Tutte le novità di Windows 10 Anniversary Update | In distribuzione!

02 Agosto 2016 1772

AGGIORNAMENTO

La distribuzione di Windows 10 Anniversary Update è ufficialmente cominciata!

Per il momento abbiamo i primi riscontri su dispositivi di classe desktop, è possibile forzare la ricerca dell'aggiornamento in modo molto semplice: basta andare su Impostazioni > Aggiornamento e sicurezza > Windows Update e premere il pulsante Verifica disponibilità aggiornamenti.

Come segnalano diversi utenti nei commenti (Grazie!) sono disponibili le ISO, anche attraverso il Media Creation Tool. Potete scaricare il programma a QUESTO indirizzo. Vi permetterà di creare un supporto (chiavetta USB o DVD) per un'installazione "pulita".

Come potete vedere la build è la 14393.0: se siete nel circuito Insider, quindi, non cambierà assolutamente niente! (Anzi, avrete un sistema leggermente meno aggiornato).

Per i device mobile la procedura dovrebbe essere analoga: Impostazioni > Aggiornamento e sicurezza > Aggiornamenti e pulsante Verifica disponibilità aggiornamenti. Per il momento non ci sono ancora riscontri, tuttavia. AGGIORNAMENTO: il post ufficiale di Microsoft indica che oggi Windows 10 Mobile AU non verrà rilasciato, ma arriverà nelle prossime settimane.

Video ufficiale di Microsoft con tutte le principali novità:

Disponibili anche gli SDK ufficiali per gli sviluppatori. Da ora è possibile inviare nel Windows Store app create appositamente per Anniversary Update. Potete scaricare l'SDK da QUESTA pagina.

Windows Central segnala che l'aggiornamento è in fase di distribuzione anche su device Windows Holographic (ovvero Microsoft HoloLens, nonostante inizialmente Microsoft avesse dichiarato che sarebbe arrivato in seguito.





Oggi, 2 agosto 2016, è iniziato ufficialmente il rilascio di Windows 10 Anniversary Update. A distanza di diversi mesi dalla presentazione al Microsoft Build 2016, ricchi di build e beta testing nel circuito Insider, il sistema operativo è in fase di rilascio per tutti i PC e i tablet, gli smartphone compatibili, e in seguito HoloLens. Le novità rispetto al precedente Major Update, in circolazione da novembre (noto con il nome in codice di TH2) sono tantissime, e anche se non stravolgono il sistema operativo lo rendono più completo e rifinito. Ecco tutto ciò che c'è da sapere.

Windows Ink

Windows Ink è il nuovo set di funzioni dedicato alla gestione dell'input via pennino. Tutto ruota intorno al Windows Ink Workspace (in italiano Area di lavoro Windows Ink), che potremmo definire l'equivalente di un menu Start dedicato alle funzionalità di "inking". È accessibile premendo l'apposito pulsante sulle penne attive compatibili, oppure premendo/cliccando sull'icona dedicata nel system tray (compare solo sui dispositivi con pennino associato; potete testarlo su tutti i device premendo con il tasto destro sulla taskbar e scegliendo l'opzione Mostra il pulsante Area di lavoro di Windows Ink).


Il menu offre i collegamenti rapidi alle varie app installate nel sistema abilitate Windows Ink usate di recente, e una sezione con i suggerimenti di altre app scaricabili dal Windows Store, il quale tra l'altro ha una nuova sezione dedicata che si chiama Raccolta Windows Ink. La parte superiore del menu è occupata dalle tre app di punta dell'universo Windows Ink:

Sticky Notes (Memo):

Disponibile già in precedenza, permette di creare note rapide che ricordano i famosi post-it. È possibile digitare con la tastiera tradizionale oppure scrivere con penna e dito. Le varie note possono essere ridimensionate, spostate e colorate a piacere. Grazie all'integrazione con Cortana, le note possono diventare facilmente dei promemoria in base al loro contenuto; Windows Ink è anche in grado di capire il testo scritto a mano libera in maniera intelligente: per esempio, capisce gli indirizzi e i numeri di telefono e chiede di integrarli nei contatti.

Blocco da disegno (Sketchpad):

Possiamo definirlo un Paint dedicato solo all'input via penna/dito. Grazie all'ampia toolbar in alto, possiamo scegliere vari strumenti e pennelli (matita, penna a sfera ed evidenziatore), cambiare il colore e le dimensioni della traccia eccetera. Una delle novità più interessanti rispetto alle app concorrenti è il righello, che permette di disegnare linee perfettamente dritte. Il righello si sposta e si ruota sfruttando il multitouch a due dita. Non manca infine la gomma "intelligente", che può cancellare un'intera linea toccandone solo un punto.

Note su schermo (Screen Sketch):

Concettualmente è analogo a Sketchpad, solo che la base di partenza non è una tela vuota ma lo screenshot del nostro computer al momento del lancio dell'app. Questo permette di scrivere e modificare gli screenshot, inserire brevi note di testo, indicazioni, annotazioni e così via. Naturalmente in entrambi i casi è possibile salvare e condividere le proprie opere con facilità sfruttando la toolbar in alto.


A tutto questo corrisponde anche una rivisitazione delle Impostazioni, con una nuova sezione dedicata alla gestione della penna. Possiamo specificare il comportamento del pulsante (tre possibili azioni: click singolo, click doppio e click prolungato). Molto interessante la possibilità di rendere accessibile il Windows Ink Workspace anche al di sopra del lock screen, particolarmente funzionale nel caso di Sticky Notes e di Sketchpad.

