Microsoft concentrata su OneCore con Redstone, riduce le nuove feature | Rumor

20 Gennaio 2016 147

Come abbiamo visto negli ultimi periodi, le build Insider Preview di Windows 10 "Redstone" non hanno portato grossi cambiamenti a livello di feature. Gabriel Aul stesso ha dichiarato che ci vorrà ancora un po' prima di notare qualche differenza sostanziale, ma è possibile che ne arriveranno meno di quante ne erano state pianificate inizialmente.

Stando a quanto affermato da fonti anonime interne all'azienda alla testata online Petri, il team sarebbe ancora concentrato sul miglioramento di OneCore, la nuova piattaforma unificata che permette di portare WIndows su ogni classe di device, tanto che alcune delle feature in cantiere sarebbero state rimandate al prossimo major update - che dovrebbe avvenire verso ottobre 2016.

Tutto questo è anche una conseguenza della ristrutturazione del workflow interno, che dovrebbe permettere di snellire lo sviluppo del sistema (e, come anticipato, rilasciare build Insider con frequenza maggiore) ma, comprensibilmente, sta creando qualche ritardo e contrattempo in questa delicata fase di transizione.

Gabriel Aul stesso aveva dichiarato, in occasione del rilascio dell'ultima build Insider di Windows 10 Redstone (la 10199 del 13 gennaio), che OneCore era l'oggetto primario di attenzione del team di sviluppo. Purtroppo non sono state fornite indicazioni su quali feature potrebbero essere posticipate.

Grande top di gamma dal piccolo prezzo? LG G3 32GB è in offerta oggi su a 243 euro oppure da Redcoon a 469 euro.

147

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Box2Tux #LinuxITA

Ho detto in alcuni test, è ovvio che il c sia piú prestante in molte cose, ma in alcuni test, tipo ad esempio compilare il markdown in HTML, è piú veloce marked(scritto in node.js) che quello scritto in c.
Nella maggior parte dei test vince c/c++ e nelle performance

MAZINGA

HO PARLATO CON NOSTRADAMUS MI HA DETTO CHE NON VEDE FUTURO (f5)

Danilo

Non diciamo eresie per favore, sul python ci credo ma C non penso proprio. Poi se hai scritto codice a casaccio in C e ottimizzato in js è un'altro conto.

Fabrizio Silveri

E meno male!
Le feature ci sono, devono tornare alla velocità e stabilità di Windows 8, però!

Box2Tux #LinuxITA

È quello che stavo dicendo.

Box2Tux #LinuxITA

Invece si. Node.js ha ha performance migliori. Adirittura batte il python e c in alcuni test.

ale

Più che altro oggi se mai se si fa un programma desktop lo si fa in un linguaggio ad alto livello indipendente dalla piattaforma (java, seppur mi faccia schifo, python, c#, js, o altri linguaggi interpretati insomma), oramai i programmi nativi compilati in C sono relegati a particolari compiti

Danilo

Hai menzionato 1/50 esimo dei prodotti che fà microsoft. Se ti fai una ricerca sui loro siti vedrai quanta roba offrono. MS è rivolta principalmente ad un mondo lavorativo e poi a quello ludico/casalingo.

Danilo

Vi giro questo link del ricercatore inglese di cui parlavo. Risale a 2 anni e mezzo fà ma oggi non è che sia cambiato molto lo scenario:

http:// sealedabstract .com/rants/why-mobile-web-apps-are-slow/

Federico

Ed io per l'appunto confermavo il fatto che almeno per un bel pezzo non ci si arriverà.

Box2Tux #LinuxITA

Che c'entra??? Io intendevo dire che con le webapp o app mobile, non si arriverà a una complessità di app tipo photoshop....

Gabriel #JeSuisPatatoso

Stabile va rapportato all'utilizzo. Desktop 10 è stabile e valido per le aziende? Si. Le novità e l'ecosistema sono abbastanza stabili da spingere le aziende a fare l'upgrade? Non proprio. Un sistema operativo mobile con basse quote di mercato e una visione di un futuro ecosistema possono monopolizzare lo sviluppo? Assolutamente no.

