Tutti gli OS Microsoft in un video: da MS DOS 3.10 a Windows 10

19 Marzo 2017 143

Amati o odiati che siano, è innegabile che i sistemi operativi realizzati da Microsoft hanno segnato la storia dei personal computer e rappresentano, tuttora, le piattaforme software più diffuse in ambito desktop.

La più recente incarnazione del sistema operativo Windows, ovvero Windows 10, si appresta a compiere un nuovo step di sviluppo con l'arrivo del Creators Update, che dovrebbe esordire nel mese di aprile e che rappresenta la vetta di un percorso evolutivo che va avanti da oltre tre decadi.

Il filmato riportato di seguito sintetizza in soli 10 minuti circa 36 anni di storia dei sistemi operativi desktop realizzati dalla casa di Redmond. Si parte da MS DOS 3.10 e si arriva a Windows 10.

Il fimato è stato realizzato da Andrew Tait, che ha aggiornato il precedente video Chain Of Fools 2011 aggiungendo le più recenti versioni del sistema operativo di Microsoft. Quante ne riconoscete e quante avete provato di persona?

Bordi Edge e potenza ma con risparmio garantito? Samsung Galaxy S6 edge è in offerta oggi su a 265 euro oppure da Amazon a 409 euro.

143

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Horatio

Ah ah ah, oddio avevo rimosso quelle cagate

OfficialFlorekx

è già apposto almeno io mi ci trovo divinamente,comunque pure io stessa storia :)

Cristian P.

Abbiamo ragione entrambi.

Dalla biografia ufficiale di Isaacson Walter su Steve Jobs:

Il mouse della Xerox, per esempio, aveva tre
pulsanti, era complicato, costava trecento dollari e non si muoveva sul tavolo con
scorrevolezza; pochi giorni dopo la sua seconda visita allo Xerox PARC, Jobs si recò in
un’azienda locale di industrial design e disse a uno dei titolari, Dean Hovey, che
voleva un modello semplice di puntatore a un solo pulsante, del costo di quindici
dollari. «E voglio poterlo usare sulla formica e sui miei blue jeans» aggiunse. Hovey lo
accontentò.
I miglioramenti non riguardarono solo i dettagli, ma l’intero concept. Il mouse dello
Xerox PARC non si poteva usare per trascinare una finestra in giro per lo schermo.
Gli ingegneri della Apple idearono un’interfaccia nella quale non solo si potevano
trascinare finestre e file per lo schermo, ma li si poteva anche infilare in cartelle. Il
sistema Xerox costringeva a selezionare un comando per fare qualsiasi cosa, dal
ridimensionare una finestra al modificare l’estensione di un file. Il sistema Apple
trasformava la metafora del desktop in una realtà virtuale, permettendo all’utente di
toccare, manipolare, trascinare e trasferire le cose direttamente. E gli ingegneri della
Apple lavorarono in tandem con i designer (spronati quotidianamente da Jobs) per
migliorare il concetto di desktop aggiungendo belle icone, menu che scendevano a
tendina da una barra in cima a ogni finestra, e la capacità di aprire file e cartelle con
un doppio clic. [...]

Jobs teneva molto anche allo scorrimento fluido della pagina. I documenti non
dovevano procedere a scatti riga per riga quando li si faceva scorrere, ma dovevano
fluire. «Era intransigente riguardo al fatto che tutto sull’interfaccia dovesse apparire facile e piacevole per l’utente» ricorda Atkinson. Volevano anche un mouse che
spostasse facilmente i cursori in qualsiasi direzione, non solo in
alto/basso/destra/sinistra. Bisognava quindi usare una palla anziché le solite due
rotelle. Uno degli ingegneri disse ad Atkinson che non c’era modo di costruire
tecnicamente un simile mouse. Atkinson si lamentò della cosa con Jobs, a cena, e il
giorno dopo arrivando in ufficio scoprì che Jobs aveva licenziato l’ingegnere in
questione. Quando il suo sostituto si presentò ad Atkinson, le sue prime parole furono:
«Posso costruire il mouse». [...]