Al momento sul Windows Store si trovano già una quarantina di app abilitate Windows Ink, tra cui Plumbago, PicsArt e così via. Lo sviluppo delle API di Windows Ink è stato portato avanti in collaborazione con Adobe, che quindi sarà in prima linea con la sua Creative Cloud. Molto interessante anche l'integrazione nelle Core App di Windows 10: per esempio, su Mappe Windows è possibile evidenziare i punti d'interesse, tracciare i percorsi da un punto all'altro, su Office si può usare la propria penna come evidenziatore, strumento di selezione e così via.

Windows Ink è compatibile solo con Windows 10 desktop, quindi PC e tablet.


BASH e Linux

Un'altra grande novità dell'Anniversary Update sarà l'arrivo di BASH su Windows, grazie all'implementazione a livello nativo di un sottosistema Linux (WSL - Windows Subsystem for Linux). È stato sviluppato in collaborazione con Canonical, ed è basato sulla sua distro Ubuntu. Ciò non significa che sarà possibile lanciare gli ambienti grafici tipici di Linux (KDE, Unity, Gnome eccetera); l'obiettivo principale di Microsoft è fornire agli sviluppatori un set di strumenti che permettano di creare codice funzionante su entrambe le piattaforme. Per accedere a BASH, una volta correttamente installata, basterà aprire il prompt dei comandi di Windows e digitare bash seguito da invio. A disposizione ci saranno diversi comandi e applicativi tipici dell'ambiente linux, come grep, sed, Python, Git e così via.


Per renderla disponibile, sono necessari alcuni passaggi preliminari:

  • Attivare la Modalità sviluppatore in Impostazioni > Aggiornamento e sicurezza > Per sviluppatori
  • Cercare (sempre nelle impostazioni) Attiva o disattiva funzionalità di Windows
  • Scegliere nell'elenco Windows Subsystem for Linux (Beta). Riavviare il PC se necessario.
  • Lanciare poi un prompt dei comandi e digitare bash per lanciare l'installazione. Dopo un breve download BASH partirà automaticamente.

Come indica Microsoft stessa, BASH e l'intero WSL sono ancora in forma beta. Inizialmente il piano era di renderli disponibili solo nel circuito Insider anche dopo la distribuzione dell'Anniversary Update, ma Microsoft ha cambiato idea e quindi sono accessibili a chiunque (rimangono da completare i passaggi di cui sopra). Informazioni aggiuntive a riguardo si possono ottenere sulla pagina ufficiale del progetto, sul Microsoft Developer Network (in inglese).

BASH è disponibile solo su Windows 10 desktop, quindi PC e tablet.


Cortana

L'assistente vocale di Microsoft è ancora più intelligente e integrata con tutta la propria gamma di dispositivi, sia Windows 10 (arriverà anche su Xbox One, più avanti) che Android e iOS. Su Windows 10 e Windows 10 Mobile, la novità principale è che è possibile richiamarla anche a dispositivo bloccato. Sulla schermata di blocco del device verranno suggeriti dei comandi d'esempio, che si potranno premere/cliccare per attivarela. In alternativa, basterà pronunciare il comando vocale ("Hey Cortana"). L'ormai famoso "anello" azzurro (la cui animazione tra l'altro è stata leggermente rivisitata) comparirà in primo piano mentre il resto della schermata diventerà sfocato.


Grazie anche ai miglioramenti del Centro Notifiche, le notifiche vengono sincronizzate tra tutti i dispositivi (approfondiremo più avanti), ed è anche possibile chiedere a Cortana di inviare un file o un link a uno specifico dispositivo. Supportato l'invio di messaggi di testo SMS dal computer attraverso il telefono, le indicazioni delle Mappe dal computer al telefono e le foto dal telefono al computer. Cortana è anche in grado di inviare notifiche critiche sullo stato dei nostri dispositivi - per esempio, se la batteria è quasi scarica e così via. Supportata anche la ricerca del proprio dispositivo mobile da PC e tablet desktop.

È possibile creare note e promemoria anche da una foto scattata con la fotocamera, oppure attraverso la funzione di condivisione da altre app in piattaforma UWP (per esempio: condividere una pagina Web da Edge con Cortana) e come abbiamo già visto attraverso Windows Ink; si possono inoltre creare timer, avviare la riproduzione di musica da Groove (per utenti Unlimited), e le ricerche comprendono anche Office 365 (per gli abbonati) e OneDrive.


L'app Cortana ha anche un'interfaccia ridisegnata. Le schede Home e Appunti permettono di controllare le notizie, leggere tutte le notifiche e regolare le nostre interazioni con l'assistente; più in basso abbiamo l'icona per le impostazioni, insieme a quella per rilasciare il feedback a Microsoft (attraverso l'Hub di Feedback, di cui parleremo tra poco). In alto a destra, infine, è comparsa un'icona per avviare il riconoscimento dei brani - un servizio analogo a quello di app come Shazam e SoundHound, per capirci.