MS ha i suoi prodotti di punta come Windows desktop, Azure, Office e così via che sono più che ottimi. Poi ha cantieri aperti come OneCore e le universal apps che penalizzano però più la parte mobile che quella desktop. Per Windows i continui aggiornamenti sono una novità, anche se già in passato era possibile aggiornare di versione in versione, ma in pochi lo facevano. Purtroppo ci sono momenti di transizione, se aspetti di avere il prodotto fatto e finito finisci per finire nel dimenticatoio e perdere quote, clienti e visibilità.

Federico

Creare un filtro Photoshop per una web app la vedo dura.

Danilo

Ormai usano tutti questo modello, qui parliamo di due aziende che sono competitor, quindi fanno la stessa roba. Non per niente google ha iniziato la sua crociata contro MS proprio definendola la concorrente. Entrambi hanno un motore di ricerca, sviluppano servizi basati sul cloud, webapp, sistemi operativi e ora anche hardware.

Box2Tux #LinuxITA

Oggi con electron e nodejs le "webapp" sono app desktop effettive.
Guarda N1 di nylas, un client e-mail sviluppato con tecnologie web.
(Ovviamente non sto parlando di app professionali del tipo photoshop etc.)

LH44

Su 10 ne ho aggiornati 2 di cui 1 e' il mio PC che usiamo da Server. Siccome avevo testato sul PC di casa , non pensavo avesse determinati problemi. Non e' questione di rodaggio comunque è più che sembra una prodotto beta ancora

LH44

vedi sbagli proprio approccio tipico di chi misconosce il panorama della programmazione. Lungi dal sapere che lavoro fai, sappi che comunque concettualmente usi parole giuste che non trovano raffronti in ambito professionale. L'idea di prodotto sempre in costantamente aggiornamento non e' , diciamo cosi, una caratteristiche si scopre oggi. Semmai i punti da attenzionare , in relazione al rilascio di una versione pubblica (che si chiama pubblica per un determinato motivo (che poi si dice stabile)) sono altri.

Nalin

Ma sei serio? Con 1 app al giorno pensi che faranno la svolta? Con le app base perennemente in beta, alcune in Alpha pensi che il giochino del giorno possa cambiare la situazione.
E poi chi ha detto che sono stupidi? Io ho detto che su quel versante latitano e infatti il mercato non li premia ed è un dato di fatto. Sicuramente avranno altri obbiettivi, ma stai sicuro che della mia soddisfazione e della tua gli e ne frega ben poco.

mao

e non ti è passato per la testa che era un po presto. io ne ho dodici e aspetterò fino all'ultimo momento ad aggiornarli. vabbè fidarsi di MS ma la storia ci insegna che ogni nuovo sistema operativo ha bisogno di tempo per essere "aggiustato" e diventare davvero efficiente (vedi i vari Windows, android e apple vari) e rischiare la propria produttività mi sembra davvero una brutta cosa.

Gabriel #JeSuisPatatoso

Qualsiasi OS è applicativo moderno è sempre in sviluppo ... Che sia MS, Canonical o Apple, nessuno dopo il giorno del rilascio si mette a girarsi i pollici per mesi o anni per poi riprendere. Le vostre sono solo segh3 mentali, tipiche, perdonami la franchezza (non lo dico con cattiveria o simili), di chi ha poco a che fare con lo sviluppo SW o concetti "linuxiani" come rolling release.
Windows 10 adesso è rolling release ... quello che c'è è più di 7 e più di 8/8.1 e continuerà ad esserci sempre di più, non ci sarà mai un prodotto "finito" per come lo intendete voi.

LH44

tanto i prodotti ms sono venduti...
Sono d'accordo con te, ma non e' cosi per tutto e dobbiamo essere realisti. MS e' trainata dal monopolio Windows, gli altri settori ci sarebbe da discutere: dal gaming al mobile!!!

Danilo

A la Apple... L'azienda che ha come unica fonte di rendita effettiva l'iphone parli di loro? lo sai che il giorno che iphone diventa tecnologia superata apple se la vedrà veramente brutta? Mentre MS ha 2000 settori differenti da cui prende denaro. L'unica cosa che dovrebbero fare un pò di più è la promozione, ma tanto i prodotti MS sono venduti lo stesso non ti preoccupare ;)

Federico

Bene, allora che non ci si lamenti delle cose che non vanno.
O sbaglio?

