Windows 10 Home non consentirà di disattivare gli aggiornamenti automatici

17 Luglio 2015 576

Gli utenti Windows 10 Home non saranno in grado di disattivare gli aggiornamenti automatici, tramite Windows Update. Una circostanza confermata da una clausola contenuta nell'accordo di licenza del sistema operativo (EULA) individuata nella recente build 10240 di Windows 10, distribuita in settimana ai membri del programma Windows Insider. La clausola fa espressamente riferimento al fatto che gli utenti riceveranno gli 'aggiornamenti automatici senza ulteriore avviso'.

Per default, Windows 10 Home prevederà il download, l'installazione e il riavvio automatico del PC (quando non sarà in uso) per installare gli aggiornamenti. L'utente potrà scegliere esclusivamente di scaricare, installare e scegliere quando effettuare il riavvio. Si tratta di un cambiamento notevole rispetto a Windows 8.1 che offre anche la possibilità di non effettuare mai il controllo sulla presenza di nuovi aggiornamenti.

Il meccanismo descritto non manca di far sorgere alcune preoccupazioni tra l'utenza ascrivibili a due ordini di motivazioni: in primo luogo la mancanza di alternativa all'installazione di aggiornamenti che comprenderanno non solo le consuete patch di sicurezza, ma anche nuove funzionalità (con il conseguente 'peso' in termini di dati scaricati), in secondo luogo, l'insorgere di eventuali incompatibilità derivanti dall'installazione delle nuove feature (anche se a fornire un preliminare riscontro sulla stabilità delle nuove funzioni sarà la corposa community degli Insiders).

E' corretto ricordare che il meccanismo descritto vale esclusivamente per chi disporrà dell'edizione Home di Windows 10, mentre gli utenti business, compresi coloro che utilizzeranno la versione Professional, potranno gestire con maggiore flessibilità gli aggiornamenti (gli utenti Professional li potranno rimandare, ma non a tempo indeterminato, mentre quelli Enterprise potranno scegliere di non installarli del tutto).

Una scelta vincente sotto i 200€? Wiko Fever, compralo al miglior prezzo da Amazon a 158 euro.

576

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Marco Capello

Da quel che ho capito leggendo in giro fin'ora per gli utenti con la versione home gli aggiornamenti verranno scaricati e installati automaticamente appena disponibili, l'utente potrà scegliere solo il momento in cui riavviare il sistema.

Qualcuno può confermarmi che ho capito giusto?
Sono un po' preoccupato perchè ogni tanto in vacanza mi capita di connettermi con una penna usb con cui ho solo 1gb di traffico e in questi casi disattivo tutti gli aggiornamenti per evitare di finirlo subito. Non potrò farci nulla?

Gabriele Cinti

boh, sarò nato con la camicia, uso Windows da sempre, (anche crackato) e ho sempre fatto fare gli update automatici senza alcun tipo di problema (sul 7 bastava togliere quello che ti sgamava il crack, e sulle vecchissime versioni di xp non era possibile aggiornare, solo dopo è uscita una versione con gli udpate fattibili)

Gabriele Cinti

c'è la possibilità di posticipare..puoi impostare che ti vengano notificati gli aggiornamenti, senza installarli automaticamente. ovviamente non può evitare il download in eterno

Lillo il commentatore®

Praticamente il contrario: Home preinstallato per deduzione anche su macchine più "bradipe" dove per l'appunto MEGLIO disattivare gli update per non far ingolfare il tutto, beh li si aggiorna e basta.
Sarà colpa del caldo di Caronte...

ale

Bhe fai come vuoi, sicuramente te ne intendi di sistemi operativi, usati windows che sicuramente va bene e sicuramente è aperto, windows è solo il sistema più proprietario che esiste, e guarda che non conta solo l'apertura del codice sorgente (quella che me ne vogliano gli amanti dell'open source conta marginalmente), ma il rispetto degli standard vari e dei più diffusi protocolli, i tool di sviluppo, la documentazione, la struttura del sistema stesso, e tutto il resto, OSX essendo basato su BSD e quindi su un sistema unix ha tutto questo, windows no semplicemente, ma te continua ad usarlo, e a sorbirti le limitazioni MS

Che poi mica sono fan apple, un iphone non lo comprerei mai per esempio, come molti dei suoi prodotti, praticamente l'unica cosa che hanno fatto bene è il macbook pro, hardware al top semplicemente, poi costa tanto e va bhe, ma sei hai visto gli altri pc con pari caratteristiche non costano tanto meno, dovrei spendere quasi uguale per un XPS per poi pregare che si riesca ad installarci linux dato che ormai con UEFi, schede nvidia con driver pessimi, risparmio energetico pessimo e tutto diventa quasi impossibile usare linux su un portatile recente...