Microsoft Edge

Numerose le novità di Microsoft Edge, a partire dal supporto alle estensioni per PC e tablet; benché in passato ci siano stati alcuni messaggi discordanti, pare che le estensioni non siano in arrivo sul sistema operativo mobile - almeno non nell'immediato futuro. Per il momento non sono tantissime - una dozzina abbondante, ma in lenta crescita: AdBlock, l'Assistente di Amazon, il Web Clipper di Evernote, LastPass, Pinterest, Reddit, Office Online, OneNote e altri ancora. C'è anche una sezione dedicata del Windows Store in modo da rendere la ricerca meno complicata; la si raggiunge dal pannello estensioni di Edge, richiamabile nel menu dei tre puntini.


È poi possibile "bloccare" le schede usando il comando Aggiungi (in inglese sarebbe Pin) disponibile nel menu contestuale che compare cliccando con il tasto destro (o premendo a lungo) sul titolo di una scheda e interrogare Cortana su testi e immagini (tasto destro e voce Chiedi a Cortana). Su desktop, è anche supportato Windows Ink nelle Note Web.

Migliorano anche le performance, con un consumo ancora più basso di CPU, una minor richiesta di memoria RAM, migliora il supporto ad alcuni linguaggi di ultima generazione come ARIA, HTML5, CSS3 e così via. Viene aggiunto il supporto per le Web Notification inviate dai siti, che verranno mostrate nel Centro Notifiche (nelle opzioni avanzate del browser c'è una sezione dedicata che permette di disattivarle per specifici siti), e per alcuni contenuti pubblicitari scritti ancora con il vecchio Adobe Flash sarà introdotta la pausa automatica. Alcune novità anche riguardo alla privacy: è ora possibile far sì che i dati di navigazione vengano sempre cancellati ogni volta che viene chiuso il browser.


Per quanto riguarda l'interfaccia, la modifica più importante è relativa al manager dei preferiti: è ora disponibile una visuale ad albero che permette di navigare avanti e indietro nei vari livelli in modo più semplice, facilitando anche lo spostamento e la modifica dei preferiti. È anche possibile creare nuove cartelle cliccando con il tasto destro, e migliora il sistema di importazione da altri browser, che ora è compatibile anche con Mozilla Firefox. I preferiti importati vengono ora organizzati in cartelle in base al browser di provenienza.

Abbiamo poi la possibilità di usare lo swipe a destra e sinistra in luogo dei pulsanti Avanti e Indietro per navigare nella cronologia della scheda, ed è stato introdotto il comando Incolla e vai per incollare un URL e navigarci direttamente, senza bisogno di premere Invio (c'è anche l'analogo Incolla e cerca). Premendo con il tasto destro sui pulsanti Avanti e Indietro è anche possibile accedere alla cronologia della scheda. Nella barra preferiti, infine, è ora possibile scegliere di mostrare solo le icone senza la descrizione testuale.

È stata anche ridisegnata la notifica del download, con un layout più ricco di informazioni e più comprensibile - dimensioni complete del file, tempo stimato di download e via dicendo. Tra l'altro, ora riceverete un prompt di conferma della chiusura dell'ultima finestra di Edge se è ancora in corso un download; nelle impostazioni è poi possibile specificare la cartella predefinita per i file scaricati. Per quanto riguarda gli upload, invece, è possibile caricare file e cartelle su vari servizi di cloud storage (Drive, OneDrive, Box, Dropbox) semplicemente con il drag & drop.

Sono anche supportate le Favicon dei siti quando le aggiungete a Start: invece che esserci il solito logo di Edge con il nome del sito, ora c'è l'icona apposita (Potrebbe volerci qualche secondo prima che compaia). Questa novità è disponibile sia su mobile che desktop. Su Mobile è anche più semplice aprire una scheda di navigazione in modalità incognito (InPrivate).


Windows Hello e sicurezza

Il sistema di autenticazione biometrica di Windows diventa ancora più potente. Grazie alla sua integrazione con Edge, è possibile accedere al proprio account su un sito Web usando la scansione dell'iride, delle impronte digitali o il riconoscimento facciale. Edge diventa così il primo browser al mondo a supportare l'autenticazione biometrica; la stessa integrazione sarà disponibile anche con le app UWP di Windows 10.

Per gli utenti business è anche disponibile il nuovo servizio Windows Defender Advanced Thread Protection, con contromisure disegnate specificamente per proteggere al meglio le reti aziendali. A tutto questo si aggiungono naturalmente i costanti bug fix e patch di sicurezza volti a rendere il sistema sempre più sicuro agli attacchi esterni.


Windows Store

Il Windows Store di Anniversary Update porta molti cambiamenti sia su mobile che su desktop, molti dei quali importanti: una nuova impaginazione della Home, con un layout più dinamico e collegamenti rapidi a giochi e app top, app sponsorizzate e collezioni tematiche di app e giochi (lo stesso vale per la sezione Musica e Film e TV).


Tornano poi le notifiche che segnalano l'avvenuto aggiornamento di un'app o un gioco nel Centro Notifiche; la sezione Download e aggiornamenti ha una nuova grafica, un registro delle attività svolte di recente, e su mobile arriva la possibilità di aprire la pagina di descrizione di un'app premendo sul suo nome. Sono anche stati introdotti dei requisiti di sistema più precisi e dettagliati, comodo specialmente per i giochi su desktop. È anche possibile nascondere, sia su mobile che su desktop, le app dalla sezione La mia raccolta.

A tutto questo si aggiungono le nuove raccolte specifiche per Microsoft Edge, per le app Windows Ink e così via di cui abbiamo già parlato in altre sezioni di questo articolo; migliorano anche in modo notevole le prestazioni, sia in termini di stabilità che di fluidità.



