Windows 10 permetterà di bloccare l'installazione di app esterne al Windows Store?

27 Febbraio 2017 276

Una novità non documentata che è emersa nelle scorse ore relativa all'ultima build Insider di Windows 10 per PC, la 15042, rappresenta una mossa molto interessante per rendere il sistema operativo più sicuro - almeno in certe condizioni. Si è scoperto infatti che nella sezione Sistema > App e funzionalità delle Impostazioni è possibile impedire l'installazione di applicazioni da fonti esterne al Windows Store.

Le opzioni a disposizione, oltre a quella predefinita ovvero disattivata, sono due: attiva "soft" e attiva "hard". Nel primo caso, compare un prompt che funziona come semplice promemoria: in basso è comunque disponibile un pulsante per procedere con l'installazione. Nel secondo caso, invece, il pulsante per procedere non c'è.


Chiaramente un'opzione del genere non è indirizzata a power user e utenti esperti, ma i principianti e i poco tecnologici, sia in ambiente privato sia in ambiente aziendale/scolastico, potrebbe essere la soluzione decisiva per ridurre al minimo il rischio malware. Rimane il problema che alcune applicazioni non solo perfettamente sicure, ma anche estremamente diffuse, come Chrome o Firefox, non sono nel Windows Store. Altre ci sono, come VLC e Skype, ma non offrono la stessa esperienza d'uso.

È possibile che questa funzionalità verrà introdotta ufficialmente per tutti con il Creators Update, il prossimo aggiornamento di Windows 10 che dovrebbe arrivare per tutti intorno ad aprile 2017. Finché non ci sono indicazioni precise da Microsoft, tuttavia, rimaniamo con il beneficio del dubbio.

Il massimo rapporto qualità/prezzo? Motorola Moto G5, compralo al miglior prezzo da Unieuro a 140 euro.

276

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Antonioerre

Benissimo.
Almeno non ci saranno utenti che installano Acrobat e si ritrovano senza averlo chiesto, Chrome sul desktop.

Simone

Lo "standard" deve essere l'UWP, almeno per ora... Poi lo Store...
Ma molte Software house non pubblicheranno mai le loro app sullo store, le SH pubblicheranno i propri Store sullo Store (cosa comunque molto gradita) ed è quello che succede già.

Microsoft secondo te non ha le capacità per permettersi 10 sviluppatori!?

Al rilascio di Windows CU,dovrebbero essere presente qualche dozzina di app convertite più un sacco di app native(queste non di alto calibro...)
Alla Build, invece, dovrebbero essere annunciati una bella manciata di app con i fiocchi... Più alcune dozzine di programmi convertite(non molto di più di un centinaio)
Alcune importanti altre meno...

Sta di fatto che non è difficilissimo fatti assistere, vai sul sito, metti dei dati, viene inviata una richiesta, ti rispondono:
1)Hai già sviluppato?
Ti chiedono l'app, se ottieni il certificato, provvederanno loro alla pubblicazione sullo Store a nome tuo con i dati da te richiesti.
Se non c'è la certificazione, o vieni rimandato, o passi a punto 2.
2) Vuoi pubblicare?
Se ottieni l'idoneità vieni assistito da uno sviluppatore (o un gruppo di sviluppatori) che ti assistono appunto, quindi la cosa è un plus, dato che ti aiutano. Alla fine resteranno l'applicazione, se non andrà, continueranno con i miglioramenti.
Se non ottieni l'idoneità (quindi, virus, Applicazioni vuote senza alcuna funzionalità, Applicazioni che richiedono una conversazione di altro tipo etc...) Non puoi farci nulla, ma in quel caso non potresti neanche se nativa al 100% UWP.

Poi sul fatto che Microsoft riservi quasi tutto alla Build, credo sia per far parlare di sé, pubblicare qualche articolo qua e là, che pochi leggeranno...
Invece così, un bellissimo articolo, nel bel mezzo della build che leggeranno e vedrà no moltissime persone in tutti i blog...