Gli mostrarono come il cursore
del Macintosh si muovesse attraverso lo schermo con continuità, senza sfarfallare.
«Che tipo di hardware usate per muovere il cursore?» domandò Gates. Hertzfeld, che
era molto orgoglioso di aver ottenuto questa funzionalità ricorrendo solo al software,
rispose: «Non c’è nessun hardware speciale!». Gates rifiutò di crederci, insistendo che fosse necessario un hardware particolare per muovere un cursore in quel modo. «Che
cosa ribatti a uno così?» avrebbe detto in seguito uno dei progettisti del Macintosh,
Bruce Horn. «A me era chiaro che Gates non era il tipo di persona in grado di
apprezzare o capire l’eleganza di un Macintosh.» [...]

DKDIB

Beh, il mio unico contributo è stato assai marginale: mi sono infatti limitato a "risalvare" gli ICL, con un software che supportasse i 32 bit (per chiarezza: gli ICL sono degli eseguibili per Windows, aventi la sola parte di header riservata alle icone).

Negli anni '90 le inutility andavano molto di moda ed erano parecchie, quelle che facevano girare degli animali sullo schermo.
Neko98, però, ha la peculiarità di poterne gestire parecchi e (cosa più importante) di non limitarsi al "Neko" del suo nome: basta infatti cambiare icona, per avere soggetti differenti.

boosook

No, non e' cosi', il mouse e l'interfaccia grafica furono introdotti da Xerox in Xerox Star, sistema molto piu' avanzato del primo MacOS, peraltro, anche se dedicato a un'utenza esclusivamente professionale (soprattuto per il desktop publishing) e quindi meno intuitivo e meno bello a vedersi, ma il mouse era quello e l'interfaccia grafica era quella.
Vai su youtube, scrivi "xerox star" e guardati i video dell'interfaccia e del software di desktop publishing. Capirai che macintosh non fu altro che una versione "lite" (molto lite) di quel sistema operativo, anche se sicuramente Jobs ebbe la capacita' di aumentarne di molto la facilita' d'uso, curare molto l'estetica dell'interfaccia e adattarla all'utente domestico.

Mistizio

ho avuto il mio primo pc nel 2004, prima di questo avevo un'amiga 600 (1994)... e non conoscevo neko98.
complimenti per la passione che ti spinge a fare questi lavoretti :)
(non faccio ironia, anche se da quanto ho capito neko98 è inutile, è bello preservare la "storia")

Cristian P.

Troppo rapido in molti punti, avrei voluto vedere molto di più e con calma.

Walter Zappa

esatto, intendevo che nasceva dal motore di netscape

Cristian P.

All'epoca Apple creò il mouse con il movimento che conosciamo tutti, cioè potevi muovere il puntatore dovunque e non solo in alto/basso e destra/sinistra come tutti gli altri.

Tant'è che Bill Gates quando gli fu mostrata tale"meraviglia tecnologica" (all'epoca lo era

Ma

No no, il progetto Netscape è proprio morto nel 2009, Firefox è nato nel 2002 da una sua "costola" ma non c'entra nulla.

Ma

Io avevo i dischi con licenza originale OS/2 Warp :P Praticamente Ms-DOS ma marchiato IBM :P Infatti i programmi Ms-DOS giravano su OS/2 ma non il contrario.

Ma

Con Windows 8 volevano fare i rivoluzionari, ma se schiaffi un'interfaccia grafica ottimizzata per il touch quando la quasi totalità delle installazioni sono su pc che il touch non lo vedono neanche da lontano... Magari se avessero realizzato un menu start "parallelo" forse le cose sarebbero andate meglio per il sistema operativo :P

Ma

Può darsi, ma può darsi pure che non saremmo ai livelli in cui siamo oggi se Wozniak e altri non avessero avuto lo stimolo di creare qualcosa di innovativo, se Bill Gates fosse rimasto a studiare, magari avrebbe fatto carriera come impiegato, Wozniak invece che realizzare i primi Mac dopo aver conosciuto Jobs e la sua vena commerciale, magari avrebbe realizzato il suo progetto casalingo morto li nel suo garage.

boosook

Boh a me quello di Xerox sembra assolutamente uguale, Apple ha semplificato solo l'interfaccia (questa è una cosa che ha sempre saputo fare bene) e lasciato sul mouse un solo tasto.