Impostazioni

Anche l'app Impostazioni ha ricevuto numerose modifiche e migliorie, sia su mobile che su desktop. Su PC, la pagina iniziale offre le solite nove categorie, ma il titolo è ora in alto al centro e subito sotto c'è la barra di ricerca. I suggerimenti istantanei compaiono direttamente sotto alla casella, mentre rimane sempre visibile la schermata di sotto.

Ogni voce/sottomenu laterale aggiunge una piccola icona a sinistra del titolo; molte voci sono state spostate, modificate ed espanse, anche se per certe operazioni è ancora necessario appoggiarsi al vecchio Pannello di controllo (impostazioni tema, networking avanzato, audio e suoni di Windows e così via). Tra le novità principali, il programma Windows Insider ha una voce nel menu a sé stante nella sezione Aggiornamento e sicurezza.


A proposito di programma Insider, anche su mobile è stato integrato nelle Impostazioni, quindi non è più necessario usare la vecchia app Windows Insider. Si può scegliere con semplicità in quale Ring iscriversi, eventualmente uscire dal programma e così via.


Da segnalare anche la riorganizzazione delle opzioni relative alla batteria, che ora hanno una voce tutta propria (Impostazioni > Sistema > Batteria). È possibile attivare il Risparmia batteria automaticamente sotto a una certa soglia di carica residua, c'è una nuova pagina statistica di uso dell'energia per app e altro ancora.



Continuum

Continuum non ha ricevuto aggiornamenti particolarmente eclatanti, fatto salvo per la funzionalità Connetti. Si tratta di una sorta di Continuum wireless, che permette di trasmettere il proprio schermo tra computer e smartphone. Lo schermo dei telefoni verrà quindi replicato "in finestra" come una qualsiasi altra applicazione. Notate che l'app funziona con la maggior parte degli smartphone Windows 10 Mobile; tuttavia, nei telefoni non specificamente abilitati Continuum (es. Lumia 950, Lumia 950 XL) si tratterà di un più basilare mirroring dello schermo.

La compatibilità è estesa anche agli smartphone Android: basta scegliere Trasmetti dalla tendina delle notifiche di Android, poi aprire l'app Connetti sul PC Windows 10. Entro pochi secondi lo smartphone dovrebbe rilevare il PC.


Tra le altre novità, Windows 10 Mobile è in grado di riconoscere due nuove tipologie di periferiche in modalità Continuum, ovvero gli adattatori USB-Ethernet e i controller per Xbox One.


Aggiornamenti e gestione del sistema

Windows 10 Anniversary Update introduce gli Orari di attività. Si tratta di una fascia oraria che si può impostare liberamente in cui in genere il computer viene usato (possono essere per esempio gli orari di lavoro e così via). In questa fascia di orari il dispositivo non verrà riavviato automaticamente in caso di aggiornamento di sistema. In ogni caso, il sistema cercherà di capire se il dispositivo è in uso anche all'esterno dell'Orario di attività. Noterete anche una grafica ridisegnata per le schermate che segnalano il progresso degli aggiornamenti.

C'è poi un importante miglioramento nella gestione della licenza di Windows: grazie ad esso sarà possibile cambiare ogni componente hardware del proprio computer - inclusa scheda madre, processore e hard disk - e mantenere la propria licenza. Una volta effettuati gli upgrade del caso, se la licenza non viene riconosciuta è sufficiente lanciare il troubleshooter per risolvere il problema. È anche possibile associare il proprio account Microsoft alla licenza di attivazione. Tutte queste opzioni fanno particolarmente comodo a chi ha effettuato l'upgrade gratuito da Windows 7 e 8.x


È stato anche presentato un nuovo strumento per eseguire una cosiddetta "installazione pulita" del sistema. È una versione aggiornata del tool di creazione delle immagini di installazione che già conosciamo. Il software è anche in grado di rimuovere le applicazioni indesiderate (bloatware) preinstallate dal costruttore del computer (per esempio le prove dell'antivirus, il lettore DVD e così via). Al momento il software è in forma Preview solo per gli Insider; trovate il link con tutte le informazioni in Impostazioni > Aggiornamento e sicurezza > Ripristino > Scopri come eseguire un'installazione pulita di Windows.


Interfaccia: Start

Windows 10 Anniversary Update porta anche numerose novità in vari aspetti dell'interfaccia del sistema. Tra questi c'è anche un leggero ma significativo restyling del menu/schermata Start su PC e tablet desktop. Ora il menu include una piccola sidebar laterale analoga a quella di Cortana, grazie alla quale possiamo accedere rapidamente a elementi come le impostazioni, il menu di alimentazione (spegni, standby, riavvia eccetera), il menu account (disconnessione, impostazioni account) ed Esplora Risorse. Premendo sul menu hamburger in alto, questa sezione si espande con le descrizioni di ogni voce. Subito a destra troviamo l'elenco di tutte le app, senza bisogno di aprire il relativo menu, in cima al quale c'è una sezione con le app più usate di recente. A fianco le "solite" Tile personalizzabili. Spariscono quindi i collegamenti in basso a cartelle speciali come Documenti, Download, Rete, Cartella personale eccetera.


In modalità tablet, invece, la schermata principale offre tutte le Tile, mentre la sezione Tutte le app mostra le app installate in una nuova griglia a tre colonne a scorrimento verticale. Su Mobile, le novità sono minori: principalmente c'è una nuova animazione quando viene ridimensionata una Tile, ora più fluida ed elegante.