LH44

Lo stesso reparto Marketing che non fa promozione e pubblicità sul settore mobile o che ha affossato la ONE prima dell'uscita?
Secondo me a livello di marketing dovrebbero fare un corso alla APPLE. Secondo me. Hanno la fortuna solo che con Windows hanno praticamente il monopolio e sono in una botte di ferro (tanto come va va la gente sempre WIndows installa)

LH44

ahahah ma va....ma dove te la sei uscita questa? Me la potrei aspettare da un utente APPLE che non capisce un H di computer...
Non le posso sentire cose, te lo giuro

Danilo

Non succedeva niente a te, ma alle loro tasche si, tu non puoi ragionare solo per il tuo interesse, è MS non è una società no profit. Loro hanno il reparto marketing che detta legge in questo caso e quello si deve fare.

LH44

vedi hai dato una risposta giusta al 90%. Ma e' anche vero che quelli stesse che comprano oggi un PC e si ritrovano un OS in pieno sviluppo , gliene frega poco del futuro ma vogliono il meglio per presente. Il restanta 10% sono quelli che inidrizzano la massa verso l'evoluzione tecnologica e poi si ritrovano a fari conti con w10...

LH44

ho capito il marketing, ma a mio avviso all'esaltazione iniziale che avevo anche io , ha preso posto un non so che di "speranza che riescano a fare passi in tempi brevi".
E' vero che anche google lavora cosi, ma parliamo di altri ambiti con altre modalità organizzative

Federico

Significa, molto banalmente, che anche i privati devono entrare nell'ordine di idee che ogni singolo componente della loro macchina deve essere certificato per il sistema operativo che intendono usare.
Gli utenti Apple lo sanno e lo fanno da sempre, ora tocca a quelli Microsoft

Gabriel #JeSuisPatatoso

l'utente medio è quello che usa Whatsapp, Facebook, gioca a Candy Crush e legge qualche notizia ogni tanto. Mamme disperate per il non-arrivo entro dicembre di Windows10m o per il mancato update ad Android M del Moto E non ne vedo. Pure qui sul blog siamo i soliti 4 gatti a commentare, la verità nel mondo reale (e non su internet, sui blog del settore) è ben diversa.

LH44

si , su due, va su entrambi cosi cosi. 1 e' un server tra l'altro

LH44

Spiegami che vuol dire che mi devo comprare un DELL....ti giuro certi commenti non li capiro mai

Danilo

I chromebook vorrei sapere chi li ha. Che il web e il mobile siano il presente e il futuro ne sono ben consapevole, ma questo non centra nulla con il fatto che non si sviluppa più per Windows. Se devo creare un sistema multipiattaforma è normale che opterò per una webapp ma le webapp comunque hanno delle limitazioni. Non ci fermiamo a guardare solo in un orto, l'informatica non si usa solo per fare giocattolini, basta pensare a tutti i software usati nel campo della medicina o in qualsiasi altro ambito. L'ambiente "desktop" sarà morto per chi con il pc ci svolge funzioni base, ma quella è una porzione di una torta, se metti dentro gente che anche per uso domestico usa software tipo PS o di Sviluppo, o gamaing (come dicevi tu) vedrai che la fetta di utenza che può usare solo app e webapp è veramente piccola.

Federico

Microsoft da sempre vede solo le aziende, non l'utenza spicciola.
Vedere le aziende significa vedere i loro responsabili IT (qui in Italia si usano poco, ma nei Paesi progrediti ti assicuro che li hanno).
I responsabili IT cos'è il Framework lo sanno.
Il problema è stato proprio una mancanza di coraggio... io ero dentro .NET fin dai primordi, fin da quando testavamo roba piena di buchi.
L'idea iniziale era PROPRIO il portare .NET ovunque, dal PC al Mainframe.
Poi è mancato il coraggio di farlo uscire dall'area Microsoft.
Miguel De Icaza ed il suo team si fecero un mazzo così (oltretutto sprecando energie in mille inutili rivoli, cosa normale per gruppi non aziendali) senza il minimo supporto da parte di Microsoft, che glielo concesse solo in tempi recentissimi.
Microsoft con .NET ha un gioiello fra le mani, eppure di suo non ha mai investito un centesimo bucato per promuoverlo sulle altre piattaforme.
Se Microsoft in persona si fosse messa a portare .NET sul Mac (e quindi su iOS) oggi lo Store Microsoft sarebbe pieno come un uovo, perchè fior di software house avrebbero in casa codice da convertire con pochi click di mouse ed un'aggiustata all'interfaccia grafica.