Naturalmente la scelta è contrastabile, a me piace... Però non a tutti piacerà...

Fabrizio Silveri

Appunto.
Si parlava di rendere il Windows Store lo "standard".
E non lo potrà mai essere finché la sconfinata maggioranza dei programmi nel Windows Store non ci può neanche entrare, che è poi il principale problema dello store, il motivo purtroppo serve ancora a poco.

Simone

Non è automatica e veloce, lo fanno solo le aziende che hanno Software più giovani che funzionano solo su Windows 10 è son gratuiti per ora di terzi...
Ma che importa la pubblicazione?
Io posso convertire il 70% del mio software in UWP, poi renderlo del tutto nativo, (-70% del lavoro) è pubblicarlo normalmente.
Per la conversione no, finché resterà un progetto, e quindi un specie di beta, non lo sarà mai

Fabrizio Silveri

Ed è una procedura automatica e veloce per ogni applicazione per Winodows Store? La vedo dura, sinceramente, anche senza contare che servirebbero letteralmente milioni di dipendenti solo su quello...

Simone

Portable... Ok quelli si...

Skype for business != Slack

Ho risposto... "E direi che l'esempio che ho fatto di OneDrive illustra benissimo quello che intendo quando dico che le app UWP sono limitate... Ma l'hai ignorato."
È un'applicazione che non ha ancora finito il suo sviluppo, è poi che c'entrano i messi? Se esce uno schif0 mica è colpa per forza dell'UWP...

È stato ufficialmente detto al Windows Developer Day... "Adobe sta portando, Microsoft sta facendo"... Vedremo. Per ora l'unica cosa che vedo é che le app dello store sono scarne e brutte."

Hai provato Slack? È uguale a quello per Mac, hai provato Evernote? Hai provato CrystalD5?
Hai provato Forza Horizon 3?
Gears Of War 4?
Resident Evil 7?

"Poi, oh, resta il fatto che le app non hanno niente di più da darmi rispetto ai programmi tradizionali."
- Prestazioni
- Leggerezza
-Pulizia-degradazione
- SDK più ampli(destinati ad applicarsi ancor di più)
ETC....

Ma guarda, Microsoft non sta controllando lo Store... Infatti tutti quanti hanno la possibilità di farsi un proprio Store...
Steam se vorrebbe potrebbe mettere anche le UWP...
Adobe è intenzionata a pubblicare sullo Store solo Creative Cloud...
Tutti gli altri software UWP andranno scaricati da lì.
Ognuno può farsi il proprio software per l'installazione etc...

Sono più sicure per via della SandBox!!! Non perché più chiuse(puoi modificarle comunque, devi solo aprire la cartella dove son tutte etc...)

Naturalmente, chi metterà l'installer classico, senza utilizzare una sorta di "mini Store" come Creative Cloud... Bè, non risolverà il problema della pirateria...
Se poi ti lamenti del fatto che sarà più difficoltoso portare, bè... Li è vero...
(P.S. i DLC o le mod le potresti anche caricare sullo Store, sempre se non sei soggetto a denuncia da parte della società nel caso non voglia mod...)

Boronius

Io sono molto più drastico, farei una assoluta proibizione per installazioni esterne allo Store, a quel punto tutti correrebbero per produrre nuove App, e questa sarebbe la fine di Apple e Google, a patto che Nadella venga legato alla sedia e con il suo iPhone fuori portata

clodi95

Di programmi che non sporcano ce ne sono a iosa... Tutti quelli "portable" da poter mettere su chiavetta USB. E quelli che sporcano non è che lasciano chissà quale schifo sul pc eh... Qualche file temporaneo, qualche chiave nel registro... Ma la maggior parte dei programmi fa veramente danni minimi.

Ho fatto l'esempio di programmi che uso e conosco, Slack mi sembra che è una sorta di Skype for business, e a me non serve.

E direi che l'esempio che ho fatto di OneDrive illustra benissimo quello che intendo quando dico che le app UWP sono limitate... Ma l'hai ignorato.