Sono state poi introdotte le Chaseable Live Tile: ciò significa che sarà possibile aprire un'app a una sua pagina specifica invece che nella pagina iniziale come succedeva finora; per esempio, un'app di notizie si aprirà con l'articolo attualmente in mostra nella Live Tile al momento della pressione. L'implementazione di questa funzionalità dipende dagli sviluppatori delle singole app.


Interfaccia: Centro Notifiche

Il Centro Notifiche permette ora di riordinare tutte le Azioni Rapide (Quick Action) a volontà, o nascondere quelle non necessarie; è necessario passare dall'app Impostazioni, alla voce Sistema > Notifiche. Inoltre, le notifiche ora hanno un comportamento più "intelligente": vengono raggruppate per app, non ci sono più icone ripetute delle icone della stessa app su più notifiche, le immagini sono più grandi e, nelle app in cui è previsto, è possibile rispondere direttamente dalla notifica.

Sono state anche introdotte le priorità delle notifiche, che sono per app e possono avere tre livelli - Massima (sempre in alto nel Centro Notifiche), Alta (sotto alle Massima) e Normale (sotto alle altre due). Inoltre, è possibile scegliere di non mostrare certe notifiche nel Centro (compariranno comunque i toast, i pop-up e i contatori nell'app).



Un'altra novità molto importante, che c'entra sia con Cortana che con il Centro Notifiche, è il mirroring delle notifiche tra i vari dispositivi; funziona con PC e tablet, dispositivi Windows 10 Mobile e dispositivi Android. Riceveremo notifiche di chiamate perse, SMS da leggere, mail e qualsiasi altra informazione rilasciata dalle altre app. Le notifiche da altri dispositivi hanno il loro gruppo all'interno del Centro Notifiche; è possibile disattivare le notifiche di una specifica app, rendere tutto il gruppo ad alta priorità e perfino rispondere da remoto (dove previsto). Esempio più lampante: rispondere a un SMS dal PC. Affinché tutto questo funzioni è necessario che tutti i dispositivi interessati abbiano Cortana attiva.



Interfaccia: personalizzazione

Microsoft ha aggiunto diverse nuove opzioni per personalizzare la grafica di Windows 10, in particolare il tema scuro anche su desktop. Nelle Impostazioni, alla voce Personalizzazione > Colori, potete scrollare in basso e cercare la voce Scegli la modalità dell'app. Il tema è attivo solo nelle app UWP compatibili (per esempio le stesse Impostazioni, Twitter, il Windows Store e così via), mentre su Mobile interessa anche la schermata Start, l'elenco delle app, il Centro Notifiche, il menu di condivisione e altre parti proprio del sistema operativo.



Implementare il tema scuro è a discrezione degli sviluppatori. In genere le app si adeguano automaticamente al tema impostato di sistema, ma in alcune è anche possibile forzare un particolare tema in base alle proprie preferenze personali.

È poi possibile applicare il colore di accento di sistema anche alla barra del titolo delle app su desktop. Su Windows 10 Mobile, invece, è possibile applicarlo alla barra di navigazione in basso (nome ufficiale Barra di spostamento, quella con i tasti Windows, Indietro e Cerca). Nella sezione Personalizzazione delle Impostazioni su W10M, poi, trovano posto ora la sezione per la schermata Glance e per la Barra di spostamento, il cui possiamo attivare/disattivare la vibrazione e il doppio tap per spegnere il display.


Interfaccia: miscellanee

Microsoft ha disseminato il sistema di tanti aggiornamenti minori; per esempio, nel Lock Screen di Windows 10 Mobile è ora presente un collegamento rapido alla fotocamera, al posto del pulsante Indietro, e compaiono le informazioni di riproduzione dei brani da Groove Musica.

Nella schermata Multitasking di Windows 10 desktop, è possibile tramite menu contestuale (tasto destro) decidere di mostrare un'app, o una specifica finestra di un'app, in tutti i desktop virtuali;inoltre, è ora possibile passare da un desktop virtuale all'altro semplicemente facendo uno swipe laterale a tre dita sul touchpad.


Sempre su desktop, sono stati ridisegnati diversi "flyout" del system tray (i "flyout" sono quei pop-up che compaiono quando si preme per esempio sul calendario, sull'icona della rete, dell'audio eccetera, mentre il system tray è quell'area in fondo alla barra delle applicazioni, o taskbar in cui ci sono le notifiche, le app in esecuzione in background e l'orologio). Per esempio, nel flyout del calendario compare l'agenda, che mostra gli eventi in arrivo nella giornata, mentre in quello del volume è possibile scegliere rapidamente tra i vari dispositivi di output/input audio (se ce ne sono diversipresenti).

Sempre parlando di taskbar, è ora possibile decidere di nasconderla indipendentemente in modalità tablet e in modalità desktop. Inoltre, sulle icone delle app UWP aggiunte alla taskbar compaiono i badge delle notifiche non lette, rispecchiando il Centro Notifiche; l'icona del Centro Notifiche è ora più vicina al bordo del system tray, adiacente all'orologio, e mostra il numero totale di notifiche da leggere.