Luca Polito

Vabbè, mal che vada si usa un hack per bloccare gli update... mi sembra che già qualcuno ne aveva scritto uno, proprio perchè già a partire dalla Insider Preview non si poteva avere controllo totale sugli aggiornamenti.

giusoverdrive

O anche "vadano"

sbenve

Su Windows 8.1 anche se la connessione è impostata a consumo vengono comunque scaricati gli aggiornamenti critici... ci facciamo 4 risate se Microsoft, magari per semplificarsi il lavoro, etichetta come critico un aggiornamento da 800 mega e esaurisce il bundle, magari il 10 del mese. Sarà bello stare senza internet in mobilità per una ventina di giorni.... speriamo poi di non essere all'estero con il roaming dati!

ale

Cosa mi interessa dei compilatori, sai sono uno sviluppatore, direi che per me sono abbastanza fondamentali, per di più averli è un vantaggio perchè anche se uno non è sviluppatore può compilare ed eseguire tutto il software open source che trova disponibile, cioè ci fai girare tranquillamente tutto il software che puoi usare su linux e simili, direi un bel vantaggio, cosa che su windows puoi fare a patto di installare cygwin che non va mai e che poi fai prima ad avviare una VM con linux

Poi il codice di OSX lo hai in parte, che è meglio che non averlo per niente, fra l'altro hai la parte dal mio punto di vista di sviluppatore più interessante, ossia il kernel e il core del sistema, poi ovvio l'interfaccia grafica e i programmi sono proprietari però chissenefrega di quello alla fine

Poi la primaria risorsa di OSX è data dal numero di carta di credito, detto da uno che usa un os dove ci sono mille controlli e dove devi comprare mille licenze per fare ogni stupidata, addirittura con windows 10 home sei tanto libero che non puoi nemmeno scegliere quando installare gli aggiornamenti e se vuoi farlo devi comprare la licenza pro, ed altre limitazioni varie assurde, tipo sulle app dello store, piene di DRM e vari, addirittura su windows non puoi accedere alla cartella dove sono installate le app dello store nemmeno da amministratore, per non parlare di tutti i blocchi e gli impedimenti introdotti con windows, i firmware UEFI con Secure Boot che servono solo a complicare la vita a chi vuole installare linux od altri OS, il fatto che i driver debbano essere obbligatoriamente firmati dal produttore, e ci manca poco che non debbano essere firmate tutte le app che installi (adesso ti da solo un avviso, ma in futuro non si sa)

LaVeraVerità

che siano

Fez Vrasta

Beh in realta' in un nuovo articolo Microsoft ha detto che ci saranno 5 anni di aggiornamenti (nuove funzioni) e 5 anni di bug fixing e mantenimento. Quindi in pratica faranno come hanno sempre fatto.

Jam

Ma piantala, ma chi se ne frega dei compilatori! Io parlo del sistema in se! E' open? Tu hai il codice di OSX? Sai cosa fa e come lo fa? Il resto è fuffa! Perfavore, evita il tono da evangelizzatore, men che meno mi interessa disquisire su un OS la cui primaria interfaccia macchina utente è data dal numero di carta di credito inserito. Osx è un sistema ed un ecosistema chiuso, punto. Non diverso da win, nessuno sostiene il contrario, ci mancherebbe. Ma o sei open al 100% o non lo sei.

Jam

Ognuno sceglie di essere libero come vuole. Faccio scambio volentieri con la libertà di pensare e ragionare, tanto a te non serve. Anzi, non ne ho bisogno, ho una versione pro di win, quindi mi tengo entrambe le cose. Resta pure da solo in un angolo, è la tua vita d'altronde. Troverei difficile trovare altre spiegazioni al tuo comportamento socialmente disturbato. Se poi ti fa sentire meglio per dimenticare le difficoltà della vita bè, chi sono io per negarti un pizzico di effimera soddisfazione? Sappi che arriverai ad un punto in cui non sarà più abbastanza. E a quel punto scoprirai quanto poveretto sei.

Adriano

Il fautore della libertà per eccellenza, che non sottostà a nessuno store e nessun servizio (almeno nella sua testa) e poi usa Google+ youtube e compagnia bella e per finire si fa osx. La tua coerenza non va in linea retta, procede ad angoli retti proprio

Gios

Ormai su ubuntu e distro derivate da ubuntu il terminale lo si vede solo per compilare codice

ale

Lol contento te, tieniti windows che va bene

mario Sandu

Ma va a cagá che mac é diventato l'os più merdoso del mondo

Jam

Cavoli, che brivido di libertá! Scusami fallito, meglio la libertà intellettuale per me. Ognuno sceglie di vincolarsi come vuole. Che poi ho la pro, quindi sticazzi.