"Adobe sta portando, Microsoft sta facendo"... Vedremo. Per ora l'unica cosa che vedo é che le app dello store sono scarne e brutte.

----

Poi, oh, resta il fatto che le app non hanno niente di più da darmi rispetto ai programmi tradizionali.

Sono più sicure, ma ciò deriva dalla loro chiusura. E a me non piace per nulla questo fatto: soprattutto se penso ai videogiochi e alle mod. Preferisco il modello più classico del "uso il computer con la testa e installo solo da fonti affidabili".

Non voglio che MS abbia tutto questo controllo sullo store, sulle app che vi transitano, e sui ricavi.

È proprio l'idea di uno store di app che mi fa ribrezzo. Queste sono cose da Apple, non da Microsoft...

Simone

Parli della conversazione?
Bè, non partner, basta che lo chiedo a Microsoft, loro ti rispondono e ti affiancano uno sviluppatore che ti assiste e che poi prende il software è lo sottopone a molti test...

Simone

"Neanche i programmi x86 sporcano il SO se sono programmati correttamente"
Sei un programmatore? Sai di quello che parli?
Mi citi un programma che non sporca per nulla l'OS?

Esistono anche app di 80GB...

Sforzo di programmazione?
Non ti puoi interfacciare con l'OS senza API, sarebbe il casino più totale, e per Ink(dove potresti far qualcosa) dovresti rifarlo da 0...
- Windows Ink: in tutti i dispositivi touch.
- Cortana: quello vale per te, ha superato di gran lunga i 120 milioni di utenti.
- live tile: solo le UWP possono interagire.
- Notifiche, si... Ma neanche interattive...
- Ci sono Applicazioni che nel loro funzionamento alterano spesso la luminosità dello schermo momentaneamente già se vedi i molti Pop-up...

Poi queste sono alcune differenze, per capire a fondo tutto, ti invito a leggerti tutta la documentazione...

Microsoft STA PORTANDO OFFICE SULLO STORE.

Hai citato PhotoShop?
Premier?
Bè, devi sapere che Adobe STA PORTANDO TUTTA LA SUITE DI CREATIVE CLOUD in UWP...
Con i core components nativi UWP.

Office UWP ha 1/10 delle funzioni della suite completa è gratuito ci mancherebbe...

Hai preso tutte le app che sono in fase di sviluppo.
È poi non puoi fare un confronto tra app, mica con quelle dimostri qualcosa... Non dipende solo dal fatto che son programmi o Applicazioni, ma da come son state fatte.
Ti invito a fare il confronto tra Slack e Slack UWP.

Tutti gli integrati sono UWP.
Office è in fase di sviluppo.
Visualizza Studio Code idem.
Che manca? Skype? Lo stanno facendo... Poi? Windows 10 ha il OneCore che è tutto UWP...
Tutte le altre app(sempre se non mi sfugge qualcosa) non sono UWP per il supporto a versioni precedenti. L'UNICA VERA "PECCA" DELL'UWP.

recuva, ccleaner: causano problemi e sono assolutamente imparagonabili.

Il degrado prestazionionale è importante... Probabilmente con le Applicazioni non ci sarà bisogno di cambiare PC ogni 4 anni...

Ti invito a provare Adobe XD, visto che hai citato Adobe, provalo prima di Windows e poi su Mac, dimmi se il x86 ha di più dell'applicazione, è dimmi quale più prestante(anche su HDD o su PC inferiore, tanto lo straccia comunque)

Aster

anche io ho visto poi viene il pignolo di turno e dice e no e oem non si puo ecc,e io questo sto dicendo perche devo sbattermi e aspettare 8 minuti per accendere il pc quando lo faccio in 50 secondi con linux e funziona tutto,tranne qualche firmware wifi ma basta fare l;installazione con il cavo lan e fa tutto in automatico

Sheldon!