Non dimentichiamo poi la nuova grafica per gli Emoji, che ora hanno uno stile tutto nuovo, e sono aggiornati per quantità agli ultimi standard Unicode 9. A questo proposito, segnaliamo anche che su Mobile la tastiera offre la modalità a una mano anche su device da 5 pollici



Hub di Feedback

È una nuova app che permette agli utenti di inviare feedback a Microsoft su qualsiasi cosa inerente il sistema operativo - il livello di soddisfazione generale, eventuali bug e problemi emersi durante l'uso, richieste di funzionalità e così via. L'Hub di Feedback è integrato anche all'interno di molte Core App specifiche (per esempio, Mappe, OneDrive, Messaggi, Fotocamera, Cortana e via dicendo). È disponibile sia su desktop che su mobile.



Microsoft, a sua volta, usa l'Hub di Feedback per segnalare l'uscita di nuove build, comunicare i changelog del sistema operativo o di una specifica applicazione, e così via. È chiaramente un tool destinato agli utenti più appassionati, che vogliono essere maggiormente coinvolti nel processo di sviluppo del sistema operativo; ma non è solo per gli Insider: chiunque può partecipare.

L'app è un "upgrade" e unione delle precedenti Windows Feedback e Hub Insider. Ci sono anche delle Quest, o Missioni, che Microsoft indìce per valutare l'esperienza d'uso degli utenti e far emergere eventuali bug. Le Missioni permettono di sbloccare vari obiettivi con tanto di badge di riconoscimento.

L'uso dell'Hub Feedback è completamente facoltativo; si può richiamare da tastiera premendo WIN + F, oppure premendo POWER + Volume- su mobile.


Funzionalità rimosse

Microsoft ha deciso di rimuovere il supporto ad alcune funzionalità con Windows 10 Anniversary Update; in particolare sparirà l'app radio FM integrata negli smartphone, anche se è sempre possibile usarne una di terze parti dal Windows Store.

Addio anche ad alcune funzionalità di Sensore Wi-Fi, in particolare quelle legate alla condivisione delle reti wireless tra i contatti, e all'Angolo dei Bambini su mobile. L'app Messaggi non integrerà più Skype, che tornerà come app a sé stante - ed eventualmente integrerà gli SMS al suo interno. Al momento, però, su Windows 10 Mobile l'app è in forma Beta/Preview per gli Insider.

Inoltre, è stata rimossa la possibilità di disattivare Cortana in modo semplice usando lo switch "sì/no" presente nelle opzioni di Cortana stessa.


Dispositivi compatibili e tempistiche

Windows 10 Anniversary Update verrà rilasciato a partire dal 2 agosto (quindi l'aggionamento sarà scaglionato) per dispositivi di classe desktop (computer e tablet), smartphone e più avanti Windows Holographic (HoloLens). Ciò significa che non tutti i dispositivi lo riceveranno in contemporanea, ma che verosimilmente serviranno alcune settimane. Ciò permetterà a Microsoft di regalare un'esperienza di upgrade ottimale per tutti, senza intasare i propri server e generare disagi o rallentamenti.

Tutti i PC, tablet e smartphone che hanno ricevuto ufficialmente l'aggiornamento a Windows 10, o che montavano Windows 10 nativamente, riceveranno l'Anniversary Update. Per comodità elenchiamo tutti gli smartphone "nativi Windows Phone" che verranno aggiornati:

  • BLU Win HD W510U

  • BLU Win HD LTE X150Q

  • Nokia Lumia 430

  • Microsoft Lumia 435

  • Microsoft Lumia 532

  • Microsoft Lumia 535

  • Microsoft Lumia 540

  • Nokia Lumia 635 (1 GB)

  • Nokia Lumia 636 (1 GB)

  • Nokia Lumia 638 (1 GB)

  • Microsoft Lumia 640

  • Microsoft Lumia 640 XL

  • Nokia Lumia 730

  • Nokia Lumia 735

  • Nokia Lumia 830

  • Nokia Lumia 930

  • Nokia Lumia 1520

  • Nokia/Verizon Lumia Icon

  • MCJ Madosma Q501

  • Xiaomi Mi4

Un avvertimento per i possessori di Lumia più vecchi, principalmente quelli della serie x2x, che hanno potuto ottenere Windows 10 solo passando dal circuito Insider: da ora in poi questi telefoni non saranno più supportati in alcun modo, e l'attuale ramo di sviluppo (TH2, contraddistinto dalle build 10586.xxx) non si potrà più riottenere. In altre parole: se tornate a Windows Phone 8.1 non potrete ripassare a Windows 10 Mobile.

Il compatto che non vuole arrendersi dalle ottime caratteristiche? Sony Xperia Z3 Compact, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 279 euro oppure da Amazon a 329 euro.

1772

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
savino

non ti preoccupare fai sempre un backup su un disco esterno hard disk esterno e facile copia ed incolla,sinceramente ci sono dei problemi con questo o.s. comunque hai fatto bene a chiamare tesoro il riavvio e neccessario sempre dopo aggiornamento,vittoria usi dropbox io personalmente spendere soldi per i miei dati non mi va preferisco hard disk esterno che vedo solo io pero' ogi uno fa come vuole ciao tesoro.

dagogreen

Giusto per capirci un attimo qualcosa, se ora comprassi un lumia 830/930 sarebbe possibile aggiornarlo a Windows 10 (e ricevere aggiornamenti futuri)?

Vash-MC

Aggiornato alla 1607 ed ora il menu start mi appare direttamente come se avessi cliccato "Tutte le app", con di fianco i tasti "Arresta, Impostazioni, ecc." piccoli.
Come si rimette la vecchia impostazione?

https://uploads.disquscdn.com/...