Holy87

Ed è proprio perché gli utenti non sono in grado di tutelarsi che se ci pensa l'OS è tanto meglio.

DjL4S3r

Invece lo so, e ne ho idea.... ankio faccio assistenza e assemblo pc...e capitano cose stranissime ai clienti, ma x lo più delle volte, è colpa d loro stessi, in quanto nn leggono o nn stanno attenti a ciò ke li compare sui monitor... Ho sempre detto, se nn si sa cosa si sta facendo, è meglio stare fermi. Salutoni.

Dartagnan92

Hanno fatto benissimo

Dartagnan92

non credo che siano così scemi alla microsoft... è possibile che nella versione ci sarà l'impossibilità di stoppare il servizio di windows update

Emorroide

beh molte cose le devi fare da terminale e non è alla portata di tutti

Holy87

Credimi, faccio assistenze. Non hai idea di quanti si siano trovati il PC inutilizzabile facendo cose nel quotidiano.

Gios

Linux poco user firiendly? Da quanto non installi una distro ubuntu?

Comunque in ambito professionale (ingegneria fisica) windows e linux sono dei must

moichain

si mi è capitato anche a me su un hp con l'aggiornamento sul synaptics mouse!

moichain

quoto!!!!!!!!

DjL4S3r

C vuole solo criterio nell'usare un pc...
E' ovvio ke operazioni complesse, es. modifica a 10 livelli su photoshop, o arrangiare/produrre un brano con cubase...nn è alla portata d tutti.
So benissimo ke nn tutti sanno usare il pc appieno, ma navigare su internet, scaricare alcune applicazioni ke si usano nel quotidiano, e guardare la posta, sia alla portata d buona parte delle persone... Quindi, penso ke usando la testa e la logica, nn può portare a danni irreparabili. Grazie, salutoni :)

Holy87

Guarda che ti sei fatto i film, le build sono state così solo per l'insider, d'ora in poi si continua con le classiche patch. Al massimo può capitare un aggiornamento corposo l'anno, proprio come fa OSX...
Da pazzi pensare che si aggiornino build in continuazione sulla release stabile.

ale

Molto di più di qualche MB, poi con windows 10 che ci saranno build in costante aggiornamento voglio vedere, li sono 4Gb a volta

Nalin

E sbagli a pensarla così. Tu la scelta ce l'hai nel momento in cui decidi di fare upgrade oppure no. Se decidi di aggiornare stai alle nuove regole che ci sono (e sai quali sono leggendoti le condizioni d'uso) oppure cambi licenza o ancora non aggiorni e ti tieni la versione che hai ora avendo tutte le liberta per il software in questione. Tu acquisti l'utilizzo di un software in licenza che in nessun mondo vuol dire che faccio cosa voglio. Fai cosa ti permettono di fare secondo le condizioni d'uso. State confondendo la libertà di scelta con la ipotetica libertà di fare cosa volete con un software in licenza che in quanto tale ha delle regole a cui sottostare che non volete vedere o fate finta di esserne i padroni anche se non lo siete. L'acquisto in licenza è regolato per legge e indica chiaramente che non puoi farne uso al di fuori di quello che c'è scritto nelle condizioni d'uso. Accettandole quindi dai il tuo benestare a quelle condizioni.
Lamentarsi dopo è da pazzi e nessuno ti darà ascolto, perché non hai nessuna ragione per farlo. Nessuno ti obbliga ad aggiornare, questo è il punto.

Holy87

GB di banda!? Ma quanto credete che siano grandi gli aggiornamenti? Si tratta di una media di qualche decina di MB ad aggiornamento mensile eh, che diluiti in un mese non sono niente... Cosa credi, che scarica l'intero OS ad ogni aggiornamento?

Emorroide

Sarà... Però sono libero di scegliere quando e se aggiornare...