Yap, ma non sto andando a dire che va bene con tutti, però spesso non è tanto un problema di Microsoft quanto del produttore. E me lo hai confermato tu parlandomi del problema ai driver dell'integrata Intel, che sono sempre modificati dal produttore. Poi il prezzo della licenza normale si è abbassato tantissimo, ho visto Key di Windows 10 a 10€

Aster

io avevo un samsung serie 3 con intel hd 3000 e per 3 mesi al login avevo lo schermo nero per 5 minuti,stesso discorso per diversi asus con ati ecc,ho dovuto fare i salti mortali,a parte questo se windows era cosi perfetto l'utente sopra non avrebbe formattato ogni mese,se la tua esperienza o la mia e ottima con windows non vuol dire che lo sia per altri per non parlare del costo della licenza,passare da xp a w10 insomma non e sto grande affare per uso domestico

Sheldon!

Ho un portatile Acer a casa del 2009, già nato come fascia bassa all'epoca, e oggi con Windows 10 va benissimo. Al 95% dei casi il supporto driver non dato è a causa del produttore (Acer, Asus, Lenovo, Ecc...) che personalizzano i driver del dispositivo e poi non li aggiornano

Aster

no,non ha un supporto driver decente anche per portatili di 3 anni fa figurati il resto,senza entrare nei dettagli

Sheldon!

Ma alla fine Windows 10 ha tutto quello che dici meno l'essere open source

Aster

per le ragioni citate sopra,sicurezza stabilita open source,gratis i software piu usati,leggero

Dea1993

pensavo si parlasse solo di OS desktop

ciro

Android?

clodi95

Neanche i programmi x86 sporcano il SO se sono programmati correttamente. E il fatto stesso che abbiano la possibilità di sporcarlo, dovrebbe essere indice del fatto che CONSENTONO MOLTE PIÙ FUNZIONALITÀ...
E le funzionalità esclusive delle UWP (anche se sono sicuro che con uno sforzo di programmazione, se uno volesse, potrebbe anche implementarle in un programma x86) non sono niente di che
- Windows Ink: di nuovo, solo sui 2-in-1 lo usi
- Cortana: ah quell'assistente vocale che ho disattivato perché non mi serve a niente, dici?
- live tile: neanche le app dello store stesse usano le live tile... (Sono praticamente icone più grosse per l'uso che ne fanno)
- action center: ma i programmi possono inviare notifiche...
- luminositá dello schermo: vi hanno accesso anche gli x86... e in quale contesto, comunque, dovrei aver bisogno che un programma mi cambi la luminosità dello schermo? La posso cambiare dalla tastiera con un tasto, se lo facesse un'app al posto mio mi darebbe fastidio...

Poi, che le app UWP siano più leggere mi è nuova. Già per il semplice fatto che debbono girare su molteplici architetture mi fa pensare che ci sia una sorta di "strato intermedio" che permette loro di interfacciarsi con le diverse architetture, il che le rende per definizione più lente.

I programmi x86 consentono funzionalità INFINITAMENTE PIÙ COMPLESSE: trovami app uwp anche solo paragonabili a Photoshop o Premiere o Blender...

E poi, prendendo in considerazione gli applicativi disponibili sia in forma di app che di programma classico vediamo che:
- OneDrive UWP è una scoreggia a confronto con l'x86. Lenta, impastata, esteticamente orribile, non si integra con con Esplora risorse, devo sempre tenerla aperta sennò non sincronizza, non mi fa scaricare cartelle offline ma solo singoli file, e non mi dice neanche dove li salva, ecc.
- Office UWP ha 1/10 delle funzioni della suite completa
- Esplora risorse UWP... Stendiamo un velo pietoso.

Se la UWP ha così tanti vantaggi, come mai Microsoft non ha già convertito tutti i suoi programmi per essa?

Poi nella tua lista di vantaggi hai di fatto elencato 3 volte lo stesso punto con nomi diversi solo per far numero: "non sporcano l'OS" è la stessa cosa di "sono più pulite" e "non degradano le prestazioni" é la conseguenza di ciò.