Emmanuel Lausi

va bene, grazie mille lo stesso

Vittoria A'llàManù Di Giannata

In realtà sono stata un'ora al telefono con un operatore Microsoft, perché avevo paura di toccare qualsiasi cosa, eheh...ma alla fine ciò che abbiamo fatto è stato semplicemente riavviare. Prima mi ha fatto controllare se in modalità provvisoria i miei dati c'erano ancora (e c'erano) e se c'erano delle voci da eliminare (non mi ricordo dove ma comunque non c'erano), poi abbiamo riavviato ed era tutto lì

Emmanuel Lausi

come? a me si è aggiornato ora e sto avendo lo stesso problema

Vittoria A'llàManù Di Giannata

Alla fine ho risolto, grazie

Vittoria A'llàManù Di Giannata

Ciao a tutti, o forse dovrei dire.. AIUTO!
Come è successo a qualcuno di voi, stanotte sono andata a letto con un film in riproduzione sul PC, quindi mi addormento scordandolo accesso, stamattina mi sveglio e tac, aggiornamento effettuato...però m'è preso un colpo! Perché l'aggiornamento (proprio il 1607) pare aver cancellato tutto! Nel senso che il desktop non ha più la mia foto scelta né tutti i file e cartelle che c'erano sopra, ma solo i collegamenti ai programmi da me scaricati e il cestino pieno così com'era (???) e anche le cartelle documenti,immagini,etcetc sono vuote!! In più non c'è più neanche Dropbox...che devo fare?? Aiuto...disperazione..
P.s. sullo schermo ho trovato una.finestra con "non è possibile accedere al tuo account. Questo problema spesso può essere risolto eseguendo la disconnessione dell'account e quindi accedendo di nuovo. Se non esegui la disconnessione ora, i file o le modifiche che apporti potrebbero andare persi."

fillobotto

Su PC? A me ha impiegato a scaricarlo circa due minuti e andava a una velocità di 10MB/s quindi secondo me si trattava di 1,5 Giga

Davy Davide

Si spera...ma per la non completa interazione con il Lumia più che un bug è proprio una mancata implementazione. Circa il touchpad dovrebbero invece far qualcosa (computer HP) perchè è na rottura, ho dovuto disattivare le gestures.

Francesco Badini

Ahi... Speriamo che Microsoft risolva questi bug...

Davy Davide

Quasi quasi pensavo ad un virus che mi avesse installato una versione tarocca ahah :D no vabbe dico cosi perchè mi sembra che con l'aggiornamento sia un pò più lento (tra l altro con W10 ho da sempre avuto problemi col trackpad!!!). Inoltre, ho un windows phone e in automatico le notifiche del cell m arrivano anche sul pc (senza poterle disattivare se non mettendo modalità "non disturbare") però non ricevo la chiamata (tipo apple) ma solo la notifica di quella persa ahah :D

Francesco Badini

Qualcuno sa quanto pesa in termini di Megabytes il nuovo aggiornamento Anniversary?

Srnicek

Sul fisso (Core i5 3550, 16 GB di RAM, HDD WD Black, quindi non proprio una schifezza) ha impiegato quattro ore, sul portatile solo 40 minuti, vai a capire.

Francesco Badini

Nah... Il mac ha un sistema troppo ma troppo chiuso. Windows è bello perché è più "programmabile" e lo si può sfruttare per lavorare in altri ambienti di lavoro e programmare per esempio applicazioni.

Francesco Badini

Normalissimo. Il nuovo windows update è programmato per effettuare "in silenzio" aggiornamenti e patch correttive senza dare fastidio all'utente :)

MR1988

Ma quanto tempo è durato l'aggiornamento? Sono due ore che è fermo al 77%

Nicola

La 1607 è anniversary. Passa a un mac, costano più del dovuto ma rendono più fruibile o meglio "popolare" l'uso del pc con tutti gli aggiornamenti e manutenzioni necessarie.

Nicola

guarda forse è meglio per te passare ai mac

Davy Davide

versione 1607 build 14393.105 . A sto punto nn poteva aggiornare alla anniversary?

Davy Davide

Ma a me l'ultimo aggiornamento, avvenuto ieri sera, mi è partito in automatico (avevo già montato su windows10). Ma è normale che uno sia per forza obbligato ad aggiornare? Già a me windows10 mi ha portato piu fastidi (col trackpad) che altro.

Davy Davide

Ciao, è normale che si sia aggiornato in automatico? ieri mi son addormentato mentre guardavo un filmato online e stamattina mi ritrovo la nuova versione.

Luca

Liiiinux! Lo sto usando da ieri e finalmente era il pezzo che mancava!

Nicola

emmm. puoi tranquillamente fare l'installazione pulita se hai aggiornato w8.1 a 10 durante il periodo di conversione gratuita... non è mai stata limitata questa possibilità, OVVIAMENTE!

