Microsoft conferma: Project Astoria è stato cancellato

26 Febbraio 2016 200

Nel corso della serata di ieri, Microsoft ha confermato ufficialmente la cancellazione del "bridge" che avrebbe dovuto permettere di tradurre le app dal linguaggio Android alla piattaforma Universal con poco sforzo, noto come Project Astoria. Non si tratta certo di una sorpresa, per chi ne ha seguito le sorti negli ultimi mesi: dopo l'annuncio al Build 2015, se ne sono rapidamente perse le tracce, al contrario del "cugino" Project Islandwood, il bridge iOS -> UWP che è vivo e vegeto. Quella di oggi è solo l'ufficializzazione di un'informazione che, di fatto, si sapeva già.

Anzi, per Microsoft è proprio Islandwood la motivazione per cui Astoria è stato cancellato:

Abbiamo ricevuto molto feedback per cui avere due tecnologie Bridge per portare codice dai sistemi operativi mobile a Windows non era necessario, e la disponibilità di entrambi avrebbe potuto creare confusione. Ci abbiamo pensato con molta attenzione e abbiamo deciso di concentrarci sul bridge da iOS e renderlo l'unica opzione disponibile.

C'è anche da considerare l'acquisizione di Xamarin annunciata appena ieri: la posizione di Microsoft nell'ambito porting delle app sembra quindi più solida che mai.

Una buona scelta per spendere poco? Huawei Honor 3C è in offerta oggi su a 211 euro.

200

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ale

Già, in ogni caso bisogna anche aspettare che LLVM migliori, in quanto ora è ancora agli albori, e di fatto come performance in certi casi GCC è superiore, comunque si credo in LLVM, anche perché potrebbe finalmente porre fine al problema delle varie liberie dinamiche che su linux generano mille problemi (se provi ad eseguire un programma compilato su una distribuzione recente su una più vecchia probabilmente non va, il che porta ogni distribuzione a dovere ricompilare tutti i software)

giot

Di solito, ma non sempre. Su una macchina Windows tradizionale il problema non si è mai posto,
perchè tradizionalmente Windows è stato distribuito solo per x86 e x64.
Su una macchina Linux il problema non si è mai posto, perchè
tradizionalmente hai i sorgenti a disposizione e quindi chiunque compila
da solo l'applicazione per qualunque architettura desideri. Se però ci sono buoni motivi per farlo, il programma può essere distribuito in una forma intermedia, compilato dalla macchina su cui viene installato e poi eseguito nativamente. Accade nel caso dei plugin (P)NaCl per browser, il buon motivo è che il browser può essere installato su macchine di architettura arbitraria, e stesso discorso per Android 5.0 e successivi.

ale

Si si certo, conosco come funziona LLVM, è molto interessante, comunque solitamente il programma viene distribuito compilato direttamente in codice macchina, anche se ho fatto varie prove e l'overhead dell'interpretare il bytecode LLVM non è troppo alla fine

giot

Le app Android sono distribuite ancora in bytecode (che non è nemmeno bytecode java, ma un bytecode dalvik) solo per comodità, si può fare anche con un programma scritto in C, basta dire al compilatore di fornirti il bytecode intermedio e ultimi la compilazione al momento dell'installazione. Il bytecode, anche nel caso di programmi scritti in C, può essere indipendente dalla piattaforma. Il compilatore LLVM produce un bytecode intermedio indipendente dalla piattaforma ed è usato ad esempio da PNaCL. NaCL è un progetto di Google che di propone di produrre plugin per browser che invece di essere eseguiti da un interprete Javascript o da una VM Java, sia costituito da codice eseguito nativamente. Siccome il browser può essere installato sia su macchine X86 che su macchine ARM che su macchine di altre architetture ed è scomodo distribuire il plugin NaCL compilato per diverse architetture, il progetto si è evoluto in PNaCL dove il plugin è distribuito nel bytecode intermedio del compilatore LLVM, che è indipendente dall'architettura, e la compilazione viene ultimata al momento dell'installazione del plugin.