Oltretutto, parlando del "degrado", esso non è più un problema: da un lato ci sono tante utility che puliscono il pc (recuva, ccleaner), dall'altro la perdita di performance è una cosa che ormai si sente dopo anni e anni che hai un pc (minimo 4-5), e fare un eventuale formattone ogni 4 anni non mi sembra un'operazione così tediosa, anzi (senza contare che tra 4 anni probabilmente il pc l'avrò già cambiato, soprattutto a giudicare da come evolva in fretta la tecnologia).

Simone

Infatti, la schermata per registrare l'account!?
Almeno hanno rifatto in UWP la schermata di Hyper-V, è quella condividi...
Con AU avevano rifatto il pop-up che chiedeva di aprire le cose come amministratore...
Ora aspetto tutti gli altri pop-up.
Già se mi fanno 10 Pop-up UWP ad aggiornamento ma fatti bene, allora Ok.

Giulio Zaccaroni

Per continuare la tua serie sopra @MatitaNera, "Non c'è la facevo"

Sheldon!

Perché devo installare qualcosa che assomiglia ad un prodotto X quando posso installare il prodotto X?

MatitaNera

Come il resto dell'interfaccia, perché la schermata 'apri con' è pico orribile ?

MatitaNera

'assestante' ? Nel senso che si assesta ?

Fabrizio Silveri

Si, ma se devi essere partner ufficiale di Microsoft per accedere al tool la cosa si complica un pochino...

Fabrizio Silveri

Vale la pena cosa?

Simone

Grazie:)

CAIO MARIOZ

itunes .apple .com/it/app/whatsapp-desktop/id1147396723?mt=12&uo=4&at=11ltgU

talme94

E tu sei quello vero o il clone del clone? :P

Simone

Ti ricordo comunque che le UWP vengono eseguite in sandbox... quindi anche Edge e Outlook, nelloro utilizzo interno sono protette(mica per forza solo l'applicazione, anche le cose che essa installa, per esempio)

Simone

Sei uno sviluppatore, sai di casa parli? "o con i classici programmi x86 (che consentono funzionalità molto più complesse"
Le UWP sono molte più veloci, hanno accesso a molte nuove API:
- Action Center
- Windows Ink
- Cortana
- Luminosità dello schermo
- Live Title
etc...
Poi:
Non hanno alcuna differenza dalle Win32 in potenzialità(al massimo qualcuna, ma ne hanno comunque molte altre che le Win32 non hanno, e poi con CU siamo quasi al completo), bensì:
- Non utilizzano il registro del sistema
- Non sporcano l'OS
- Sono pù prestanti
- Sono più leggere
- Non degradano le prestazioni del sistema
- Sono più pulite

vedila come vuoi, ma anche se non ti piacessero questi vantaggi,
sappi che non ci sono veri svantaggi...

clodi95

Ti dirò, per me possono arrivare tutte le app del mondo, ma farò sempre fatica a vedere l'utilità delle app...

Le app sono un doppione di qualcosa che su PC già ho:
- o con i siti web (che, grazie anche alle estensioni dei browser, permettono un esperienza migliore: come VideoDownloadHelper per Youtube)
- o con i classici programmi x86 (che permettono di scrivere applicazioni con funzionalità molto più complesse; già solo un client per OneDrive che si integra con Explorer non è fattibile con la UWP allo stato attuale delle cose).

Per questo, per me possono arrivare tutte le app che volete, ma non le userei in ogni caso. Perché non mi servono. Le app sono una soluzione in cerca di un problema.

Gli unici vantaggi che vi possono riconoscere sono:
- ambiente di sviluppo più semplice (ma è un vantaggio per i dev, non per me utente finale - ergo mi frega poco)
- maggiore sicurezza (ma, ancora, non sono uno sprovveduto; installo programmi solo da fonti affidabili e virus non ne prendo da una vita. Forse questo potrebbe essere pro per l'utente medio)
- adattabilità dell'interfaccia: utile, forse, se hai un 2-in-1, ma se hai un computer più tradizionale, come nel mio caso, non te ne fai granché (e in ogni caso sarebbe una cosa emulabile anche con un programma x86).