Sergio Soldateschi

Vorrei poterlo fare (anche io preferisco le installazioni pulite) ma purtroppo ho una chiave di licenza per Windows 8.1 e quindi sono costretto ad installare Windows 10 come aggiornamento.
Ma facendo ulteriori ricerche in rete, più che un conflitto sembra un bug anche se in verità non è tra i più gravi a pensarci bene perché mi sono reso conto che a volte quando accendo il pc funziona e altre volte no.
A questo punto vorrei aspettare qualche aggiornamento di stabilità da Windows Update.
Grazie per la risposta

Nicola

Installazione pulita è sempre la soluzione ^^

Nicola

Scaricalo da un secondo pc creando il supporto, facile ^^

Nicola

Ma quando mai? No guarda, devi aver toccato qualcosa tu... o magari avere un dispositivo che prevede questa personalizzazione.

sid_bradipo

Ciao solo un consiglio banale: non è detto che dove li hai cercati ti diano le risposte migliori, se guarderai altri post vedrai che ad ogni problema danno la risposta che hai ricevuto pure tu... non so so sono bot ma comunque è sempre un copia incolla... googlare è più utile in questi casi... Spero che nonostante tutrto tu abbia risolto, ciao!

Aster

ho cambiato usb,ho usato quella del mio portatile e con qualche tentativo ce lo fatta:)grazie ai tuoi driver funziona tutto,tranne il giroscopio un po pigro ma pazienza

QWERTYuser

Hai aggiornato da TH 2 o hai fatto installazione pulita?Io ho fatto la seconda e questo messaggio non mi é uscito all'avvio...

Aster

forse sw co fatra

Aster

scaricato tutto ma ra al avvio di installazione da usb esce messaggio driver dvd mancante:)

Sergio Soldateschi

Ho installato Windows 10 Anniversary Update e riscontro questo problema con la funzione di "Cerca in Windows".
Ho anche contattato il supporto Microsoft e mi hanno dato delle "possibili" soluzioni riguardo al problema ma non sono riuscito a risolvere.

La loro proposta è stata di disinstallare l'antivirus di terze parti, cosa che ho fatto e reinstallare Windows tramite un loro Tool.

Nulla da fare, penso a questo punto sia un bug interno di Windows.
Non è questa grave mancanza ma è un po' fastidioso.
La mia domanda però è, a qualcun altro è capitata la stessa cosa?

Grazie per l'attenzione

Sergio

Quello strano

Il tuo è accanimento terapeutico.Metti Ubuntu,fai prima; in 24 ore lo installavi 60-65 volte.

Quello strano

L'installer di windows vede solo sè stesso od altre versioni di sè.Questa è arroganza informatica.

Aster

Ok stasera provo e ti faccio sapere grazie

QWERTYuser

Se poi non va ti invio i link per scaricare ogni file singolarmente

QWERTYuser

Non c'é ne sono altri,provo a riuppare quello di prima:
https : / / drive . google . com / folderview?id=0B2P2GA9vGOhEV0VOYzNXMGw2Z1E

mauro morichetta

Scusate se aggiungo una piccola nota che mi ha davvero arrabbiare ma la gestione dei file offline è davvero pietosa, se si apre il file manager le cartelle di "Questo pc" fanno riferimento per forza a One drive e non possono essere modificate, la ritengo una mossa davvero spregevole, un utente meno navigato non se ne accorgerebbe, di fatto si avrebbero due problemi, il primo ed il più grave fare l'update di file involontariamente, mentre la seconda avere la linea internet intasata senza comprenderne il motivo. Per risolvere questa problematica ho dovuto togliere l'avvio automatico di One drive, disabilitare la sincronizzazione e mettere le classiche cartelle immagini documenti ecc. in preferiti. Mi chiedo se sono io a non aver compreso come si faccia a cambiare le cartelle di questo pc o se questa possa essere una mossa di marketing che non ha alcun senso almeno per me, se non fare l'update di file contro la volontà dell'utente. Qualcuno ci ha fatto caso? Ovviamente mi riferisco a anniversary update

Aster

ciao il link dei driver non funziona hai qualcun altro?

Sara

Guarda che windows e mac os si scopiazzano fra di loro ormai... Comunque preferisco il supporto al multiboot di apple rispetto allo sbattimento sulle macchine windows. sembra assurdo ma è così.

sergInho153

Ho un asus x205ta che ha solo 32gb di storage. Inoltre questo è partizionato per avere anche ubuntu in dual boot. Ho 17gb per windows e sono quasi tutti pieni e non posso materialmente liberare più spazio ma il mediacreationtool non mi dice di liberare 8gb di spazio in C:. Non ci sarebbe un modo per dire al tool di scaricarlo nella sd abbastanza capiente che sempre inserita al pc? O un modo alternativo di scaricare direttamente l'iso 32bit di win10AU?

Tiwi

idem..ancora nulla..vorrei provare con il tool...ma mi si blocca sempre al 2%..

Aster

Grazie provo e ti faccio sapere

ioRobot

se non si è capaci si sta fermi, colpa tua e non di microsoft e fancuIo la tua apple

Adajo

Come detto in precedenza,ogni volta che uso un tool mi dà problemi con i drive e non mi riconosce più windows come originale :(

valerio

è da fare manualmente col tool

Adajo

Io ancora nessun Update :(

Hateware2

Così integrata che è stata aggiunta dopo. Quindi fammi capire, l'app android installata di default di samsung per le note è bloatware ma quella di windows è "integrata" perchè è il proprietario dell'OS?
Veramente spiega meglio il tuo concetto di sconnesso al sistema e funzione integrata. Perchè mi sembra che ogni tua risposta sia un'arrampicata sugli specchi.

Recensione Surface Pro Core i5 e Core i7: fanless è meglio

Surface Laptop, Studio e tutta la gamma Surface alla MS House | Video

Recensione HP Spectre x360 13: il convertibile migliore

Samsung Notebook 9 Pro e gli altri SUPER LAPTOP con Windows 10