Socratecb

Scusate ma quando verrà rilasciato ufficialmente islandwood?

ale

Bhe ma questo cosa vuol dire, resta il fatto che l'app distribuito è un bytecode e non un codice nativo, poi il sistema dopo può compilarlo o meno, ma questo è secondario, e soprattutto anche rispetto ad un programma in C un programma java non dipende assolutamente dalla piattaforma, quindi che lo esegui su Linux, Windows o quello che vuoi non ha importanza, dato che la piattaforma viene astratta dalla JVM (anche se è compilato, nell'eseguirlo c'è sempre la JVM di mezzo comunque, non puoi eliminarla completamente)

Di fatto il vantaggio è che se voglio fare girare un app su un sistema diverso, es su un x86 piuttosto che un ARM, con Android non devo distribuire più apk, perché sono in bytecode indipendente dalla piattaforma, anche se volessi eseguire un app android su un sistema diverso da Android, basta che implemento il runtime Android per quel sistema, dopo gira senza problemi dato che

giot

Che il bytecode venga compilato al momento dell'installazione in codice nativo significa proprio che le app girano nativamente e non vengono eseguite da una vm. Il fatto che tra sorgente e codice nativo si passi per il bytecode è normale, tutte le applicazioni native vengono convertite in un bytecode intermedio prima di essere convertite in codice nativo: per Android è il bytecode java, per un'applicazione scritta in c compilata su Linux tramite gcc è gimple. Anche il fatto che si effettui un garbage collector non vuol dire niente, anche nelle applicazioni scritte in C++ e poi compilate si può usare un garbage collector (come boehm).

ale

Bhe Google in questo momento non ha interesse a sviluppare per piattaforma WP, lo usano in pochi WP, e cosa ben più importante gli smartphone WP sono quasi tutti di fascia bassa e li utilizzano quasi tutti persone che magari li usano solo per telefonare e quindi non userebbero comunque le app Google alla fine, mentre in genere iOS (che comunque è poco diffuso si in Europa, se guardi negli Stati Uniti non è molto sotto ad Android) lo usano in genere utenti che con il telefono ci fanno di tutto, ed inoltre bisogna considerare che per iOS non ci sono applicazioni della Apple preinstallate che fanno quello che fanno le app google (es non ci sono applicazioni dedicate alla gestione di documenti sul cloud come per esempio Docs, mentre su WP hai già Word preinstallato, come non c'è un motore di ricerca di Apple ed uno per forza usa Google, o non c'è un sistema di mail buon come Gmail, insomma...)

Comunque MS non ci guadagnerebbe nulla con le app Google in WP, anzi ci perderebbe sicuro, sul futuro di WP, se continua così il progetto viene chiuso perché non sta portando alcun guadagno anzi è una perdita, è stato un flop su tutti i fronti, per non parlare di questo windows 10 che è un anno che rilasciano build e non siamo ancora ad una versione che si possa considerare stabile alla fine, insomma...

Matt7even

O finalmente, vivere.

Blackstar90210

ed io ti ripeto che non è Microsoft a non far arrivare le app di Google, ma Google stessa lo impedisce, a testimonianza del fatto che c'è una sola app Google nello store M., ovvero quella del motore di ricerca (tra l'altro abbastanza inutile anche dopo l'ultimo aggiornamento).
L'os di Microsoft non lo usa nessuno? Mah, sarà intanto è al di sotto di iOS di pochissimo e di certo il suo futuro non è per nulla così incerto come sostieni u.u

firefox82

Meno male, pericolo scampato

ale

Microsoft ha reso disponibili le app ovviamente su Google per convenienza, perché vuole fare concorrenza ai servizi Google alla fin fine... Microsoft non consentirà che si possano usare i servizi Google su WP facilmente secondo me, altrimenti la gente non userebbe più quelli di MS ovviamente... per ora google non ha alcun interesse a rendere disponibili i suoi servizi su WP dato che questo OS non lo usa nessuno e fra l'altro ha un futuro incerto (dato che è ben chiaro come sia un flop alla fine), quindi per ora non investe soldi per portare i suoi servizi su WP, ma se questo OS diventasse rilevante sicuramente Google lo farà, ed a quel punto vedremo la reazione di MS (secondo me non il starà per niente bene, dato che comunque il suo guadagno sono i servizi, se uno usa WP con tutte le Google Apps...)