Fabyo

Windows RT era un fallimento già scritto, solo loro potevano puntarci davvero!! Qui si tratta di separare l'interfaccia, nemmeno diversificare.
Guarda è dalle prime preview di w8 che lo uso su un ibrido, prima l'hp tm2 e ora surface pro 3.
Problemi nell'uso desktop:
- Mancano delle gesture per cambiare desktop (facilmente risolvibile, ma già che hai fatto le altre gestures perché ancora non hai fatto questa?!?)
- App in finestra per nulla ottimizzate per un uso desktop, per cui il discorso che facevamo sugli exe.
- Non ci sono più gli angoli attivi come prima, che potevano essere comodi e veloci per richiamare il centro notifiche con i toggle.
Problemi uso tablet:
- Elenco delle app immensamente più scomodo di w8... già con poche app installate rispetto a quelle che installo di solito andare alla ricerca di un app richiede nella media molti tocchi in più.
- Le tiles che occupano lo schermo in maniera asimmetrica e sono un pugno in un occhio. Tra l'altro tutta l'interfaccia piatta e c'è un effetto cubo 3d che è un altro pugno. Ma va bé questo è il meno.
- Ci sono 3 pulsanti posizionati un po' a caso per l'arresto, l'elenco delle app e le app più usate, quando nell'uso tablet non serve il tasto accensione in primo piano (difatti l'hanno messo pensando all'utente desktop che si tiene lo start a tutto schermo) e l'elenco delle app poteva essere richiamato semplicemente con il tasto start stesso (dato che non essendoci il desktop non serve più a chiudere il menù start).
- Non c'è più la charm bar in favore del centro notifiche, e va bene. Ma a sto punto rendere la barra delle applicazioni (che su tablet sarebbe preferibile a scomparsa) personalizzabile con diverse funzioni tra cui quelle della charm bar di prima sarebbe intelligente come cosa. L'accesso sempre nella stessa posizione alle opzioni, alla condivisione, alla stampa, al proiettore per lo schermo e via dicendo non mi sembrano roba da poco sul tablet.
- Lo swipe da sinistra ora non fa che scimmiottare il pulsante che già c'è nella barra delle applicazioni per la visualizzazione di tutte le finestre aperte. Ogni volta che uso windows 10 e devo passare all'ultima app mi girano le balle a dover fare sempre quel tocco in più, per una funzione a cui tra l'altro hai già dedicato un tasto.
- Non puoi più gestire più tiles alla volta, le puoi aggiungere solo una per una, ridimensionare solo una per una.
- Le app non hanno più lo swipe dai bordi per richiamare delle funzioni ma il menù hamburger... oltre alla pessima scopiazzatura da android, prima potevi richiamare i menù facilmente, ora devi sempre andare in quel cm di schermo e basta, decisamente più scomodo.
Finché usi solo una delle due modalità te la adatti al meglio e te la cavi, anche se nell'uso tablet windows 8 era più comodo. Ma mi sembra chiaro che chiunque, sebbene magari la macchina sia la stessa, quando usa la modalità tablet non fa le stesse cose che fa quando usa la modalità desktop... o sbaglio? Io in modalità desktop ad esempio uso office, evernote, e pdf, copiando e incollando da una parte all'altra, cercando immagini e via dicendo. In modalità tablet mi metto lì e guardo facebook, youtube, instagram, leggo e sottolineo col pennino magari, gioco, e cagatine simili. Sono diverse proprio le app che utilizzi. E di conseguenza anche l'uso dello start è diverso... in modalità desktop mi terrei le tiles delle app office (che io tengo nella barra delle app) e magari di mail, calendario, collegamento diretto ad alcuni libri in pdf (che in w8 ho fatto con oblytile), per un menù start con poche tile e che non occupa tutto lo schermo. In modalità tablet invece nello start ci metto praticamente tutte le app installate, perché così non passi più dall'elenco (terribile) delle app, ma hai tutto lì in bella vista! E con le tile animate vedi gli aggiornamenti ovunque con un colpo d'occhio. Ora io su w8 ho una sessantina di tiles, ma pian piano che aumenteranno le app arriverei tranquillamente al centinaio... dove le metti 100 tiles nello start desktop (se non lo metti a tutto schermo)?? Non mi servono nemmeno quando uso un ibrido come un desktop. Poi abbiamo la barra della applicazioni... ora su desktop la maggior parte delle persone la usa sempre in primo piano, ma su un tablet immagino che quasi tutti preferirebbero nasconderla per godersi appieno lo schermo... ebbene non si può!! O la nascondi sempre o la lasci sempre in primo piano. Insomma devi scegliere se impostarlo al meglio per usarlo come desktop o come tablet, non puoi goderti il massimo di nessuna delle due esperienze. A ciò si sommano i punti di prima sull'uso desktop e tablet. E ciò avendo un ibrido che è un gran prodotto, il loro prodotto di punta poi, è veramente deludente. Il surface pro 3 poi è veramente un gran bel prodotto, pensato benissimo, curato in ogni dettaglio... lo stand, la tastiera, lo schermo che torna ad avere proporzioni più adatte a tutti i contenuti e non solo ai film... io prenderei chi ha guidato la creazione del surface e lo metterei a dirigere ogni progetto in casa microsoft.