Federico

Ma fa tutto da solo, si tratta solo di un paio di click per ogni singolo device... roba di un quarto d'ora.
Non è vero che è in alto mare, dai. Non è perfetta ma sui PC recenti e di buona marca (ossia quelli CERTIFICATI Win 8.x) funziona senza problemi.
I PC delle aziende sono in larga maggioranza in tali condizioni.
Gli assemblati degli utenti spiccioli... beh, a Microsoft gli end-user non sono mai interessati, quindi problema loro. La prossima volta invece di un PC costruito sotto casa si comprano un Dell.

Nalin

L'errore che stai facendo è quello di considerare l'utente medio, che è quello che anima il mercato, come un utente che sa quali limiti possa avere un so (che neanche sanno cosa è). Il consumatore medio non compra in base a se c'è w10, ios o android chissà di quale versione. Compra in base alle tendenze di moda, amici, sentito dire e altre cose che a una persona informata fanno ribrezzo, ma questo è.
Tu prova a proporre un lumia a un ragazzino e dirgli che mancano praticamente tutte le app che vengono usate di più in quella fascia di età e senti cosa ti risponde. Se le prime domande che una persona fa al commesso sono "c'è wa, c'è fb, ci sono i giochi, c'è Instagram" il commesso non può proporgli un wp perché wa gira bene, fb è una me**a, giochi famosi arrivano dopo 6 mesi, Instagram è in beta e ci rimarrà.
E' quello che fa il mercato ora, ed è anche per questi motivi che wm non vende.
Una volta che dai la grafica nuova, ma senza app, le persone si stufano e te lo tirano dietro lo smartphone.
E te lo sto dicendo da persona che è con wp dal lumia 800 e so quello che dico.
Ti faccio l'esempio di due delle tante situazioni capitate.
Abbonamento Fastweb, ti danno un numero virtuale che configuri con l'app... che non c'è per wp, quindi niente chiamate da casa a meno di comprare un telefono voip.
Mi hanno regalato la sound touch bose, ebbene, senza app devi usarla solo con il programma pc dove proprio questo genere di casse nasce per essere utilizzate con le app... che non esiste su wp.
Mi sembrano cose abbastanza comuni a ogni persona, generi molto di largo consumo, nessuna cosa di nicchia.

Box2Tux #LinuxITA

Intendevo che ormai non si fanno piú molti software nuovi lato desktop.
E ovvio che i programmi già esistenti, verranno mantenuti, e poi non intendevo i software professionali.
Essendo programmatore, ti dico che ormai il desktop(che sia windows, osx o linux) è rimasto solo in ambiente professionale e gaming.
Per i consumer ormai ci sono tablet, smartphone e chromebook.

mao

hai già installato w10 su pc d'ufficio?

Danilo

No infatti ne esce una nuova ogni giorno, pensa te quanto sono stupidi queste aziende (tra cui colossi dell'informatica) che le fanno. Basta aprire lo store per accorgersene, o bazzicare su questi siti.

Danilo

E tutti i software professionali dove li metti? Solo qui in italia si pensa che tutto il mondo giri attorno a mobile e internet, mentre invece ci sono una marea di software che hanno un lato vecchio stile e un'altro web. Tanto è vero che se guardi un pò in giro cercano sviluppatori Windows proprio perchè pensano tutti solo al web e al mobile.

Nalin

Non mi sembra di vedere app a pioggia per win 10 ogni giorno.

Nalin

Quindi il loro obbiettivo non è fare concorrenza visto la quota di mercato che hanno? E quale sarebbe allora?
Ti ricordo che molte persone hanno scommesso su wm fino a ora non hanno avuto nessun ritorno, come pensi di convincere le persone a rimanere con un so che difetta della cosa più importante, cioè le app? Il fatto che pochi sviluppatori si interessino a wm non è da collegare anche al fatto che la stessa Ms stia facendo poco a riguardo?
Ne ricordo tanti di fallimenti Ms, però l'immobilismo in superficie non ti fa guadagnare vendite. Chi fa soldi in questo momento lo sa e ti punta tutto anche sulla più piccola cosa che di per se è irrilevante, ma fa breccia nel consumatore medio.