Blackstar90210

ma guarda che la Microsoft ha reso disponibile le proprie app su Android... Non si parla di convenienza, ma di semplice "stronzaggine" da parte di Google, basta ricordare l'app YouTube che aveva creato Microsoft. La stessa Google l'ha fatta togliere u.u

Fede

Mah non lo so XD Non sono un programmatore, ma fino a quando una app gira su hardware praticamente standard uno la può fare anche un po' alla meno peggio, magari su Android che ha hardwarde diverse qualche accorgimento di fino lo fanno.

ale

Bhe, piano, su iOS ci sono ma Apple non ha mai spinto sui suoi servizi cloud alla fine al di fuori della piattaforma Apple, e non gli fanno veramente concorrenza, come potrebbe avvenire per WP, se per WP ci fosse per dire Gmail, Google Drive, Google Docs, Maps, ecc, i servizi MS verrebbero usati meno o anche niente, alla fine a MS interessa distribuire i suoi servizi, quindi è ovvio che non gli farebbero comodo le Google Apps su WP

Alessandro L

Dipende, quel pirla di norman nurik ha realizzato prima dashclock e poi muzei tagliando fuori le api precendenti al rilascio delle sue app, senza nessuna ragione specifica, solo per avere meno utenti e fare un po' il nexusfag.

Alessandro L

anche gli introiti provenienti da ads ed app a pagamento sarebbero impossibili da gestire in questa maniera, ti ricordo che i vari store prendono delle belle percentuali al riguardo. è semplice utopia la tua.

Alessandro L

non solo, il porting da android non avrebbe incentivato lo sviluppo nativo e wm sarebbe morto subito, mentre quello da ios come la storia insegna può addirittura favorire lo sviluppo su di un altra piattaforma, quindi wm morirà più lentamente.

Blackstar90210

Guarda che è la stessa Google a non voler portare le sue app su Windows, non il contrario ;) Tra l'altro, anche su iOS ci sono... Quindi, no problem u.u

Blackstar90210

Nei tuoi sogni forse xD

Boronius

Finalmente!!

franky29

beh gli emulatori per pc ci stanno già su windows quindi per il mobile non vedo perchè non potrebbero farli xD

pietro

art non è altro che un vm

pietro

ed è soprattutto cattivo

ale

Android usa ancora una VM ovviamente dato che usa java, semplicemente ora il bytecode java invece di essere compilato JIT viene compilato al momento dell'installazione dell'app in codice nativo, e dopo viene eseguito il bytecode, ma comunque non gira completamente in modo nativo, in quanto c'è sempre una VM che effettua garbage collection e simili, in ogni caso le app sono ancora in bytecode java, ovviamente quindi basta implementare il runtime Android (che è rilasciato con licenza MIT quindi possono tranquillamente adattare il codice originale senza problemi) in WP ed avrebbero il supporto alle app Android, ovvio che non è semplicissimo ma nemmeno impossibile, parliamo di Microsoft, le risorse le hanno...

Francesco

Prossimo lumia con android

giacomiX11

guarda che nemmeno su android ce ne sono

e.Mac

Scelta giusta. Le app iOS sono fatte meglio delle controparti Android, tra l'altro su un'app iOS al massimo si può trovare la grafica di iOS e precedenti, nulla di che, mentre su Android molte app fanno pena non solo graficamente.

italba

Ma si tratta comunque di strumenti per sviluppatori! Non credere che un qualunque utente possa prendere una qualunque app Android o iOS e farla girare sul suo Lumia con questi sistemi...

EmEr

Peccato esistano video di giochi interi convertiti tramite Project Islandwood senza che venga minimamente messa mano dal programmatore. Informati prima di sparare sempre a zero.

