di iphone all'anno (di cui almeno la metà di modelli nuovi), per ricerca e sviluppo e marketing secondo le ultme stime spendono circa 15 miliardi (compresi però tutti gli altri settori mac, ipad, apple tv, brevetti generali etc..) sono neanche 50 euro per telefono se aggiungiamo ipad e mac non sono nemmeno 40 dollari, per prodotto per arrivare alla cifra che dici te dovrebbero spendere 200 milardi all'anno di cui 70 solo per l'iphone nuovo, se fosse così praticamente ogni azienda (escluse apple e samsung) che produce smartphone sarebbe fallita da tempo

mat

Come fanno a ricompilare un eseguibile?

romoloo

credo che non sappia di quello che parla infatti

Repox Ray

Fare un display da 5,5" fullhd comporta una densità di pixel (e soprattutto un dot pitch) ottenibile con processi produttivi ben più costosi di quelli dei pannelli da 15" (spesso pure tft, manco ips o amoled che chiaramente costano ancora di più già solo per quello) da 1366x768, che sono processi "fossilizzati" da ben più che qualche anno, il che vuol dire costo minore, resa maggiore, maggior disponibilità di fornitori.

Sulle lavorazioni a fresa le stesse teste da usare sono più costose nei cellulari piuttosto che nei pc, banalmente perchè i dettagli da realizzare per una scocca di un telefono sono più piccoli e quindi hai bisogno di teste più piccole, che sono sia più costose sia più fragili (si deteriorano prima).

Gianlu27

Esatto, Windows 10 cloud è un qualcosa di abbastanza inquadrabile al momento. Potrebbe andare sull'education, però se alla fine se ci pensi anche a scuola si usano programmi specifici, soprattutto ora che ci sono i computer in classe, e certi programmi sullo store non ci sono.

Secondo me con questa mossa devono puntare alla fascia bassa, anche perché da 500 euro in su inizio a valutare un certo tipo di prodotti più completi

Surface Laptop, Studio e tutta la gamma Surface alla MS House | Video

Recensione HP Spectre x360 13: il convertibile migliore

Samsung Notebook 9 Pro e gli altri SUPER LAPTOP con Windows 10

Microsoft Surface Pro 2017 è ufficiale: la nostra video anteprima