Danilo

Pienamente d'accordo con questa analisi. Altro problema che hanno affrontato è stata anche l'interoperabilità tra linguaggi, ormai tutto .net è interoperabile. In Microsoft hanno fatto in questi anni un lavoro di alto livello, ma purtroppo a chi non è del settore tutto questo non arriva.

Danilo

Su questo con me sfondi una porta aperta, io per primo dissi che sarebbe stato meglio un rilascio a settembre (provavo la insider e vedevo che necessitava di alcuni ritocchi).
Ma qui stai tralasciando un'altro problema il marketing, se consideri che loro volevano piazzare windows 10 per il rientro a scuola (infatti hanno fatto una marea di promozioni back to school) i tempi erano quelli. Tieni anche presente che anche negli USA ad agosto vanno in ferie, e che se avessero rilasciato a settembre/ottobre oggi avremmo avuto sugli scaffali ancora i pc con windows 8.1 preinstallato (ci sono ancora ma in quantità minore). L'informatica vista da una persona che non stà nel campo è strana lo ammetto, ma funziona così, il marketing purtroppo crea non pochi problemi.

Ti ripeto, che se guardi bene anche google lavora in questo modo. Basta aver posseduto un nexus per saperlo la version x.0 di ogni release è piena di bug più o meno gravi che vengono risolti nelle versioni successive oltre a portare nuove funzioni.

BiggishTuba558

OT: Contest per vincere un Surface Pro 4
https://wn. nr/v4BBx (ref)

LH44

ho capito ma a me serve poco la lezione che mi dai...da consumatore (non ti parlo da informatico o progrmmatore) hanno anticipato troppo i tempi. Facevano uscire l'OS a Marzo 2016 non succedeva niente.

Danilo

Il 29 luglio il sistema era stabile e come, aveva dei piccoli bug (come ogni software al primo rilascio), ora stanno lavorando con processi incrementali, i vari rilasci che fanno sono di tre tipi:

Giornaliero: windows defender

Settimanale: bugfix core e app

Ogni N mesi: con bugfix e nuove funzioni

Io per primo il 29 luglio ho avuto un problema con la scheda video, problema causato dai driver ATI, risolto installando quelli dal sito del produttore dell'hardware. Il core del SO era funzionante al 100% come il giorno prima con 8 ci si poteva lavorare tranquillamente. Se guardi bene il rilascio successivo ha portato alcune funzioni in più e stanno andando avanti così. Inoltre dimentichi che il team di sviluppo non è uno solo ma sono diversi, quindi le tempistiche sono differenti per ogni parte del SO. Quello che si sbaglia è guardare Windows 10 come un unico blocco monolitico, questo SO è modulare e ha N servizi sviluppati da N team, che stanno lavorando tutti con lo stesso modello, ovvero, rilascio di una versione con funzioni base funzionante, bugfix, aggiunta di funzionalità, e ripetono ad ogni ciclo la sequenza.

Ci sono interi manuali che parlano di questa strategia, che se non ricordo male dovrebbe rientrare nel modello AGILE di sviluppo software.

LH44

edge, dialer (algoritmo pessimo per la ricerca)(tasto torna indietro inusabile a volte), touch and fell, icone mancanti sulle app di sistema, a volte gli capita che la sveglia non suona.

Dai dire che va bene ok, non va male, ma non e' pronto , pronto per la massa che se si trova con questi problemi gli tira dietro i telefoni.

Dario

Il 635 è il telefono che uso tutti i giorni e, a parte qualche rallentamento e bug minori e alcune ottimizzazioni direi che non mi trovo affatto male con l'ultima build. Magari sono fortunato, ma cmq se c'è da criticare critco, infatti edge, per me è ancora pessimo. Fino alla build precedente non mi soddisfaceva per niente come reattività, ma con questa sono quasi soddisfatto.

LH44

Per i tablet, la situazione e peggiorativa per via principalmente dell'interfaccia che mal si adatta ed ha perso certe funzionalità.

Microsoft Build 2016 inizia oggi: keynote in streaming alle 17:30 su HDblog.it | Replay

HP Elite X3 Windows 10 Mobile: video anteprima di HDblog

Microsoft Lumia 650: la recensione di HDBlog.it

Galaxy TabPRO S: Samsung entra nel mondo Windows 10 con un 2-in-1 | Video anteprima da HDblog.it