EmEr

Tu sei un tr0ll.
Sai solo sfuggire ad ogni discussione in cui non hai la benché minima speranza di avere ragione perché non hai le conoscenze adatte.
Lo scriverò sotto ogni cosa che troverò scritta da te.
Non se ne può più di persone che non sanno apportare una singola argomentazione.

Del Fante Guido

Scelta giusta.

Insider

Sono una persona stufa di avere a che fare con bambini.
Lo hai già detto tu che non sono un programmatore,.
Essendo vero a priori quello che scrivi, io non sono un programmatore nemmeno se te lo dimostrassi.

Non avrai altre risposte da me, ne adesso ne in futuro.
Buona giornata.

EmEr

Rispondi:
Sei un programmatore?
Scrivi codice?
Sei un ingegnere del software?

Sí o no?

Insider

Davvero, non ho voglia.
Già che parti scrivendo cosa faccio o meno senza saperlo mi fa capire con chi sto parlando.... Continuare non ha senso.

Lorenzo

Di nulla

EmEr

Allora, io faccio il programmatore, tu no.

Se io ti spiego come funziona una cosa che riguarda la programmazione su quali basi tu puoi dire che non é vero?

Insider

Non ho voglia di insistere perchè so come va a finire.
Buon lavoro.

Andrej Peribar

Il che spiega perché win 10 mobile ha percentuali di penetrazione da prefisso, partendo da una basa di installato da monopolio sui desktop.

:|

Mister chuk revenge

Però in questo modo non esiste concorrenza leale, non potrebbe mai imporsi un altro so visto che le app fanno la differenza, inoltre se spendiamo tanti soldi per le app di un os poi bisogna rispenderli per ogni os di volta in volta...non discuto che attualmente sarebbe molto difficile ma forse lo sarebbe stato prima.

sergio

per me è una ottima mossa.. brava MS.

optimus81

Assolutamente non è così ! Come qualità iOS resta avanti sulla maggiorparte delle applicazioni , soprattutto applicazioni famose e giochi in generale, funzionano meglio e hanno una coerenza grafica nettamente migliore

Joel-TLoU

Infattibile. Le singole aziende non potrebbero lavorare differentemente ai propri sistemi, perché se lo store è unificato devono essere unificati anche linguaggi e API, e quindi non ci sarebbe concorrenza, e ci andremmo di mezzo noi. Così com'è ora è il modo migliore.

Joel-TLoU

Più che altro quelle di iOS sono fatte meglio, quindi conviene prendere la versione slightly better.

lore_rock

Poi come minimo fanno una app di emulazione apk e risparmiano la fatica di integrare android nel sistema xD

giot

Android non usa una VM a partire da Lollipop e comunque le cose sono più complicate di come le metti tu, Android è un sistema più complesso di WP, per supportare le applicazioni Android ci sarebbero da fare pesanti modifiche a WP.

giot

Sono soluzioni per sviluppatori che vogliono vendere le loro app Android agli utenti WP, soluzioni inutili se gli utenti WP la pensano come andywin...

EmEr

Mi dispiace. Ma qui non è una cosa da sostenere.
Questo è il mio lavoro.
Se tu non sei un programmatore non puoi assolutamente dire nulla su ciò perché sono solamente tue supposizione fatte in maniera esterna all'ambiente.
E' come in matematica: 2+2 fa 4.
Se tu dici che fa 5 è sbagliato.
Project Islandwood funziona così. Se tu dici che funziona in un'altra maniera sbagli.

Insider

Io continuo a sostenere che ti sbagli, e altri qui la pensano come me.
Ci sono un sacco di ottimizzazioni e correzioni bug da fare post-conversione.

DKDIB

Sono soluzioni per sviluppatori...

Microsoft Build 2016 inizia oggi: keynote in streaming alle 17:30 su HDblog.it | Replay

HP Elite X3 Windows 10 Mobile: video anteprima di HDblog

Microsoft Lumia 650: la recensione di HDBlog.it

Galaxy TabPRO S: Samsung entra nel mondo Windows 10 con un 2-in-1 | Video anteprima da HDblog.it