Ma

Da Windows Vista in poi sono per forza di cose a 32 bit, perchè non è possibile upgradare un sistema da 32 a 64. E' stato possibile da 16 a 32 con Windows 95, ma era un processo voluto in quanto attirava più utenti provenienti da dos e Win3.1. Per inciso, Windows 3.1 è stato ufficialmente abbandonato da Microsoft poco tempo fa, non sapevo che ci sono moltissimi registratori di cassa e bancomat/pos che utilizzano ancora questo sistema, quando si dice che la semplicità funziona.

Walter Zappa

E' diventato firefox

ghost

Non funzionava age of empire 2 quanto l'ho odiato

ghost

Netscape che fine ha fatto? Morto?

DKDIB

Vista credo che sia l'unico che ho saltato, mentre Windows ME penso che fosse addomesticabile: l'ho usato circa 1 anno (non esistevano driver per la mia scheda grafica, in Windows 2000) e la cosa importante penso che fosse disabilitare la neonata funzione di "ripristino del sistema", entrando in modalità provvisoria.

Robestone

Ho iniziato da win 3.1 ....dopo do che tutti.

DKDIB

Oltre a questo, il secondo scopo dell'autore era verificare la retro-compatibilità dei software.

Per inciso, posso personalmente confermare che SkiFree funziona alla perfezione anche su Windows 10 (1607) a 64 bit.

Curiosamente, il limite principale non è il sistema operativo in se, bensì il fatto che le versioni a 64 bit hanno perso il supporto ai software a 16 bit (per la cronaca, Windows 10 esiste anche a 32 bit ed immagino che per il test sia stata usata proprio questa versione).
Neko98, ad esempio, nella sua versione originale non funziona completamente, perché le librerie ICL vennero compilate a 16 bit. Nella versione che distribuisco io, ho quindi ricompilato questi file a 32 bit (ma immagino anche lo stesso sia stato fatto anche dagli altri "spacciatori").

silvio

Si intendevo mouse.. Cmq se vogliamo essere precisi, il primo mouse nn lo inventò nemmeno la Xerox. Qualche decennio prima di inventato, ora nn ricordo il nome. Poi la Xerox lo riscoprì, ma nn di mai messo in vendita. Mentre il mouse per come noi oggi lo conosciamo, funzionale ed economico lo inventò la Apple. Nn ci ovviamente un invenzione da zero. Ma quello che viene utilizzato oggi esattamente è quello che fu inizialmente venduto da apple

faber80_

ondata di ricordi a fungo atomico :'(

p.s. questo era proprio fissato con gli uccelli eh...

boosook

se con "l'invenzione delouse" intendevi l'invenzione del mouse, no... perche' c'era gia' in xerox star. Che per inciso, se ti guardi i video, era incredibile per l'epoca. Il programma di impaginazione che viene mostrato era anni luce avanti a un MacWrite. Naturalmente Jobs ha avuto il merito di prendere solo l'essenziale (visto che per far girare roba come quella la workstation aveva costi improponibili, quindi si doveva tagliare molto), ripulire l'interfaccia esteticamente e semplificarla e fare un prodotto adatto al pubblico. Pero' no, non ha inventato nulla.

Walter Zappa

Provato Dos 5-6, windows 3.1, 95, ME e gli altri a seguire.

Quando ho visto Explorer 5 mi è scesa una lacrima. (e cmq usavo Netscape)

Walter Zappa

era più per i professionisti, tipo windows NT.

bigG

Dipende che telemetria .. su Windows 10 inviano informazioni su tutto

Lolloso

l'uccello con i peli l'hanno disegnato tutti almeno una volta nella vita

Mauro

ma non manca windows 2000 ?

Stefano Locatelli

Minuto 6:05... Windows ME! Interminabile fonte di nuove bestemmie ad ogni avvio!

Leon94

Ci crediamo tutti signor Berlusconi che lei li ha avuti tutti, ma anche tutte!