ale

Comunque è più open di windows se vogliamo, OSX è pur sempre per metà open source, mentre windows è completamente proprietario, la parte più importante dal lato dello sviluppatore, ossia il kernel, i programmi del core del sistema, la libreria C e il compilatore C sono open quindi, poi è un sistema unix quindi ci girano sopra tutti i software BSD e GNU (e sono quasi tutti preinstallati fra l'altro)

ale

OSX è più open di windows volendo, il core è basato su BSD ed quindi per metà open source, il kernel è open, le librerie e i programmi base sono open persi da BSD, il compilatore c (clang) è open, e tutte le parti del core del sistema, poi ci girano un sacco di software open tranquillamente, e soprattutto rispetta completamente gli standard POSIX e simili a differenza di windows, quindi nessun problema a farci girare qualunque software per unix sopra

Luca

Ma si lo so anch'io.. La mia era solo una critica (neanche tanto seria) verso chi affermava che con OSX si é più liberi.. Tutti hanno i loro pro r i loro contro

Jam

Rick sei un poveretto, facci il favore e levati dai piedi.

ale

Bhe che inutile generalizzazione, quello è un prodotto innovativo, nemmeno io lo comprerei oggi, ma ci scommetterei che fra qualche anno tutti gli altri si adegueranno a fare pc con una sola porta, daltronde sono le stesse cose che sono state dette ad apple quando ha tolto il floppy, le porte seriali/parallele, quando ha adottato tastiere e mouse USB quando tutti usavano la ps2, quando ha tolto il lettore CD dai pc, quando ha messo gli ssd su PCIe al posto che sata, e via dicendo...

Emorroide

Dal tono sembrava XD

ale

Magari me lo fa anche a casa quando non voglio, mettiamo che mi serva la connessione perchè sto scaricando un torrent, sto guardano uno streaming o sto giocando e voglio tutta la banda per me mentre windows ha deciso che si mette a scaricare gli update e occupa GB di banda e mi rende inutilizzabile tutta la connessione, comodissimo, o si mette a scaricare quando già la connessione è lenta e quindi mi rende inutilizzabile il pc, o perchè semplicemente non voglio perdere tempo ad aggiornare quel sistema (magari è una VM di test che uso una volta ogni 10 anni non mi interessa che sia aggiornata)

Luca

Io non ho detto niente di tutto ciò O.o é di nicchia non dell'anteguerra

Emorroide

Parli di linux come se fosse un OS anteguerra... È solo poco userfriendly ma è vero solo se sei imbr@nato

ale

Perchè ha mai funzionato ? Gli unici malware che mi rileva windows sono quelli legati a crack di giochi e programmi

Luca Lindholm

Quanto ne sa poco Lei: uno degli aggiornamenti che arrivano ogni mese è "Strumento di rimozione MALWARE del mese di xxxxxxxx xxxx"!

Luca

Soggettivo, per molti va anche bene Linux

Xemnas

Ribadisco, se per te è una questione morale, fattene una ragione. SE Sei un utente pro ed in quanto tale sei in grado di distingue quali aggiornamenti vuoi e quali no, allora ti compri la licenza per te.

Sei un utente base ed usi windows senza particolari necessità? allora cosa ti cambia se gli aggiornamenti sono obbligatori o meno?
Come hanno già detto in altri post, c'è pieno di gente che DISABILITA gli aggiornamenti, non li seleziona, e poi si lamenta che la roba non va. Microsoft vuole evitare questo. Se per te è così importante bloccare gli aggiornamenti ci deve essere una ragione (la stabilità del computer) e questa ragione non è qualcosa che hanno gli utenti comuni, ma solo quelli professionali.

Emorroide

Beh ogni tanto lo cambio..

Raffael

vero, è carino...ma non lo vedo troppo attinente con la UI...ci potresti provare anche qualche sfondo più soft!

sudo apt-get install humor ®

Togliere la possibilità di scegliere non è mai una buona cosa (e vale per tutti gli ambiti)

Surface Laptop, Studio e tutta la gamma Surface alla MS House | Video

Recensione HP Spectre x360 13: il convertibile migliore

Samsung Notebook 9 Pro e gli altri SUPER LAPTOP con Windows 10

Microsoft Surface Pro 2017 è ufficiale: la nostra video anteprima