Insomma, le app hanno sì qualche vantaggio... ma a me personalmente non tangono. All'utente medio, boh, forse un po' di più, ma non è comunque nulla di che... La gente i virus li prende principalmente navigando in rete e scaricando gli allegati delle e-mail; (quasi) l'unico software malevolo che installano insieme ai programmi sono le toolbar e gli adware; ma - per quanto fastidiosi siano - non sono un problema gravissimo a livello di sicurezza...

Simone

Come è giusto che sia, be' lo store unico non è solo svantaggi eh...
Ma comunque non importa, i terzi sono liberi di installare le proprie app tramite store proprio... come per esempio, potrebbe fare Steam... o fa Adobe... certo, la cosa è più complessa perché non basta la semplice app, dato che si sarebbe bisogno dei diritti di sviluppatore, ma non ci vuol nulla a fare un installer con una funziona in croce... e poi tutte le grosse SH lo hanno, o quasi, quindi, non si fanno grossi problemi...

Simone

Dà fastidio... un commento privo di molto senso...
Nessuno ha mai provato la piattaforma USA?
nessuno sa che ha comunque 750.00 applicazioni?
ed anche app importanti:
- Slack
- Wunderlist
- Tutti gli integrati Microsoft
- Tutti i giochi UWP
- Tutti i giochi Microsoft casual games
- Tutti i giochi Gamelosof
- Instagram
- Messager
- Facebook
- Minecraft
- Netflix
- Kodo
- RTL, tunel radio
- VLC
- le estensioni per Edge
- tutti isoftware fitbit
c'è anche GTA SA

Andrej Peribar

Ma che fate monitorate gli articoli?! XD
Cmq non concordo, dipende da dove portano questi piccoli passi.
Se devo avere un unico store non aggirabile, perde molto appeal il sistema per "gente come me".

Dai nostri scambi di opinione ho compreso che su alcune cose concordiamo e su altre no ma come con manu1234 partiamo da due punti di vista differenti.

Per me, di cosa "conviene a MS", non ha alcun valore, nemmeno minimo.
Deve convenire a me. Ed per un monopolio de facto come quello di MS sui PC, avere un unico store è, per me, svantaggiosa, quindi non mi piace.
Ma direi (ed ho detto in più occasioni) lo stesso per google o per apple.

Quindi uno store unico senza opzioni, per me è un motivo di abbandono al prodotto. :)
Io uso anche prodotti MS ma a me di MS non frega un piffero :)

Simone

Dipende da quanto son piccoli i passi, se son davvero piccoli, va bene, basta che lo store abbia tutto il necessari e che accettino UWP da terze parti...

Andrej Peribar

il timore c'è.
Queste cose si fanno a piccoli passi.
Però non vorrei partire prevenuti. cerco di mantenermi cauto :D

clodi95

sì ma fa sempre ridere

(dai, scherzo, anzi penso che alla lunga possa dare fastidio...)

Simone

MeLO linki? ma che sto a scoprire...

clodi95

i miei sensi di ragno dicono che questo è un primo timido passo verso il settare questa opzione come attiva di default (se non altro il blocco "soft") in build successive...

CAIO MARIOZ

Dal 2016

CAIO MARIOZ

Si slack c'è

clodi95

grande Bruce. Appoggio questa scelta.

Simone

Purtroppo...

Luca Lindholm

Già...

Simone

Che tral'altro, chi attiva quest'opzione utilizzerà solo gli integrati,(e qualche altra app dallo store come sul mio pc da scuola) oppure ha già installato tutto quello che gli serve, e disattiva tutto così da star tranquillo...

DiRavello

uffa eccheppalle

Simone

Sperando che le app dello store USA arrivino in Italia...

Simone

Sisi tranquillo, solo 172 messaggi...

Windows 10 1709 Fall Creators Update disponibile: tutte le novità

Recensione Surface Pro Core i5 e Core i7: fanless è meglio

Surface Laptop, Studio e tutta la gamma Surface alla MS House | Video

Recensione HP Spectre x360 13: il convertibile migliore