Breus

Non ci vuole molto a personalizzarsi l'interfaccia; io l'ho fatto e uso 8 efficientemente.
Ho sia il pulsante start in stile windows 7 sia delle dock da far impallidire il mac; per non parlare degli utilissimi 200 desktop che ho a disposizione, se uno è troppo incasinato passo ad un altro pulito. Son 5 anni che non uso cartelle per riordinare il desktop.

Max Severest

La colpa non è di MS.
L'utente ha scelto quale moneta usare....
MS si è adattata...
Ora tra MS e Google non c'è più differenza.

boosook

infatti l'ho trovata la cosa piu' fìga, specie quando alla fine avvia su windows 10 l'applicazione clock di windows 1.0...

dodicix

No, li ho installati tutti personalmente negli anni, e c'erano anche in versione Professional (client).

MasterBlatter

W98 sua il primo che il secondo erano degli aborti rispetto a me che non era stabilissimo, ma al livello di xp e 95, bastava non andare a smanettare nel registro

MasterBlatter

Windows aveva telemetria e tanto altro sin da xp, stranamente nessuno se ne è mai preoccupato
Molte distro Linux fanno lo stesso, così come molti programmi open o free come ffx e chrome, sempre strano si parli solo di w10
Pubblicità dalla prima TP mai viste

MasterBlatter

Meglio i 3 led lampeggianti sulla tastiera dopo il primo crash di Linux

boosook

Vero, Windows l'ha copiato, ma vediamo se sai dirmi da quale os...

boosook

io direi nostalgia di un tempo che per fortuna non tornera' piu', con tutti i problemi che davano il dos e le versioni di windows praticamente fino a windows xp service pack 3. :)

Gianni Papera

in quanto a stabilità hai ragione ma non era un mattone come vista e 8 a causa di quell'interfaccia era praticamente inutilizzabile...

boosook

Beh hanno copiato tutti e due come pazzi. Jobs e Gates sono stati dei grandissimi imprenditori.

Mistizio

Scusate, però l'articolo é incompleto visto che ignora l'anima nerd che c'è sotto: Tutti gli OS sono stati provati UPGRADANDOLI dal primo win, mica con installazioni pulite. Motherboard di vice ci ha fatto un articolo dal taglio più interessante.....
motherboard. vice. com/it/article/guy-puts-his-computer-through-windows-upgrade-hell-by-installing-every-major-version

boosook

A parte che io lo uso davvero, linux sta sul 75% degli smartphone e dal 2013 Android, che come saprai e' basato su linux, ha venduto piu' di windows, macOS e iOS messi insieme.
Questo senza contare i server che ci sono nei datacenter che ospitano in cloud i dati di mezzo mondo e che sono praticamente tutte macchine linux, eccetto forse quelle di microsoft stessa. Per quanto riguarda i web server pubblici, poi, le stime vanno (a seconda di chi fa la stima) da un 68% a un 96% per linux mentre windows oscilla fra il 2% e il 32% (nella stima piu' ottimistica).
Concludo con le percentuali dei sistemi operativi nei supercomputer. Per il 2016, il market share e' il seguente:
linux 99.40%
unix 0.6%
windows 0.0%
Windows ha perso qualcosina... nel 2013 stava allo 0.4%.
Ma certo dev'essere come dici tu... linux non lo usa nessuno.

SONICCO

Cominciato con xp, poi sono passato al 7.
Difetti (risolvibili) a parte sono soddisfatto di windows, e passerò al 10 quando sarà stato perfezionato.

geekwhiz

tutti :)

Holy87

Non so te, ma la lingua inglese è una tra le più utilizzate al mondo.

Kikko

infatti tutti linux usate vero, non capisco come mai voi tuttologi del web siete tantissimi e linux sta solo allo 0,7% di share mondiale haah

lore_rock

Fosse stato fatto con linux sarebbe durato un quarto del tempo il video, Linux é rimasto dov'era da anni.

Kikko

pure il like ti sei messo haah stai messo male come fanatico della mela, pagliaccio

Recensione Surface Pro Core i5 e Core i7: fanless è meglio

Surface Laptop, Studio e tutta la gamma Surface alla MS House | Video

Recensione HP Spectre x360 13: il convertibile migliore

Samsung Notebook 9 Pro e gli altri SUPER LAPTOP con Windows 10